Home
Accesso / Registrazione
 di 

Amplificatori da strumentazione, ecco quando conviene usare gli INA

ecg

Con l'introduzione degli amplificatori operazionali l'elettronica analogica e la progettazione hanno fatto un salto in avanti davvero notevole. Ma quando agli amplificatori si è andata ad aggiungere la configurazione "da strumentazione" si sono raggiunte potenzialità e precisioni mai viste prima. Quello che vi stiamo per presentare è uno studio sull'INA, ovvero l'INstrumentation Amplifier. Buona lettura.

Contenuto esclusivo per gli ABBONATI PLATINUM di Elettronica Open Source.

Leggi subito tutto l'articolo e poi ricevilo in PDF all'interno di EOS-Book insieme a tanti altri vantaggi offerti dall'Abbonamento Platinum! Diventa Utente PLATINUM

SCOPRI TUTTI I VANTAGGI DI UN ABBONAMENTO ANNUALE CHE COMPRENDE ANCHE TUTTO L'ARCHIVIO

 

 

 

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di gfranco78

Mi piacciono molto gli

Mi piacciono molto gli integrati della Analog Devices. Quello che avete fatto vedere sembra proprio la soluzione giusta per il progetto di un amico.

ritratto di Piero Boccadoro

Aspettiamo allora che anche

Aspettiamo allora che anche lui si esprima qui ;)
Fateci sapere com'è andata a finire, cosa avete scelto, quali difficoltà avete incontrato e così via dicendo...

ritratto di Antonello

Orami sono un vostro utente

Orami seguo questo gruppo da un pò e ho capito che quando tirate fuori questi articoli così approfonditi e tecnici c'è sempre un perchè. Dite la verità, state preparando un progetto, vero? ;)

ritratto di Piero Boccadoro

Shhhhh :D

Shhhhh :D

ritratto di Boris L.

Questa volta non sono

Questa volta non sono soddifsatto.
Perchè non avete messo tutte le equazioni e lo studio della configurazione? Non si può mica spiattellare la formula del guadagno così, senza una giustificazione :)
Scherzi a parte, è importante lo studio della configurazione!

ritratto di Piero Boccadoro

Ahahahah! Lo sapevo... :D Me

Ahahahah!
Lo sapevo... :D
Me l'aspettavo un commento simile :D
E hai ragione! Senza la dimostrazione e la valutazione è incompleto l'argomento.
Però lo scopo di questo articolo, come qualcuno ha già intuito, è più ampio, più complesso...
Però è giusto: una sana lezione di elettronica analogica non fa mai male, non può farne.
Che ne dite se dedichiamo un articolo quanto prima e abbracciamo diverse configurazioni (compreso questa)?

ritratto di sergio.oliva

produttori di INA

gli INA (almeno quelli che riportano questo prefisso) sono della Burr-Brown ( o Texas Instruments che dir si voglia) ...........

ritratto di Marven

Bello questo!!! leggendo

Bello questo!!! leggendo l'articolo mi è venuto un sorriso :) Piero ha capito sicuramente il perchè...

Ottimo articolo che va sicuramente completato con più aggiornamenti.

Non sono molto presente ultimamente ma sto cercando di svincolarmi dagli impegni...

Ciao
Mario

ritratto di Piero Boccadoro

:) Indubbiamente. :) Non è

:)
Indubbiamente. :)
Non è tutto, non vuole essere esaustivo.
Anzi, è in lavorazione un commento che spiega alcuni aspetti su cui abbiamo avuto delle critiche (le ho ricevute in pvt).
A breve online :)
Wait for it :D

Nel frattempo, chiunque voglia aggiungere materiale, riferimenti, nozioni, equazioni, criteri di progetto echipiùnehapiùnemetta è, come sempre, il ben venuto :D

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti