5G: un rischio per la salute?

Il 5G costituisce l'insieme delle tecnologie di telefonia mobile di quinta generazione; la nuova rete vuole garantire velocità di 20 Gbps in download e 10 Gbps in upload, per ogni cella. Inoltre, grazie alla riduzione dei tempi di risposta, sarà possibile avere trasmissioni in tempo reale. La rete permetterà di connettere contemporaneamente più di un milione di dispositivi per km2, consentendo quindi il facile accesso ai dati e una maggiore fruibilità. Ma tutto questo come cambierà la nostra vita? Questa tecnologia rappresenta un rischio per la salute? Analizziamo questi dubbi grazie alle ricerche effettuate dall'Istituto Superiore di Sanità.

Perché il 5G

Il 5G, la tecnologia di quinta generazione, non è un vero e proprio upgrade del 4G; mentre il 4G è soggetto a criticità e interferenze, il 5G offre prestazioni e affidabilità simili a quelle di una rete cablata, ma su base wireless.

Figura 1: High Performance Computing Center Stuttgart (HLRS), Università di Stuttgart

Questo permetterà alle aziende, ma anche alle strutture pubbliche, di realizzare reti private per usi specifici, da gestire in maniera indipendente. Ma darà anche la possibilità di correggere eventuali errori in tempo reale e ridurre così i tempi di rilavorazione. Inoltre, visto l'aumento di componenti IoT, il 4G diventerà obsoleto poiché inadatto. La tecnologia 4G, infatti, supporta al massimo 2000 dispositivi per km2, mentre il 5G ha una velocità di trasmissione e un numero di dispositivi collegabili 10 volte maggiore. Inoltre, la bassa latenza la renderà preferibile anche alla ADSL; si potrà accedere a computer potenti anche in cloud, senza necessità di avere a casa una macchina potente e quindi lavorare da casa anche per strutture che necessitano di grandi centri di calcolo come quello in Figura 1. Ma questo vale anche per il gaming e lo streaming; i contenuti saranno subito disponibili, fluidi e ad altissima risoluzione. Viste le caratteristiche di questa nuova tecnologia e la sua versatilità, il 5G facilita anche lo sviluppo e l'utilizzo di applicazioni con Intelligenza Artificiale. Si tratta quindi di una tecnologia necessaria a causa dell'aumento esponenziale del traffico dati.

Caratteristiche del 5G

La tecnologia 5G dovrebbe raggiungere picchi di velocità di 20 Gbps (Gigabit per secondo, equivalente a 1000 Megabit per secondo), anche se stime reali valutano la velocità un ordine di grandezza più bassa, intorno ai 2 Gbps. Per fare un confronto, le reti 4G raggiungono al massimo 4000 Mbps in teoria; in pratica anche queste inviano dati ad una velocità 10 volte inferiore, circa 100 Mbps. Le connessioni in fibra ottica per le utenze domestiche, in Italia, arrivano fino a 1Gbps; tuttavia, a seconda delle condizioni e del metodo di collegamento, la velocità può scendere a qualche centinaio di Mbps. Quindi il 5G supererà anche questa tecnologia visto che, oltre ad avere una velocità maggiore, non ci sarà nemmeno la necessità di fare lavori in casa. In Figura 2 le previsioni di aumento di velocità di OpenSignal, società indipendente di analisi mobile specializzata nella quantificazione dell'esperienza della rete mobile.

Figura 2: Previsioni di aumento di velocità ad opera di OpenSignal

Le onde elettromagnetiche utilizzate da questa tecnologia sono a frequenze altissime, fino a 30 GHz, contro i 5 GHz delle tecnologie attuali. È proprio grazie a queste frequenze che la velocità del 5G è così elevata. Tuttavia, proprio perché si tratta di onde ad alta frequenza, la propagazione è più difficile, in quanto maggiormente sensibile agli ostacoli fisici. Per questo motivo saranno necessari molti più ripetitori... Che potrebbero anche essere inutili! La velocità del 5G, infatti, potrebbe essere così alta che l'utente potrebbe non accorgersi di avere un segnale più debole. Per fare un esempio, se la potenza del segnale 5G si riduce della metà, la velocità sarà circa 200 volte minore, mentre con le tecnologie attuali, con metà barre, la velocità si riduce di 20 volte. Tuttavia, essendo la velocità di partenza della tecnologia 5G molto maggiore, sarebbe comunque più veloce di una tecnologia 4G nelle stesse condizioni di ricezione. Superate le questioni tecniche, alcune persone sono preoccupate per la loro privacy. Ma il 5G presenta comunicazioni native criptate, quindi il contenuto delle nostre comunicazioni sarà molto più al sicuro di adesso. Per il trattamento dati degli utenti, l'Europa è tra le aree più avanzate; il GDPR, il General Data Protection Regulation, ovvero il regolamento di protezione dei dati personali, prevede il principio  di "privacy by design". In pratica ogni applicazione metterà in atto dei meccanismi che garantiranno l'uso esclusivo dei dati personali per quella specifica progettazione. I gestori delle reti di telecomunicazioni sono impegnati ad assicurare il rispetto dell'applicazione di questi regolamenti. [...]

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 1930 parole ed è riservato agli ABBONATI. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici e potrai fare il download in formato PDF eBook e Mobi per un anno. ABBONATI ORA, è semplice e sicuro.

Scarica subito una copia gratis

2 Commenti

  1. Newton Newton 19 Aprile 2021

Scrivi un commento

Seguici anche sul tuo Social Network preferito!

Send this to a friend