Home
Accesso / Registrazione
 di 

iPod touch - quando la tecnologia diventa sensibile

iPod touch - quando la tecnologia diventa sensibile

[Ionela, from Dev.Emcelettronica Your Electronics Open Source]
Fino qualche giorno fa non ho mai tenuto nella mano un iPod touch. Pero' un amico mio ha ricevuto per il suo compleanno proprio il lettore multimediale iPod Touch e cosi ho avuto la possibilità di analizzarlo. Che dire? E' molto sottile e sorprendente. Una volta preso in mano non lo puoi lasciare più! L'iPod touch ha una dimensione ridotta: 110 mm di altezza, 61.8 mm di larghezza e soli 8 mm di spessore. Pesa soli 120 grammi. Il display widescreen ha una risoluzione di 480 x 320 pixels a 163 ppi ed una grandezza di 3.5 pollici. L' iPod touch e' dotato di connettività wireless Wi-Fi (802.11b/g) l'unico iPod a possederla. Questo iPod e' dotato di batteria agli ioni di litio integrata che garantisce fino a 24 ore di riproduzione musicale e fino a 5 ore di visualizzazione dei video e di navigazione web. La ricarica dell'iPod touch avviene tramite collegamento USB.
Con l'iPod Touch si può ascoltare musica, vedere dei film e può essere anche utilizzato per navigare sul web senza fili. Tutto ciò che veramente manca è la capacità di chiamare un'altra persona.
Sicuramente dite:”Va be'! Queste cose già le conosciamo!” Pero' vi propongo di guardare l'iPod touch al suo interno, di vedere che cosa lo rende cosi forte.
Senza dubbio e' basato sui MEMS (micro electro-mechanical systems) dalla ST, prodotti di quale ho sentito parlare al Seminario di Silverstar ST-NEWS2008 e ne ho scritto qualcosa nell'articolo STM32 Primer - La farfalla intelligente.

I due elementi chiave di un sistema micro elettromeccanico sono:
- il sensore MEMS, l'elemento meccanico di silicio che percepisce il movimento;
- l'interfaccia chip, l'IC che converte il movimento misurato dal sensore in un segnale analogico o digitale.
I MEMS sono ideali per un'ampia gamma di applicazioni di consumo, di comunicazione, automotive e mercati industriali. Il mercato del consumo e' stato un elemento chiave per il successo della tecnologia MEMS. Per esempio, in un telefono cellulare, lettore MP3/MP4 o PDA, questi sensori offrono un nuovo approccio del movimento alla navigazione tra le pagine. Nei giochi, i sensori MEMS consentono di giocare semplicemente spostando il controller/pad; il sensore determina il movimento piuttosto che il giocatore prema i pulsanti. Nel video qui sotto potete vedere il successo della tecnologia MEMS:

Un'altra applicazione e' la protezione HDD; in caso di caduta accidentale, un sensore MEMS suggerisce all'hard disk di "parcheggiare la testina" salvando i dati prima dello shock a seguito dell'urto con il terreno. Anche nel mercato industriale i MEMS possono essere utilizzati. Ad esempio, le vibrazioni possono degradare le prestazioni della lavastoviglie o della lavatrice riducendole la durata di vita. E qui intervengono i sensori MEMS che possono essere utilizzati per misurare le vibrazioni e, di conseguenza, identificare i potenziali problemi prima che l'attrezzatura si danneggi.
Si dice che Analog Device sia stata la prima azienda a produrre i MEMS. Nei primi anni del '90 Analog Device ha rivoluzionato i sistemi airbag con la sua unica tecnologia iMEMS (integrated Micro Electro Mechanical System). Oggi Analog Device offre il portafoglio più ampio di accelerometro disponibile in 1-, 2- e 3-asse (Probabilmente WII utilizza 3-assi). I MEMS dalla Analog Device affrontano una gamma vasta di esigenze tra cui alte prestazioni, basso consumo di energia, la funzionalità integrata e piccole dimensioni. Utilizzati per misurare la posizione, il movimento, l'inclinazione, lo shock e le vibrazioni, i MEMS sono utilizzati per una vasta gamma di applicazioni automotive, di consumo e industriale e per alimentare la fantasia dei progettisti che sviluppano un incredibile numero di nuove applicazioni ogni anno - cosi com'è l'iPod touch. Grazie alla presenza dei MEMS l'iPod touch e più sensibile e delicato!
Per capire meglio le funzionalità dell'iPod touch guardate questo video:

Link utili:
http://www.businessweek.com/technology/content/dec2007/tc20071217_113525.htm
http://www.mechatropolis.com/Search.asp
http://www.memsnet.org/mems/what-is.html

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 12 utenti e 48 visitatori collegati.

Ultimi Commenti