Costruiamo un portabottiglie equilibrista in legno

Chi non è mai rimasto meravigliato dinanzi a quei portabottiglie messi in equilibro, in posizione inclinata con tanto di bottiglia piena di vino, a far da esposizione nelle vetrine dei negozi del settore? L'articolo che segue ha lo scopo di introdurre alla realizzazione di uno di questi fantastici gadget, con cui potete fare un figurone nelle feste con amici e parenti. Ovviamente, dietro alla progettazione e alla semplice (si fa per dire) costruzione, c'è sempre tanta fisica e matematica, che governano inesorabilmente gli eventi dell'universo.

Introduzione

La realizzazione che stiamo per presentare in questo articolo è alla portata di tutti e riguarda la costruzione di un simpatico portabottiglie di legno che ha la capacità di restare in un suggestivo equilibrio scenico, reggendo una bottiglia di vino piena. Il gadget, che di certo regalerà tanta soddisfazione a chi lo realizzerà, potrà costituire un utile e piacevole regalo per qualsiasi occasione. Il fatto, poi, di averlo realizzato con le proprie mani aumenta, sicuramente, la sorpresa di chi lo riceverà.

Il portabottiglie ad un posto

Per la costruzione di un portabottiglie capace di tenere in equilibrio stabile una sola bottiglia, serve semplicemente un piccolo pezzo di legno dalle adeguate misure. Per il nostro prototipo abbiamo utilizzato un piccolo segmento di legno di abete dalle dimensioni di 23cm x 4,7cm x 2,3cm, acquistabile in qualsiasi rivendita per il "fai da te" (vedi figura 1). Le misure non sono critiche, pertanto qualche scostamento di alcuni millimetri può essere ben tollerato.

 

Figura 1; Per un portabottiglie ad un posto occorre un listello di legno di 23 cm. x 4,7 cm. x 2,3 cm.

Figura 1: per un portabottiglie ad un posto occorre un listello di legno di 23 cm. x 4,7 cm. x 2,3 cm.

Sembra che già la magia delle proporzioni matematiche cominci a farsi presente: la lunghezza è pari a 10 volte lo spessore che, a sua volta, equivale ad 1/2 della larghezza. Una volta tagliato con precisione il campione di legno si può procedere alla sua levigatura grossolana, tramite carta vetrata di media grana. Ricordiamo che l'oggetto finale costituirà un prodotto di arredamento e quindi, in ogni caso, la sua estetica deve risultare la migliore possibile.

Taglio obliquo

Il prossimo passo da compiere è quello del taglio obliquo alla base dell'oggetto, che costituirà l'appoggio finale e definitivo del piano inclinato. Tale taglio dovrà avere l'angolazione di 45° esatti, per cui l'utilizzo di un tagliacornici è altamente consigliato. Il taglio in questione riduce l'altezza di una faccia laterale del parallelepipedo a 20 cm. come mostrato in figura 2. Come si vede, si tratta di operazioni abbastanza semplici che contribuiscono a costituire, alla fine, un oggetto piuttosto bello.

 

Figura 2; Il taglio a 45° per la base.

Figura 2: il taglio a 45° per la base.

Foratura

La struttura del nostro portabottiglie è quasi pronta, come si vede non è necessario tanto lavoro. Occorre effettuare, adesso, un passaggio per permettere l'ingresso e l'alloggiamento del collo di una bottiglia. Allo scopo, si deve effettuare un foro passante dal diametro di 3,5 cm il cui centro disti esattamente 3 cm. dal bordo esterno del listello, come mostrato in figura 3. Anche in questo caso le misure non sono critiche.

 

Figura 3: Il foro da 3,5 cm. per l'alloggiamento della bottiglia.

Figura 3: il foro da 3,5 cm. per l'alloggiamento della bottiglia.

 

Quella del foro è un'operazione particolarmente laboriosa che deve essere  eseguita ed effettuata a regola d'arte, per preservare l'eleganza dell'oggetto finale. Seguendo il famoso detto "gli attrezzi fanno il mastro", occorre usare un'adeguata attrezzatura, composta da un trapano verticale e una mecchia dalle adeguate dimensioni. In alternativa è possibile usare la più economica fresa a tazza, ricordando che non è poi tanto banale e semplice usare tali strumenti, al fine di ottenere un lavoro perfetto. Più [...]

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 2396 parole ed è riservato agli abbonati MAKER. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici MAKER e potrai fare il download (PDF) dell'EOS-Book del mese. ABBONATI ORA, è semplice e sicuro.

Abbonati alle riviste di elettronica

3 Commenti

  1. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 16 gennaio 2018
  2. Nello Roscini 23 gennaio 2018

Scrivi un commento

EOS-Academy