Animiamo il Natale con un realistico fuoco virtuale

L'elettronica è una di quelle discipline utili a qualsiasi settore: medico, scientifico, commerciale, fisico, chimico, ecc. Essa è estremamente importante anche quando occorre allestire gli addobbi natalizi. Generatori di melodie, lampeggiatori, simulatori di alba e tramonto e altri dispositivi contribuiscono ad aumentare al massimo il realismo delle realizzazioni. In questo articolo vediamo come realizzare un semplicissimo simulatore di fuoco che, se ben realizzato, sbalordirà gli spettatori.

Introduzione

Il simulatore di fuoco è, nel nostro caso, una sorta di lampada lampeggiante, a frequenza, cadenza e ampiezza irregolare e imprevedibile, che può contribuire, in modo molto valido, a far sembrare vero un fuoco allestito per gli addobbi di Natale. Ad essere più precisi, non saranno emesse fiamme e fumo reali, ma una lampada pilotata opportunamente, emetterà una calda luce lampeggiante e tremolante simulando, di fatto, quella sprigionata e diffusa da un piccolo fuocherello. I modi per realizzare tale dispositivo sono innumerevoli: basterebbe, infatti, un PIC e un Triac per creare una luce lampeggiante, stile fuoco, con tanto di programmazione oculata e precisa. Ma, in questo progetto, abbiamo voluto ridurre al massimo i costi, le difficoltà, lo spazio impiegato dal lampeggiatore ed il tempo necessario alla sua realizzazione, utilizzando pochissimi componenti, più elettrici che elettronici. Si tratta di un'idea particolare ed originale per ravvivare la casa durante il periodo di Natale. E' un "Fuoco Elettrico" simulato da una lampadina. Non è un intermittente, poichè il lampeggio ordinato, cadenzato e prevedibile non darebbe il senso reale del fuoco. E', invece, un semplice circuito che accende e spegne (anzi, meglio, fa tremare) una normale lampada ad incandescenza, con una cadenza veloce e casuale, simulando perfettamente il lampeggio del fuoco. Il risultato è assicurato e garantito.

Materiale necessario

Il materiale occorrente alla realizzazione del fuoco elettrico è ridotto all'osso ed il costo complessivo (per l'acquisto di componenti nuovi di zecca) non dovrebbe superare i 2-3 euro. Se poi si reperiscono i componenti nel mercato del surplus o si prelevano da impianti esistenti e non più utilizzati, le spese sono, praticamente, inesistenti. Quello che serve è elencato nella seguente lista:

  • Una spina elettrica;
  • Un interruttore volante per lume da tavolo;
  • Del filo elettrico bipolare;
  • Uno starter per neon;
  • Una lampada ad incandescenza a 220V (possibilmente con bulbo di colore rosso);
  • Un portalampade.

Diamo adesso, per ogni componente, una breve delucidazione, al fine di conoscere meglio la parte coinvolta nel montaggio finale.

Spina elettrica

Per la spina si può utilizzarne una di tipo normale, da 10A, poiché la corrente che passa all'interno del carico non supera il mezzo Ampere. La figura 1 ne mostra una classica, molto semplice da montare ed installare.

 

Figura 1: Spina elettrica.

Figura 1: Spina elettrica

 

Interruttore volante per lume da tavolo

Anche se tale componente è opzionale, esso risulta utile per attivare e disattivare comodamente il fuoco elettrico, evitando ogni volta di staccare la spina dalla presa elettrica a muro. Anzi, per i circa trenta giorni di periodo natalizio, in cui la realizzazione sarà stabilmente montata, si consiglia di includerlo nel vostro circuito elettrico. Si tratta di un classico interruttore volante, sempre per lume da tavolo. Se ne trovano di ogni tipo in commercio. La figura 2 ne mostra un esemplare generico, assieme alla modalità del relativo montaggio. Solo una linea del filo elettrico deve essere interrotta dall'interruttore. L'altra permette il continuo passaggio della corrente elettrica.

Figura 2: Interruttore.

Figura 2: Interruttore

 

Filo elettrico bipolare

A seconda della distanza utile per l'allestimento, la lunghezza del filo potrebbe variare. Non è necessario [...]

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 2102 parole ed è riservato agli abbonati PLATINUM. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici PREMIUM e PLATINUM e potrai fare il download (PDF) di tutti gli EOS-Book, Firmware e degli speciali MONOTEMATICI. ABBONATI ORA con PAYPAL è semplice e sicuro.

Abbonati alle riviste di elettronica

2 Commenti

  1. Maurizio Di Paolo Emilio Maurizio Di Paolo Emilio 22 dicembre 2016
  2. Emanuele Bonanni Emanuele Bonanni 22 dicembre 2016

Scrivi un commento

ESPertino è la nuova scheda per IoT compatibile ARDUINO.
Scopri come averla GRATIS!