Home
Accesso / Registrazione
 di 

Programmazione orientata agli oggetti in ANSI-C. Analisi degli identificatori

Programmazione orientata agli oggetti in ANSI-C. Analisi degli identificatori

In un altro articolo è stata implementata la funzione scan() che accetta una linea di input dal programma principale e gestisce un singolo simbolo di input per ogni chiamata.

Se vogliamo introdurre keywords, costanti e così via dobbiamo estendere la funzione scan(). Proprio come i numeri in virgola mobile (floating point), si estraggono stringhe alfanumeriche per la successiva analisi:

Quando si ottiene un identificatore si farà in modo che la nuova funzione screen() decida che cosa il token rappresenti. Se necessario, screen() depositerà una descrizione del simbolo in una variabile globale chiamata symbol che il parser può ispezionare.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 10 utenti e 39 visitatori collegati.

Ultimi Commenti