Home
Accesso / Registrazione
 di 

RS232 - Come ricavare ±30V dal transceiver

Ricavare 30V dal transceiver RS232

Ecco come un transceiver RS232 (nell'applicazione è usato un MAX202) è in grado di generare 30V positivi e negativi. Molto utile se dall'RS232 si vogliono realizzare alimentatori duali. Solo se servono pochi milliampere!

RS232 - Come ricavare ±30V dal transceiver

Con pochi componenti esterni è possibile innalzare la tensione di uscita del transceiver da 10V a 30V sia in positivo che in negativo, e quindi disporre di una tensione duale. Questa può successivamente essere regolata con il 7815 e il 7915 per avere una tensione duale perfetta per amplificatori operazionali duali. Inoltre può essere usata per il bias dei display LCD e dei sensori di gas, anch'essi hanno bisogno di tensioni negative.

Comunque la stabilità della tensione di 30V generata, è garantita dalla frequenza di funzionamento della pompa di carica, che è di 120KHz.

Da Maxim quindi la soluzione per generare 30V con un transceiver RS232.

Repost: 12 Ago 2009

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Fabrizio87

è un'ottima applicazione

è un'ottima applicazione del principio della pompa di corrente,
ma il suo unico limite è l'accordo rende possibile in uscita,
che sarà dell'ordine di qualche centinaio mA visto la piccola dimensione delle capacità,

ottima con applicazione si uno deve alimentare un operazionale.

ritratto di sorex

corrente

Infatti la corrente disponibile e di 8mA tipici e 15mA massimi.
Sono comunque sufficienti per alimentare un'interfaccia collegata o un LCD come riportato nell'application note:

" This capability is useful in ±15V op-amp circuits that provide, for example, meter drive, LCD bias, and gas-detector bias."

ritratto di linus

mi chiedo

cosa possa servire una tensione duale con una così piccola corrente.

ritratto di Alex87ai

Per alimentare piccoli

Per alimentare piccoli carichi come amplificatori operazionali. Diciamo che il principio della pompa di carica ti evita di utilizzare degli induttori come serbatoi di energia, ma le correnti di uscita che se ne ottengono sono evidentemente più basse.

ritratto di stewe

Interessante come approccio

Interessante come approccio teorico... ma a livello pratico penso sia più semplice avere un alimentatore vero e proprio (senza i limiti di corrente). Inoltre l'RS232 dopo esser scomparsa dei portatili ora sta sparendo pure dai fissi.

ritratto di mingoweb

In effetti l'RS232 sta

In effetti l'RS232 sta scomparendo dal campo dei PC, ma credo che sia ancora un valido strumento per realizzare alimentatori di laboratorio elettronici!

ritratto di stewe

No, non credo proprio!

No, non credo proprio! Magari rimane una valida interfaccia di comunicazione (anche se essendo seriale, come l'USB, è proprio destinata a sparire) per i dispositivi più semplici, ma non di certo come alimentatore da laboratorio!

ritratto di linus

infatti

nei dispositivi industriali al posto dell' RS232 si usa mettere RS485 che permette di coprire maggiori distanze e anche la maxim fa un integrato MAX485, purtroppo nell'ambito hobbystico la rs232 è destinata a sparire per esigenze volute dal mercato.

ritratto di Alex87ai

Oddio, utilizzare un MAX232

Oddio, utilizzare un MAX232 (o simili) per realizzare alimentatori da laboratorio mi sembra un pò eccessivo. Tieni conto che questi integrati svolgono essenzialmente la funzione di traslatori di livello e in alcuni particolari contesti vengono utilizzati per alimentare piccole parti di un circuito o per generare dei riferimenti di tensione. Ciò non toglie che a questi si possa affiancare un amplificatore di corrente, ma nel momento in cui l'esigenza di carico supera qualche decina di mA è bene passare ad un alimentatore vero e proprio.

ritratto di sorex

"The

"The MAX200–MAX209/MAX211/MAX213 transceivers
are designed for RS-232 and V.28 communication interfaces
where 12V supplies are not available."

Non si vuole realizzare un alimentatore da laboratorio, si vuole semplicemente rendere disponibile una alimentazione duale per la logica collegata all'interfaccia quando non sia disponibile nessun altra fonte di alimentazione.

Considerate che al massimo sono disponibili 15 mA.

ritratto di alex_i0skk

Ottimo ed utile. Grazie,

Ottimo ed utile.
Grazie, anche se bassa corrente, ma serve alle volte e poterlòo fare usando banalmente dalla seriale è ottima cosa. *_^

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 15 utenti e 107 visitatori collegati.

Ultimi Commenti