Home
Accesso / Registrazione
 di 

A cosa serve la matematica?

Insalata matematica

Non ho mai negato di avere un background di studi classico e di essermi avvicinata alla matematica e alla tecnologia con un misto di sospetto, sfida e timore reverenziale. Tra i banchi di scuola una delle ragioni più gettonate per preferire le materie umanistiche era che, a differenza della matematica, queste servono anche nella vita quotidiana. A cosa servono invece numeri e formule (fatta eccezione ovviamente della capacità base di “far di conto?”).

Contenuto esclusivo per gli ABBONATI PLATINUM di Elettronica Open Source.

Leggi subito tutto l'articolo e poi ricevilo in PDF all'interno di EOS-Book insieme a tanti altri vantaggi offerti dall'Abbonamento Platinum! Diventa Utente PLATINUM

SCOPRI TUTTI I VANTAGGI DI UN ABBONAMENTO ANNUALE CHE COMPRENDE ANCHE TUTTO L'ARCHIVIO

 

 

 

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Marco Giancola

Avevo in mente io di scrivere

Avevo in mente io di scrivere un articolo con questo titolo (o molto simile).
Tutto ciò che lei afferma è verissimo e mi è ben noto; tuttavia, l'argomentazione si potrebbe ulteriormente ampliare elencando altri motivi per i quali la matematica è utile (a mio avviso, infinitamente più utile delle discipline umanistiche che io personalmente trovo stucchevoli).
Sono totalmente d'accordo anche quando dice: "perfino un sentimento passionale come l’amore può essere spiegato matematicamente" e, se si ricorda, scrissi un articolo proprio su tale argomento: http://it.emcelettronica.com/modello-matematico-di-valutazione-delle-cose-e-delle-persone

ritratto di Piero Boccadoro

Beh, qui si segue un criterio

Beh, qui si segue un criterio FIFO :)

ritratto di Boris L.

La matematica è uno strumento

La matematica è uno strumento universale che merita rispetto e dedizione...
Magari la insegnassero in maniera decente...!
Effettivamente, poi, in televisione perchè tutto funzioni deve essere tutto preciso, schematico, ordinato.
È una giusta osservazione.
Mi viene in mente: chissà che senso ha l'espressione "reality Tv"...

ritratto di Piero Boccadoro

Mi trovo particolarmente

Mi trovo particolarmente d'accordo con questo concetto!
Non ho mai fatto mistero del fatto che a scuola consideravo la matematica difficile ed inutile… Pare quasi incredibile che alla fine io sia finito a ingegneria.
Invece c'è un motivo preciso: ne ho capito l'importanza, l'utilità ma soprattutto ho trovato la determinazione per studiarla come merita a prescindere dai condizionamenti e dai pregiudizi dei mediocri docenti che ho avuto.
Fatto questo salto di qualità, tutte (o quasi) le difficoltà si sono dissolte in una bolla di sapone!

Comprendere quanto variegate siano le possibilità di applicabilità di questa scienza al mondo come lo conosciamo oggi è fondamentale!
Gli esempi fatti dall'autrice sono solo alcuni ma ben rappresentativi della varietà di campi di impiego.
D'altronde, la matematica è un codice, un linguaggio. Da sola non vuol dir nulla.

ritratto di Piero Boccadoro

"reality tv" poi non ha alcun

"reality tv" poi non ha alcun senso...!
Si tratta di una finzione, di organizzazione, di schemi, di share, di spettatori e di spettacolo...
Di reale c'è solo il business che ne deriva ;)

ritratto di maurizio.recca

il senso della matematica

Non ha senso la matematica che la mente umana non attribuisce un significato razionale e logico ad essa. L'algebra, la geometria, l'analisi matematica, etc. sono solo un insieme di lettere ed espressioni privi di significato nella vita reale.
Ma...
se questa sequenza e combinazione di lettere e numeri si attribuisce un significato sia nella vita reale che nei vari settori (chimica, fisica, meccanica razionale, elettronica, etc.) allora si scopre il fascino dei numeri, il fascino della "ripetibilità" (quest'ultimo fondamento della tecnica e della scienza), il fascino della scoperta e quindi, il fascino delle REGOLE, oggi scomparse nella vita quotidiana.

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 6 utenti e 60 visitatori collegati.

Ultimi Commenti