Raspberry Pi senza ventola: si può usare?

Raspberry Pi senza ventola: si può usare? In questo articolo scopriremo assieme in base al modello e alle varie situazioni se una ventola è necessaria oppure no per utilizzare il computer con il lampone.

È una domanda che molte persone si fanno, fra cui probabilmente tu: si può usare Raspberry Pi senza ventola? La risposta dipende da tanti punti e ho il piacere di partire dal più importante di tutti.

Raspberry Pi è pensato per l'aria aperta

Qualsiasi modello di Raspberry Pi è pensato per essere usato senza involucro. Questo significa una cosa: è progettato per non rompersi con una ventilazione naturale.

In termini molto semplici, finché Raspberry Pi ha una ventilazione naturale, quindi è all'aria aperta, senza involucri che lo "tengono prigioniero", non si dovrebbe surriscaldare.

Ho usato il condizionale, perché la seconda variabile più importante per capirlo, è la seguente.

Come stai utilizzando Raspberry Pi?

È tua intenzione usarlo come server? Vuoi fare mining di crypto valute? Hai intenzione di usarlo come data center? Vuoi overclockare Raspberry Pi?

Tutte queste sono situazioni dove la CPU è sotto uno sforzo considerevole.

Chiaro, non solo lei, ma anche il resto dell'hardware.

Quando l'hardware è messo sotto pressione, quindi gli facciamo fare un sacco di calcoliabbiamo a che fare con il fastidioso "Effetto Joule".

Non è il focus di questo articolo, ma in breve l'effetto Joule consiste in questo: all'aumentare della potenza consumata dal dispositivo, aumenta la dissipazione di calore.

Questo significa semplicemente una cosa: se sfrutti tanto la potenza di calcolo di Raspberry Pi aspettati tanto calore.

Non solo.

Raspberry Pi devi sapere che viene commercializzato in tanti modelli e, al momento in cui scrivo queste parole, il più potente a nostra disposizione è Raspberry Pi 4 model B con 8GB di RAM.

Se è tua intenzione approfondire, ho fatto un video riguardo alla serie 4 e al problema della dissipazione, ma in linea generale questa serie di Raspberry Pi è parecchio potente, perciò se è tua intenzione sfruttarlo al massimo come detto all'inizio beh... Sì.

 

Forse è il caso di sfruttare una ventola.

 

Quando usare Raspberry Pi senza ventola?

Risposta breve: quando lo usi poco. 

In linea generale, escluso l'overclocking per il quale te la consiglio "caldamente", finché si tratta di utilizzarlo in modalità "Desktop" o comunque non è tua intenzione fargli eseguire applicazioni che richiedono potenza di calcolo costante e al massimo della loro intensità la risposta è: "No, non ti serve una ventola".

Tuttavia, vorrei lasciarti un suggerimento per capire qual è il punto di rottura in cui è necessario pensarci.

Raspberry Pi, dalla serie 3 in poi, senza involucri o case, arriva a toccare punte di 90/95 °C quando la CPU viene utilizzata in modo costante dall'80% in su.

E c'è anche modo di saperlo attraverso la programmazione in Python: questo chi è iscritto a Makers Academy lo sa!

Perciò, se mantieni un livello di utilizzo così elevato, allora è il caso di prenderla in considerazione per la tua soluzione 🙂

 

 

 

Scarica subito una copia gratis

Scrivi un commento

Seguici anche sul tuo Social Network preferito!

Send this to a friend