Rapsberry Pi e Windows IoT: Windows 10 IoT Core

L'Internet delle Cose è una realtà saldamente affermata ma in continua espansione. Lo sviluppo dell'IoT è, ormai, un processo inarrestabile e nessuno ancora immagina quali saranno, nell'immediato futuro e nel lungo periodo, i reali traguardi da raggiungere in questo settore.

Introduzione

In questo nostro precedente articolo abbiamo avuto modo di esaminare, in maniera dettagliata e molto in profondità, tutte le operazioni dal download all'installazione e all'utilizzo di Windows 10 IoT. Tutto il lavoro è stato svolto sul Raspberry Pi 3, corredato da molti esempi.

Cos'è Windows 10 IoT Core

Si tratta di una versione di Windows 10 ottimizzata per piccoli dispositivi che non possiedono schermo e che non necessitano di una interfaccia grafica. Gira senza problemi su Raspberry Pi 2 e 3. Utilizza l'UWP (Universal Windows Platform) per la realizzazione di soluzioni. Windows 10 IoT Core integra la potenza di Windows 10 nei piccoli dispositivi ed è realmente semplice integrare progetti nei propri prototipi. In figura 1 alcune caratteristiche.

 

Figura 1: Alcune caratteristiche.

Figura 1: Alcune caratteristiche.

UWP

Le API UWP consentono di scrivere e creare applicazioni, sia telefoni che desktop e forniscono l'accesso a migliaia di dispositivi per essere utilizzati nei propri progetti.

Arduino Wiring API

Windows 10 IoT Core supporta anche le Arduino Wiring API. Si possono includere facilmente nei propri sketches e nelle proprie librerie, per l'accesso diretto all'hardware.

Visual Studio

Al fine di realizzare le proprie applicazioni, si può utilizzare l'ultima versione di Visual Studio Community Edition, totalmente gratuita. E' un grandioso e professionale strumento di sviluppo che include, tra gli altri, template universali di applicazione, un potente editor di codice, un potente debugger, e molte altre possibilità preziose ai programmatori e agli sviluppatori.

Connect-the-Dots

E' possibile sfruttare la potenza dei framework come il Connect-the-Dots per connettere i tuoi dispositivi a Microsoft Azure. Esso permette di implementare importanti soluzioni sfruttando servizi molto avanzati di analisi dei dati.

Particolarità

Windows 10 IoT Core non è un vero e proprio sistema operativo e la sua presenza non è la stessa cosa di installare sistemi completi operativi come Raspbian, Ubuntu o altre distribuzioni Linux. Al contrario, con l'installazione di Windows 10 IoT Core, Raspberry Pi diventa un dispositivo IoT. La Microsoft lo ha rilasciato proprio al momento giusto, consentendo ai Maker di utilizzare gratis un grande prodotto. E Raspberry Pi ha una marcia in più, grazie alle porte GPIO che consentono di collegarlo al mondo esterno, oltre che comportarsi come un normale computer.

Anche se i principianti possono approcciare il mondo dell'IoT grazie alla Microsoft, è opportuno conoscere le basi della programmazione dei più importanti linguaggi, come il C#, C++ o Visual Basic. Tale bagaglio consente al progettista di muoversi in maniera del tutto autonoma, nella fase di progetto e di sviluppo. Lo stesso discorso vale anche per la parte elettronica, per la quale lo sperimentatore dovrebbe conoscerne i fondamenti.

Non dispone della shell di Windows, al fine di risultare il più leggero possibile. I progettisti, tuttavia, possono creare delle applicazioni dotate di opportune interfacce utente, non solo utilizzando Visual Studio, ma anche altre piattaforme diverse e linguaggi open source.

Microsoft ha a cuore, oggi più che mai, il settore dell'IoT e, al fine di coinvolgere il più alto numero di utenti, ha messo ha disposizione sulle proprie pagine Github molti video ed esempi generici e specifici.

Quali applicazioni si possono creare con Windows 10 IoT Core?

Il prelevamento di Windows 10 IoT Core dal sito ufficiale della Microsoft è molto semplice ed accompagnato, passo passo, da alcuni quesiti che ne agevolano al massimo la personalizzazione.

Figura 2: Alcuni esempi di applicazioni.

Figura 2: Alcuni esempi di applicazioni.

Non esiste limite alla produttività e la fantasia, assieme alle esigenze dell'utenza, possono dettare qualsiasi tipologia di applicazione (vedi figura 2). Sempre nel sito ufficiale sono riportati alcuni esempi completi come:

  • Air Hockey Robot (con difficoltà di realizzazione estrema, vedi figura 3);
  • Picture The Weather;
  • Connected Clock Radio;
  • Plot My Face.

 

Figura 3: Il grandioso progetto Air Hockey Robot.

Figura 3: Il grandioso progetto Air Hockey Robot.

La soluzione proposta risulta estremamente importante sia per i Maker che per i produttori commerciali. Specialmente per questi ultimi, Windows 10 IoT Core offre una piattaforma ideale per la realizzazione di piccoli dispositivi a basso costo, con un alto grado di sicurezza aziendale.

Requisiti Hardware

I requisiti per Windows 10 IoT Core variano a seconda che esso venga eseguito in una modalità "Headless" (cioè dispositivi senza alcun display) con una richiesta di 256 MB RAM (128 MB necessari al sistema) e 2 GB di memoria di massa, oppure "Headed" (cioè che hanno un display e un sistema video per reggerlo) con una richiesta di 512 MB RAM (256 MB necessari al sistema) e 2 GB di memoria di massa.

La strategia di utilizzo è la seguente: si deve scaricare Windows 10 IoT Core, bisogna guardare e studiare gli esempi e i progetti creati da Microsoft e dal resto della comunità, quindi visionare l'ampia documentazione e gli esempi forniti, unirsi alla comunità ponendo domande e condividendo le proprie idee e i propri lavori e, infine, sviluppare le proprie applicazioni.

 

 

Una risposta

  1. Maurizio Di Paolo Emilio Maurizio Di Paolo Emilio 12 aprile 2017

Scrivi un commento

ESPertino è la nuova scheda per IoT compatibile ARDUINO.
Scopri come averla GRATIS!