- Elettronica Open Source - https://it.emcelettronica.com -

Come realizzare uno studio fotografico DIY: softbox, diffusore e ombrello 1/2

Alla base della fotografia c’è prima di tutto la luce; maggiore è il controllo che il fotografo ha sulle condizioni della luce e maggiore sarà il controllo sull’immagine finale. Per questo i fotografi professionisti usano studi fotografici in modo da creare una fonte di luce che sia percepita come unica, in grado di creare ombre morbide mantenendo alta la definizione del soggetto: ma è possibile realizzare artigianalmente uno studio fotografico diy [1]?
Questo progetto fai da te vi spiegherà come, illustrando le istruzioni per ognuna delle componenti fondamentali dello studio fotografico: softbox, diffusore direzionale ed ombrello. Premessa fondamentale da tenere a mente è dunque il ruolo primario che la luce riveste nella fotografia.
Nella fotografia la luce catturata è controllata nello specifico da 4 parametri:

Il funzionamento di base degli studi fotografici professionali prevede la presenza di una lampada. Una lampadina, o una lampada, creano un effetto d'ombra molto netto che distorce il modo in cui un soggetto in 3D viene percepito.L'obiettivo è quello di creare una sorgente di luce diffusa che produca delle ombre morbide ma mantenga alta la definizione del soggetto.

Elenco dei materiali per realizzare lo studio fotografico DIY

In maniera molto semplice questo tutorial DIY può spiegare come creare uno studio fotografico con ombrello, softbox e directional. usando pochi oggetti facilmente reperibili anche a basso costo.
Ecco quali altri materiali bisogna procurarsi:

Come realizzare il proprio studio fotografico DIY: il softbox

Partiamo dalla costruzione DIY di un softbox.
Ecco, in ordine temporale, le prime istruzioni da seguire: