Home
Accesso / Registrazione
 di 

Come progettare un dissipatore di calore

01

Un dissipatore è un corpo capace di trasferire all'ambiente circostante una quantità di energia termica applicata alla sua superficie. Con alcuni calcoli matematici la progettazione di un buon dissipatore di calore è una operazione abbastanza semplice. Vediamo quindi come progettare un dissipatore di calore applicando e spiegando delle semplici formule e poi con degli esempi pratici.

Contenuto esclusivo per gli ABBONATI PLATINUM di Elettronica Open Source.

Leggi subito tutto l'articolo e poi ricevilo in PDF all'interno di EOS-Book insieme a tanti altri vantaggi offerti dall'Abbonamento Platinum! Diventa Utente PLATINUM

SCOPRI TUTTI I VANTAGGI DI UN ABBONAMENTO ANNUALE CHE COMPRENDE ANCHE TUTTO L'ARCHIVIO

 

 

 

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Bazinga

Dissipazione

Le nuove frontiere della tecnologia stanno portando alla scomparsa dei pesanti dissipatori, come del resto anche dei pesanti trasformatori. RDSon sempre più basse, Ultra Low Drop Out e case sempre più rivolti alla dissipazione diretta sul pcb ne sono un esempio. Anche il diffondersi dei circuiti a commutazione del resto. Nei circuiti stampati anche abbiamo soluzioni per dissipare ad esempio in alluminio, molto utilizzati nell'illuminazione a led.

Però tanto prima o poi ci si trova davanti alla necessità di un bel radiatore.....

ritratto di Giorgio B.

esatto… La necessità di "di

esatto…
La necessità di "di un bel radiatore" finisce per essere assolutamente innegabile…
Certamente la dissipazione del calore è il più grande problema da cui è affetta la tecnologia allo stato solido…
Da questo punto di vista, spero davvero nell'utilizzo dei superconduttori :)

ritratto di Antonello

un articolo molto utile ed

un articolo molto utile ed efficace.
Complimenti.

ritratto di Boris L.

mi associo questi commenti.

mi associo questi commenti. Complimenti davvero.
Anche gli esempi sono davvero chiari ed utili.

ritratto di Boris L.

scusate, ovviamente manca una

scusate, ovviamente manca una "a" :)

ritratto di Emanuele

Dissipatori di calore

Articolo sempre utile. Ho apprezzato molto i 3 esempi pratici che chiarificano immediatamente come calcolare il dissipatore, per i "non addetti" :)

Terrei però a precisare che la foruma della resistenza termica Rth o RTD (che dir si voglia) è arrotondata. E' stato eliminato il parametro relativo al trasferimento di calore dalla giunzione al case e dal case all'esterno. Direi che in alcuni casi è possibile trascurare questo valore, in altri invece sarebbe bene tenerne conto:

Rth= (T1 - T2)/Pd - (RTJC + RTCD)

RTJC è la resistenza che il calore incontra a passare dalla giunzione al case ed ovviamente dipende dal case ( questo valore si trova sul datasheet)

RTCD è la resistenza che il calore trova nel passare dal case all'esterno, quindi al dissipatore e dipende da vari fattori, come dal tipo di case, dal contatto diretto, oppure con mica e dall'utilizzo del silicone. Esistono tabelle apposite relativamente ai vari case.

ritratto di antonio_el

suggerimento

vorrei sottolineare un aspetto importante, peraltro correttamente riportato nell'articolo, e cioè l'uso della 'pasta termoconduttiva'... tutti i 'conti' vanno a 'pallino' se la superficie di contatto non è sfruttata totalmente.

ritratto di Piero Boccadoro

sì, hai ragione. È molto

sì, hai ragione.
È molto importante!
Io imparai, all'epoca della prima esperienza nell'assemblare un computer, quanto fosse importante. Fortunatamente, senza fare danni :)

ritratto di gread

alette di raffreddametno

La formula per calcolare la resistenza termica non tiene conto delle alette di raffreddamento.
In che maniera queste influiscono? C'è una qualche formula per tenere conto dell'altezza delle alette, distanza tra le alette, ecc ?
Oppure il loro contributo è trascurabile rispetto alla dimensioni del blocco?

ritratto di gio22

alette di raffreddametno

ritratto di gread

grazie!

grazie!

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 6 utenti e 50 visitatori collegati.

Ultimi Commenti