I protagonisti dell’elettronica: 3 domande a Maurizio Di Paolo Emilio

Proseguiamo con la nostra serie di interviste dedicate ai protagonisti dell'elettronica ovvero gli autori di Elettronica Open Source. Oggi conosciamo Maurizio Di Paolo Emilio, ingegnere delle telecomunicazioni e dottore di ricerca in fisica.

La prima domanda è di presentazione alla community. Raccontaci di cosa ti occupi e qual è stato il percorso intrapreso per raggiungere la tua posizione.

Mi chiamo Maurizio Di Paolo Emilio, ingegnere delle telecomunicazioni e dottore di ricerca in fisica con una passione per la divulgazione tecnico-scientifica. Ho all’attivo varie pubblicazione di articoli tecnici e scientifici e tre libri editati da due case editrici straniere. Mi occupo di corsi di formazione, progettazione hardware e software a livello embedded e sistemi di acquisizione e gestione dati. Ho lavorato durante la mia tesi di dottorato con esperimenti per la ricerca di onde gravitazionali con lo sviluppo di sistemi feedback control di compensazione termica. Attualmente collaboro con l’Università degli Studi dell’Aquila/INFN per lo sviluppo di sorgenti a raggi x basate sulla produzione di un plasma. In particolare, la realizzazione di sistemi ad alta tensione impulsata per applicazioni mammografiche (hard x-ray) e un Microbeam (soft x-ray) per lo studio di effetti biologici.

Qual è stata l’esperienza che, più di tutte, ti ha lasciato il segno?

Varie esperienze mi hanno lasciato il segno. L’esperienza del dottorato è stata entusiasmante e mi ha dato la possibilità di lavorare con i più grandi fisici del mondo per la rivelazione delle onde gravitazionali. Successivamente, lo sviluppo di sensori Hartmann presso l’Università di Adelaide (Australia) mi ha permesso di migliorare da un punto di vista professionale; il solo pensiero di aver lavorato in Australia, e sopratutto, nel campo scientifico che più ti appassiona, mette i “brividi”. Forse l’esperienza attuale sarà quella più importante, infatti, ho l’opportunità di lavorare con ricercatori e professori di alto livello nel campo dei raggi x, con la possibilità di far interagire la fisica con i design circuitali avanzati dell’elettronica.

Quale consiglio daresti a chi oggi deve prendere una decisione per il proprio percorso di studi o professionale?

Fare quello che più ti appassiona con la consapevolezza che non sempre ti garantisce un lavoro abbastanza retribuito. È inutile andare a cercare di analizzare il mercato per vedere che tipo di professionisti sono ricercati. Potresti non essere portato per quella materia. Allora, ascolta il tuo pensiero e le tue passioni, coltivali e lotta affinché si realizzino. Essere consapevole di mettersi in gioco e di ricevere tante delusioni che dovranno servire come ulteriore spinta per il mondo professionale (e non). Credi nelle tue passioni, coltivale ed i risultati arriveranno.

8 Commenti

  1. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 30 marzo 2015
  2. angegardien angegardien 31 marzo 2015
  3. Maurizio Di Paolo Emilio Maurizio 31 marzo 2015
  4. FL3D FL3D 1 aprile 2015
  5. Maurizio Di Paolo Emilio Maurizio 1 aprile 2015
  6. Maurizio Di Paolo Emilio Maurizio 1 aprile 2015
  7. FL3D FL3D 1 aprile 2015

Scrivi un commento