Home
Accesso / Registrazione
 di 

Open Coffee Counter Project - Anche questo è OPEN SOURCE!

coffee counter

Tutto quanto può essere Open Source, anche QUESTO!
Questo è il primo progetto Open Source del genere: un contatore di erogazioni per le macchine da caffè a cialde o a capsule gestibile tramite Bluetooth!

La comodità di possedere una macchina da Caffè in comodato d'uso a volte è grande ma in questo caso il fornitore dovrà provvedere ad installare un contatore per tutelare il proprio lavoro ed avere così la sicurezza di essere l'unico fornitore di cialde/capsule per le macchine da caffè che ha rilasciato.
Questo articolo si rivolge proprio loro, infatti quello che voglio fare in questo articolo, è presentare questo progetto tramite il quale è possibile
 ricaricare le proprie macchine da caffè da remoto utilizzando un semplice smartphone RISPARMIANDO sull'acquisto di particolari e costosi palmari.

Il bello dell'Open Source è proprio questo... Condividere tutto per ricevere tutto!
Questo sistema da me progettato, creato e testato prende il nome di Open Coffee Counter.

E' un progetto basato sulla piattaforma di sviluppo Arduino e devo dire che sono abbastanza soddisfatto del risultato.
Questa versione base permette principalmente di:

  1.  Ricaricare il numero di caffè erogabili tramite un dispositivo Android che supporta la connessione Bluetooth;
  2.  Bloccare la pompa quando il numero dei caffè erogabili raggiunge il numero 0;
  3. Funzione di Test - Erogare caffè tramite la pressione di un tasto sullo smartphone.

Adesso è arrivato il momento di spiegare il funzionamento di questo magnifico progetto.
Questo sistema può essere utilizzato con qualsiasi macchina da caffè, l'unico requisito richiesto è che sia disponibile un minimo di spazio dentro ad essa dove alloggiare i componenti dell'Open Coffee Counter.
La sua versatilità è dovuta al fatto che per implementare il sistema nella macchina da caffè, basterà agire solo ed esclusivamente sul bottone “fai caffè”, infatti esso viene collegato direttamente alla Board del microcontrollore e la pompa, di default connessa al pulsante, viene collegata ad una board sulla quale è presente un relè che viene gestito dal microcontrollore.

Quando viene premuto il bottone “fai caffè”, Arduino controlla se sono disponibili delle erogazioni di caffè (precedentemente caricate come numero), e nel caso in cui l'esito risulti essere positivo, provvederà ad eccitare il relè al quale è collegata la pompa.
Inoltre, per sapere sempre se sono disponibili dei caffè il sistema gestisce tre LED:

  1. LED verde – viene acceso quando sono disponibili molti caffè;
  2. LED Giallo - viene acceso quando i caffè disponibili stanno per esaurirsi;
  3. LED Rosso - viene acceso quando non sono disponibili caffè.

Per presentare questo innovativo sistema utilizzerò:

  • 1x Arduino Uno
  • 1x Module Bluetooth HC-05
  • 1x Board 1 relay
  • 1x LED Green
  • 1x LEDYellow
  • 1x LED Red
  • 1x LED Tricolore (in alternativa ai tre LED)
  • 3x Resistors
  • xx Wires
  • 2x Faston connectors
  • xx Software Open Coffee Counter (O.C.C.)

Adesso vedremo nello specifico ogni componente da cui è composto The Open Coffee Counter.

Arduino Uno

Sono quasi sicuro che la maggior parte di voi conoscano Arduino, ma in caso contrario voglio dedicare giusto qualche riga per dire qualcosa ed indicare alcuni riferimenti utili.
Tramite la scheda Arduino è possibile imparare i principi fondamentali dell'elettronica e della programmazione.
Questa fantastica board fondamentalmente si basa su un circuito stampato che integra un microcontrollore con i pin connessi alle porte I/O, un regolatore di tensione ed un'interfaccia USB che permette la comunicazione con il computer per la programmazione del microcontrollore.
Alla board viene affiancato un ambiente di sviluppo integrato (IDE) disponibile per più sistemi operativi (per Linux, Apple Macintosh e Windows). Il codice utilizzato da Arduino è un inguaggio semplice e intuitivo derivato da C e C++ chiamato Wiring, liberamente scaricabile e modificabile.
Arduino Uno non è l'unica board Arduino esistente, infatti ne esistono molte altre tutte diverse tra loro e volendo è possibile creare una board Arduino personalizzata in base alle proprie esigenze.

Il primo link che voglio indicare è quello del sito ufficiale Arduino.cc.

Il secondo collegamento invece è quello della sezione Arduino di questo ricchissimo blog.

Arduino Uno

Foto della Board Arduino UNO (image credits Arduino.cc)

Modulo Bluetooth HC-05

L’HC-05 è un modulo di ricezione/trasmissione Bluetooth a basso costo.
I contatti del modulo non sono facilmente saldabili in quanto il loro passo è di 1.9 mm, perciò per poterlo utilizzare con una breadboard o semplicemnete per semplificare la creazione del circuito, bisogna utilizzare un adattatore che, appunto, converte ed allinea i pin necessari al collegamento tramite UART da 1.9mm a 2.54mm.
Le caratteristiche principali di questo modulo Bluetooth a basso costo sono le seguenti:

  • Alimentazione: +3.3 VDC 50 mA (Tramite l’adattatore, del quale ho parlato in precedenza, è possibile alimentarlo direttamente a 5V)
  • Frequenza di funzionamento: 2.4GHz ISM band
  • Misura: 26.9 mm x 13 mm x 2.2 mm.
  • Basato sul CSR Bluetooth chip BC417143
  • Bluetooth specification v2.0 + EDR
  • Baudrate supportati 2400 – 1382400.
  • Modulazione: GFSK(Gaussian Frequency Shift Keying)
  • Emission power: ≤4dBm, Class 2
  • Sensitivity: ≤-84dBm at 0.1% BER
  • Velocità: Asincrona: 2.1Mbps(Max) / 160 kbps, Sincrona: 1Mbps/1Mbps
  • Sicurezza: Autenticazione e criptazione
  • Temperatura di funzionamento: -20°C ~ +75 °C

hc-05

Foto modulo HC-05

Board 1 Relay

La Relay Board è una scheda compatibile con Arduino capace di pilotare carichi ad alta tensione grazie al relè elettromeccanico protetto con fotoaccoppiatore.
Il controllo del canale avviene tramite il pin di I/O digitale 2 della scheda Arduino e viene alimentata direttamente dai 5V di Arduino. Appena lo stato del pin 2 cambia in HIGH e quindi il relè viene eccitato, il LED rosso posto in prossimità del fotoaccoppiatore viene acceso.

relay board

Foto board relay (image credits Emartee.com)

LED

Il diodo LED è un dispositivo optoelettronico che sfrutta le proprietà ottiche di alcuni materiali semiconduttori per produrre fotoni attraverso il fenomeno dell'emissione spontanea ovvero a partire dalla ricombinazione di coppie elettrone-lacuna. ( tratto da Wikipedia)
Non credo che sia necessario dire altro.

led

Foto di LED (image credits Wikipedia.org)

Wires

Per collegare i componenti tra loro e creare l'Open Coffee Counter avremo bisogno di diversi fili.
Consiglio l'utilizzo dei cosiddetti Jumper DuPont.

wires

Faston Connectors Female

Generalmente, i pulsanti delle macchine da caffè hanno dei connettori Faston Maschi.
Di conseguenza per collegarlo ad Arduino avremo bisogno di due connettori Faston Female saldati a due fili.

Per assemblare questo fantastico ed innovativo sistema bisognerà collegare i componenti nel seguente modo:

schema open coffee counter

Per testarlo su una breadboard potete seguire il seguente piano di montaggio:

breadboard

Ecco una parte di codice:

/*
Applicazione realizzata da Ivan Scordato
Contatti: ivanwebmaster@rocketmail.com
*/
#include  // includo la libreria per la comunicazione seriale
#include  // includo la libreria per effettuare le operazioni nella Eeprom

// indico l'indirizzo dell'Eeprom in cui sono memorizzate le erogazioni disponibili
int address = 3;
byte value;

// Variables will change:
int buttonPushCounter = 0;   // counter for the number of button presses
int val = 0;         // current state of the button
int lastButtonState = 0;     // previous state of the button

SoftwareSerial mySerial(3, 4); // imposto i pin per la comunicazione seriale bluetooth
// Collegare i pin nel seguente modo: RX=>4 TX=>3

#define BUTTON 8 // pin di input dove è collegato il pulsante
#define ON 4 // relè collegato alla pompa
#define SI 10 //LED verde, se ci sono erogazioni disponibili
#define WORK 11
#define NO 12 // LED rosso, se non ci sono erogazioni disponibili

=============================================================
(CODICE COMPLETO IN ALLEGATO)

Dopo aver assemblato il circuito ed aver programmato la scheda, non ci resta che testare il tutto.

Ecco due foto del prototipo:

open coffee counter protorype

prototipo

L'applicazione che ho sviluppato per ricaricare il numero di erogazioni disponibili è la O.C.C.
Ecco uno Screenshot dell'applicazione:

screen

Ribadisco che la versione che ho presentato è quella base, infatti è possibile ampliare il sistema con altre funzioni.

Ad esempio è possibile:

  1. Aggiungere la possibilità di ricarica tramite chiavetta;
  2. Aggiungere la gestione della Temperatura dell'estrusore;
  3. Aggiungere la possibilità di programmare l'accensione della macchina e l'erogazione del caffè;
  4. Aggiungere un LCD per visualizzare delle informazioni sul funzionamento del Sistema e della Macchina da caffè stessa;
  5. In base alle proprie esigenze può essere aggiunta qualsiasi funzione.

Se siete interessati allo sviluppo di un applicazione e/o di un sistema personalizzati, potete contattarmi tramite il modulo contact.

 

E' possibile acquistare una board Arduino Uno direttamente dal sito Conrad.

Adesso la parola passa a voi:

  • Cosa ne pensate di questo progetto?
  • Come lo migliorereste?

Licenza Creative Commons

AllegatoDimensione
Codice Open Coffee Counter.rar1.97 KB

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Boris L.

Ma che bell'esperimento

Ma che bell'esperimento originale.
Carino davvero. Complimenti.

ritratto di Ivan Scordato

Grazie, mi fa piacere che ti

Grazie, mi fa piacere che ti è piaciuto.
Te la senti di rispondere alle due domande? :)

ritratto di cristiano.livraghi

Bel progetto

Lo vedo poco pratico per bloccare l'erogazione dei caffè (sarebbe relativamente facile bypassarlo), tuttavia si potrebbe estenderlo per programmare ad esempio, l'accensione e lo spegnimento della caldaia, segnalare quando l'acqua sta finendo, ecc..

ritratto di Ivan Scordato

Ciao, grazie per avere

Ciao, grazie per avere commentato.
Secondo me questo sistema è bypassabile come qualunque altro sistema, ma bisognerebbe smontare la macchina (il tecnico se ne accorgerebbe).

"...tuttavia si potrebbe estenderlo per programmare ad esempio, l'accensione e lo spegnimento della caldaia, segnalare quando l'acqua sta finendo..."
Certo, proposta interessante, cosa che voglio fare in un altro progetto, visto che quello che ho presentato è solo la parte di controllo per le erogazioni.

Il progetto di cui parlo l'ho avviato da poco tempo e riguarda la creazione di una Macchina da caffè Open Source molto particolare (al momento non voglio fornire dettagli, ma sappiate che non ho mai visto qualcosa del genere).
Per realizzare il prototipo mi farebbe davvero comodo avere una stampante 3D che al momento non ho.
Se volete sostenere il mio progetto potreste ad esempio Condividere tramite i Social Network questo articolo.

A presto,
Ivan

ritratto di cristiano.livraghi

Un possibile sviluppo

Sarebbe bello consentire ai vari utenti (ciascuno col proprio smartphone) di programmarsi quanto "alto" vogliono il proprio caffè.

ritratto di Ivan Scordato

Questa è una funzione che ho

Questa è una funzione che ho implementato nella mia macchina da caffè

ritratto di Gius_Res

Divertente. Per migliorarlo

Divertente.

Per migliorarlo doterei il tutto del dosatore dello zucchero.

ritratto di Ivan Scordato

Macchina caffè open source

Ciao, grazie per avere commentato.
Quello che ho presentato è solo la parte di controllo per le erogazioni.
L'idea del dosatore di zucchero è fantastica, ed è qualcosa a cui ho già pensato.
Un progetto che ho avviato da poco tempo riguarda la creazione di una Macchina da caffè Open Source molto particolare (al momento non voglio fornire dettagli, ma sappiate che non ho mai visto qualcosa del genere).

Per realizzare il prototipo mi farebbe davvero comodo avere una stampante 3D che al momento non ho.
Se volete sostenere il mio progetto potreste ad esempio Condividere tramite i Social Network questo articolo.

A presto,
Ivan

ritratto di Boris L.

Ma con tutte le idee che stai

Ma con tutte le idee che stai raccogliendo e che hai proposto anche tu non corri il rischio di creare una macchinetta come quelle automatiche nei luoghi pubblici?
Non è così innovativo, non trovi?
Non è per fare polemica però alla fine mi sembra che tra chiavette, zucchero e altre cose si stia arrivando a creare solo un altro di quelli...

ritratto di Ivan Scordato

Probabilmente si, ma la

Probabilmente si, ma la macchina da caffè che sto progettando dovrebbe trovare principalmente un impiego domestico.
Non voglio creare qualcosa di già esistente, ma qualcosa di unico, particolare e carino.
Inoltre quello che voglio realizzare sarà OPEN SOURCE e chiunque potrà costruire la propria.
Le macchine da caffè esistono ormai da molti anni, ed è difficile riuscire a trovare qualche novità: questo è ciò che spero di riuscire a fare.
Grazie per aver commentato!
Spero che continuerai a seguire i commenti di questo articolo per restare aggiornato sui progressi.
Se qualcuno vorrà darmi una mano nella realizzazione sarà il benvenuto! :)

ritratto di gioam.lorenzini

Io se vuoi una mano te la do

Io se vuoi una mano te la do volentieri

ritratto di Ivan Scordato

Certo, mi fa piacere! So già

Certo, mi fa piacere!
So già come potresti aiutarmi... continuiamo a tenerci in contatto :)

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti