Elettronica News Giugno 2016

Le news di questo mese riguardano importanti aggiornamenti in vari campi, dalla RF passando per i nuovi convertitori flyback della Linear Technology. La Microchip ha presentato il suo primo microcontrollore con core ARM, con il supporto crittografico in una varietà di opzioni. Ipetronik ha annunciato nuovi aggiornamenti con il modulo di comunicazione COMgate V3 nell'ambito della trasmissione dati in conformità con gli standard 4G e LTE.  IAR System ha annunciato nuovi aggiornamenti della sua piattaforma IAR Workbench offrendo il pieno supporto per MCU Kinetis KW41Z della NXP Semiconductors. La Maxim Integrated continua la sua espansionel nel mercato delle stazioni radio base nell'ambito delle reti cellulari, con il suo ultimo arrivato SC2200 dual channel che offre una elevata efficienza rispetto alle soluzioni precedenti. La IZT ha annunciato una collaborazione con TeleOrbit per lo sviluppo di moduli ricevitori GNSS e algoritmi di comunicazione. Infine, la Ampleon ha presentato nuove soluzioni nel campo RF GaN con i suoi transistor di potenza 50 Volts 0.5 um GaN on SiC per le applicazioni mobile a banda larga.

Microcontrollore CEC1302 della Microchip con core ARM

 

MicrochipLa Microchip ha presentato il suo primo microcontrollore con core ARM, basato su un Cortex-M4 con la caratteristica interna principale di un motore crittografico per il supporto della crittografia a chiave pubblica, simmetrica e la generazione di numeri casuali. Oltre al suo core ARM il CEC1302 incorpora 128 KB di SRAM e 32 KB di ROM per l'avvio del sistema. Contrariamente a design popolari, il dispositivo non dispone di memoria flash, mentre ha due interfacce SPI per la connessione a memorie esterne. Prima di eseguire qualsiasi codice caricato dalla memoria esterna, il dispositivo lo convalida utilizzando una firma digitale codificata secondo PKCS #1. Questo fornisce il rilevamento automatico di codice non valido che potrebbe portare al danneggiamento volontario o accidentale. La convalida si verifica prima di ogni avvio del processore host, garantendo in tal modo una radice di sicurezza hardware che non può essere contrastata tramite attacco fisico. CEC1302 consente l'autenticazione pre-boot del firmware del sistema al fine di garantire che il firmware stesso rimanga intatto e non corrotto, impedendo attacchi alla sicurezza, denial-of-service e le vulnerabilità backdoor. Può anche essere utilizzato per autenticare aggiornamenti firmware, proteggendo il sistema dalla corruzione di memoria o malware. La firma [...]

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 1910 parole ed è riservato agli ABBONATI. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici che potrai leggere in formato PDF per un anno. ABBONATI ORA, è semplice e sicuro.

Scarica subito una copia gratis

Una risposta

  1. Maurizio 3 Giugno 2016

Scrivi un commento

Seguici anche sul tuo Social Network preferito!

Send this to a friend