Diario di bordo di un Hackathon

Proponiamo un mini racconto di una fantasiosa e ideale partecipazione all'Hackathon del Campus Party di Milano, da parte di tre Maker che non hanno mai vissuto tale esperienza. Come loro, tanti altri si potrebbero ritrovare in tale situazione. Gianni, questo è il nome del protagonista, spera di superare le prove con successo. I nomi, gli eventi e il calendario di svolgimento dei lavori sono puramente casuali.

Una squadra perfetta

Si avvicina la data dell'Hackathon di Milano. La partecipazione al Campus Party sta per diventare una realtà e Gianni è già nervoso al pensiero. E' il suo primo Hackathon e non sa proprio cosa l'aspetti. Nei precedenti giorni egli ha cercato di mettere su una squadra per partecipare al concorso. Vittorio e Paolo sono le persone giuste e i tre coprono, praticamente, qualsiasi tipo di competenza tecnica. Gianni, infatti, si occupa di programmazione e di sistemi operativi. Vittorio conosce molto bene i sistemi embedded e la scheda ESPertino mentre Paolo è laureato in Matematica, esperto in grafica 2D e 3D e anche designer. Insomma, sembra un team perfetto.

L'oggetto del loro contest è un sistema automatizzato che permette di ordinare le pizze all'interno di un locale, mediante connessione WiFi. Il tutto avviene in maniera autonoma. Le pizze sono consegnate al tavolo mediante nastro trasportatore.

Dopo un lungo viaggio in treno, i tre gagliardi devono raggiungere Milano, la città che ospita il Campus. Hanno iniziato i lavori qualche settimana prima e l'Hackathon si avvicina sempre di più. Ancora le idee non sono molto chiare. Le squadre, fortunatamente, hanno la possibilità d'incontrare gente molto esperta (vedi figura 1). Sarà possibile modificare la loro composizione e creare nuovi team, all'occorrenza.

Ma il fatto che lascerà stupefatti i tre tecnici è la disponibilità di sofisticate strumentazioni che saranno affidate a loro per lo sviluppo del progetto. E lavorare con la scheda di sviluppo ESPertino non sarà da meno: potenza e affidabilità in un colpo solo.

Essi sono sicuri, in ogni caso, che tutto si svolgerà nel migliore dei modi. Sono molto motivati anche se non tutto il piano è stato definito. La prima cosa che essi decideranno di fare sarà quella di attribuire un nome al prototipo, forse Self Pizza o qualcosa del genere. La speranza di creare un'idea speciale è molto sentita.

 

Figura 1: l'Hackathon in corso

Figura 1: l'Hackathon in corso

Pensano, soprattutto, ai due giorni di lavori intensivi, nei quali i componenti del team lavoreranno freneticamente, giorno e notte. Probabilmente non dormiranno e andranno avanti solo a toast e caffè.

Sperano con tutto il cuore di entrare a far parte, almeno, dei finalisti. Per questo motivo cambieranno continuamente idee e strategie. Non c'è ancora nulla di concreto.

Bene, l'ingresso si avvicina e a tutti sarà consegnato il programma da seguire. I tre decidono preliminarmente alcune fasi organizzative da osservare, al fine di far muovere al meglio la squadra. All'arrivo i partecipanti prenderanno subito posto nel loro laboratorio e dovranno configurare i propri PC.

Inizio lavori

Le attività, secondo il programma precedentemente distribuito, inizieranno nel primo pomeriggio del giovedi, verso le ore 14:00 o le 15:00. Quindi seguirà l'emozionante cerimonia di apertura, alle 18:00. Il benvenuto da parte del direttore della manifestazione costituirà, di fatto, il segnale per iniziare i lavori. Preceduta dai Pitch, una sirena emetterà un suono assordante che darà "il via" e a quel punto l'emozione sarà davvero tanta. Saranno distribuite anche tante riviste, durante l'evento. Si potrà assistere anche a degli interessanti talk su varie argomentazioni. Le prime due o tre ore saranno senza dubbio le più critiche. Le fasi iniziali dovranno essere gestite con precisione, per la sicurezza d'intraprendere, successivamente, il corretto lavoro.

I tre amici prevedono di realizzare tante attività per l'ora di cena. La pianificazione iniziale è realmente importante e sono quasi sicuri di preparare buona parte del codice operativo per la prima frazione della gara. Dopo di ciò i tre amici faranno rifornimento  e "caricheranno le batterie" gustandosi una meritata pizza.

Pensano anche alla notte che dovranno affrontare. Sicuramente non sarà la solita notte, beatamente coricati in un comodo e accogliente letto. Al contrario, li aspetta una tenda che li ospiterà, probabilmente, solo per qualche minuto di pausa o di meditazione e con i nervi alle stelle. Se i dubbi li assaliranno nel periodo di riposo, scompariranno del tutto durante il lavoro. Sicuramente sarà una lunga notte, dedicata interamente alla produzione.

Vivranno intensamente le ore notturne. Decideranno che, a turno, un membro del team dovrà effettuare le riprese video dei lavori, per la creazione di un filmato finale.

Il venerdi sarà una giornata di fuoco. Tutto il tempo sarà dedicato all'Hackathon. Questa giornata sarà, di fatto, quella decisiva. I partecipanti dovranno restare calmi, il tempo c'è ma si deve sfruttare sapientemente.

Il termine dell'Hackathon è previsto per sabato, intorno alle ore 12. Dopo pranzo i concorrenti presenteranno le proprie idee. Seguirà la premiazione, l'agognato momento della verità nel quale i vincitori vivranno momenti indimenticabili. La domenica sarà, invece, più rilassante e i partecipanti potranno dedicarsi a smontare tutte le loro installazioni.

Non sappiamo se la squadra dei nostri tre eroi vincerà il premio. Noi lo auguriamo di cuore. Ma di una cosa siamo certi: questa esperienza rimarrà per sempre dentro di essi negli anni a seguire. Sicuramente riproporranno la loro candidatura in altri contest, alla ricerca di un posto in finale ma, soprattutto, vorranno riprovare il brivido di stare qualche giorno fuori casa per realizzare qualcosa di bello ribadendo, ancor di più, il concetto "L'importante è partecipare".

E allora, cosa aspettate a partecipare? Iscrivetevi al sito di EOS-Book e proponete una vostra idea sui commenti riguardanti la scheda ESPertino. Se essa risulta interessante sarete contattati immediatamente.

 

Iscriviti e ricevi GRATIS
Speciale Pi

Fai subito il DOWNLOAD (valore 15€) GRATIS

2 Commenti

  1. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 5 luglio 2017
  2. Maurizio Di Paolo Emilio Maurizio Di Paolo Emilio 6 luglio 2017

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti e ricevi GRATIS
Speciale Pi

Fai subito il DOWNLOAD (valore 15€) GRATIS