EOS

Sottosistema USB Kinetis: connettività USB flessibile

Il sottosistema USB è costituito da diversi blocchi che, insieme, offrono una piena e flessibile funzionalità USB. Il sottosistema USB include un controller conforme USB On-The-Go (il controller specifico dipende dal dispositivo). Le opzioni sono rappresentate da un controller USB a bassa velocità o LS (low speed) e da un controller USB a velocità piena o FS (full speed).

Le famiglie di microcontrollori Kinetis K20 e K60 sono dotate di un controller capace di raggiungere l'alta velocità o HS (high speed). L'opzione HS è supportata utilizzando una interfaccia fisica esterna ULPI. Anche un regolatore USB e un USB DCD (device charger detect, individuazione di un dispositivo di ricarica) fanno parte del sottosistema USB.

Sottosistema USB: controller FS/LS

Il controller USB FS/LS offre comunicazione al dispositivo e l' host USB insieme al supporto per le operazioni On-The-Go. Il controller FS/LS è conforme allo standard USB 2.0 e supporta velocità di trasferimento dei dati sia in full-speed (12 Mbps) che in bassa velocità (1.5 Mbps). Il controller FS/LS va sempre utilizzato con il blocco della ricetrasmittente on-chip FS/LS. La ricetrasmittente on-chip include dei resistori pull down interni sulle linee D+ e D- e un resistore pullup interno sulla linea D+. Questo aiuta a ridurre il numero di componenti esterne necessarie per una connettività USB.

Sottosistema USB: controller ad alta velocità

Il controller USB con capacità di alta velocità (HS) offre comunicazione al dispositivo e all' host USB insieme al supporto per le operazioni On-The-Go. Il controller HS è conforme allo standard USB 2.0 e supporta dispositivi ad alta velocità (480 Mb/s), a piena velocità (12 Mb/s) e operazioni OTG .

Regolatore USB

Il regolatore USB genera una carica energetica da 3,3 V dal VBUS USB o da una batteria ricaricabile. Il regolatore USB è un modulo LDO a tensione lineare che fornisce 3,3 V da una fonte energetica di input che varia da 2,7 V a 5,5 V. L'output di 3,3 volte viene utilizzato per alimentare la ricetrasmittente USB on-chip. Il pin di output (VOUT33), in grado di emettere fino a 120 mA, può essere utilizzato per alimentare i componenti esterni e/o per la fonte principale di energia di un microcontrollore. Questo elimina i costi per LDO esterno.

Individuazione del caricatore per il dispositivo USB

Il modulo USBDCD (USB Device Charger Detect) funziona con la ricetrasmittente USB terra individuare se il dispositivo USB è attaccato ad una porta per la ricarica (sia una porta per la ricarica dedicata che un host di ricarica). Identificando il tipo di porta, il microcontrollore può quindi controllare la quantità necessaria di energia, rendendo così il dispositivo un prodotto di ricarica intelligente. Di solito, un sottosistema USB senza hardware USBDCD riceverebbe solo la corrente minima per la ricarica dal VBUS USB . Il vantaggio è che vengono ottimizzati sia il tempo che la corrente necessari per il caricamento.
Le caratteristiche includono quindi:

    - uniformità con gli ultimi standard industriali per le specifiche delle batterie USB (specifica per la ricarica, Revisione 1.1.
    - Parametri di timing programmabili.
    - Compatibilità con sistemi alimentati da: batteria ricaricabile, batteria non ricaricabile, regolatore LDO da 3.3 V alimentato da USB.
STAMPA     Tags:

4 Commenti

  1. Alex87ai 24 febbraio 2011
  2. stewe 24 febbraio 2011
  3. Emanuele Bonanni Emanuele 24 febbraio 2011
  4. Alex87ai 25 febbraio 2011

Scrivi un commento

EOS