BioMEMS: la tecnologia MEMS applicata alla biomedicina

La tecnologia MEMS sta riscontrando negli ultimi anni un crescente successo nei settori della biologia, medicina e ingegneria biomedica grazie alla diffusione dei BioMEMS, dispositivi in grado di produrre su scala cellulare complesse strutture elettriche, meccaniche, fluidodinamiche, termiche, ottiche e magnetiche

Introduzione

Le caratteristiche tipiche dei sensori realizzati in tecnologia MEMS quali miniaturizzazione, affidabilità e basso assorbimento di potenza hanno esteso il loro utilizzo in aree un tempo ritenute non convenzionali, come la biologia, la medicina e l’ingegneria biomedica. Le premesse lasciano supporre un’ulteriore crescita delle applicazioni basate sui BioMEMS e già oggi array di microsensori vengono utilizzati per la realizzazione di naso elettronico e lingua elettronica. Altre applicazioni riguardano la creazione di sistemi neurali in grado di controllare piccoli motori o dispositivi protesici, strumenti per eseguire operazioni di microchirurgia indolori e sistemi completi di microfluidica per l’analisi chimica o genetica. La maggior parte dei dispositivi BioMEMS utilizzati nelle applicazioni biomedicali è rappresentato da sensori, ma tuttavia esistono anche dei validi esempi di dispositivi che agiscono come attuatori. Le due tipologie di dispositivo verranno ora analizzate separatamente. [...]

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 2444 parole ed è riservato agli abbonati PRO. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici MAKER e PRO inoltre potrai fare il download (PDF) dell'EOS-Book e di FIRMWARE del mese. ABBONATI ORA, è semplice e sicuro.

Abbonati alle riviste di elettronica

Scrivi un commento