Internet of Things vs Data Science: due materie a confronto

Internet of Things vs Data Science: che differenze ci sono fra queste due materie? In questo articolo ho il piacere di mostrartele in un confronto completo.

Internet of Things e Data Science sono due branche dell'informatica differenti fra di loro. L'IoT lo possiamo riassumere banalmente in quella branca di tecnologie legate all'informatica, dove dispositivi in carne e silicio comunicano fra loro.  Non solo: sono "istruiti" con del codice per operare in base a determinati eventi.

Questo, chi è all'interno di Makers Academy sa di cosa parlo!

La Data Science è altrettanto variegata perché anch'essa abbraccia diversi aspetti dell'informatica. Tuttavia, essa non si occupa di oggetti connessi, al contrario si occupa di estrarre conoscenza e valore da dati strutturati e non strutturati. Perciò, Internet of Things e Data Science hanno due obiettivi diametralmente opposti. Ma una cosa in comune ce l'hanno: non esiste un singolo metodo o tecnologia tale da permettere di realizzare o portare a termine la realizzazione di un oggetto connesso oppure di fare un'analisi dati tale da capire per esempio l'andamento di un mercato.

Sì: entrambe sono parecchio "multipotenziali".

La Data Science, la scienza dei dati detta in italiano, pone tanta enfasi sul cognitive computing, sul processamento dei dati, sull'apprendimento dei dati stessi, questo non è il fulcro dell'IoT. Al contrario, l'IoT si focalizza sull'offrire servizi, eseguire operazioni, inviare e ricevere comunicazioni da oggetti connessi: essere consapevoli di certi eventi tramite delle notifiche, per esempio. Faccio l'esempio della caffettiera connessa che ti avvisa se ha preso fuoco, cosa di cui ho avuto il piacere di parlare anche in una diretta.

Internet of Things vs Data Science: in realtà vanno a braccetto

Queste due branche dell'informatica, è giusto vederle come due entità separate. Allo stesso tempo, tuttavia, si abbracciano molto bene! L'Internet of Things ha un piccolo grande problema: la raccolta dei dati. Per quanto semplici siano gli oggetti connessi, anche i dati che generano, beh... Ne generano davvero davvero tanti. E questi dati, che possono diventare anche TERABYTE come nel caso di un Boeing 737, vanno analizzati. È incredibile come un solo aeroplano possa generare 20 terabyte di informazioni solo sui motori in una singola ora di volo: ho il piacere di lasciarti un approfondimento qui.

Da questo esempio, capisci che è necessario analizzare con criterio e diverse metodologie queste moli di dati: qui interviene la Data Science e l'analisi dei dati stessa.

 

Scarica subito una copia gratis

Scrivi un commento

Seguici anche sul tuo Social Network preferito!

Send this to a friend