ESPertino e IFTTT: monitoriamo lo stato della PlayStation di nostro figlio

Finalmente un interessante articolo sull'accoppiata vincente ESPertino e IFTTT. Realizziamo assieme, con molta facilità, un sistema di controllo della PlayStation di nostro figlio. Con esso è possibile ricevere delle notifiche sul telefonino, su Facebook e sulla email, quando la console viene accesa oppure spenta. In questo modo sarà possibile controllare, a distanza, i tempi di permanenza dei nostri bambini davanti la TV. Il tutto è realizzato grazie all'ausilio del servizio IFTTT.

IFTTT: il Web completamente automatizzato

Per chi ancora non lo sapesse, IFTTT è un geniale servizio online e gratuito che meccanizza e, soprattutto, mette in collegamento tantissime piattaforme presenti sulla Rete (vedi figura 1). La sua filosofia si basa sul concetto:

"se si verifica questo evento, allora esegui questa azione"

proprio in coerenza e in linea con qualsiasi linguaggio di programmazione. L'acronimo di IFTTT è, infatti, "IF THIS THEN THAT". L'articolo non vuole costituire, ovviamente, un tutorial sull'IFTTT, per il quale rimandiamo, invece, i lettori alla immensa mole di documentazione presente sulla Rete. In ogni caso, basti pensare che il servizio permette la realizzazione d'infiniti scenari diversi, di qualsiasi genere e per ogni esigenza. Seguono alcuni esempi utili affinché ci si possa rendere conto delle enormi potenzialità offerte:

  • se domani è prevista la neve, allora ricevi una email;
  • se si viene taggati in una foto su Facebook, allora ricevi una notifica;
  • se ci si allontana dalla propria abitazione, allora spegni una particolare lampada di casa;
  • se un particolare sito di news pubblica una notizia, allora visualizza un messaggio sul diario di Facebook;
  • se la temperatura scende al di sotto di un certo valore, allora pubblica una foto su Instagram;
  • se l'ora corrente è quella programmata, allora si attiva lo scaldabagno;
  • e così via.

Tale elenco è estremamente riduttivo e non mette in luce le effettive potenzialità del servizio. Gli esempi potrebbero continuare letteralmente all'infinito e ogni giorno IFTTT aggiunge nuovi servizi, anche a grande richiesta degli utenti.

Per la realizzazione del progetto proposto in articolo occorre, ovviamente, disporre di un accesso al servizio. Ci si deve, dunque, registrare in modo che l'accesso possa permettere la creazione dei primi automatismi.

Figura 1: una piccolissima parte delle piattaforme gestite da IFTTT

Figura 1: una piccolissima parte delle piattaforme gestite da IFTTT

In cosa consiste il progetto

Il sistema che stiamo andando a realizzare è, fondamentalmente, una semplice unità di controllo, costituita da ESPertino, che ci permette di sapere e di conoscere, su diversi canali informativi d'Internet, l'ora di accensione e di spegnimento della PlayStation di nostro figlio. Con questa possibilità, noi genitori potremmo, poi, essere in grado di:

  • coonoscere il tempo di permanenza di nostro figlio davanti la TV per prendere, eventualmente, rimedi o riduzioni delle attività ludiche;
  • calcolare le spese dell'energia elettrica consumata. In questo caso è sufficiente calcolare i periodi di accensione della console, in base al suo effettivo consumo elettrico. Tutti questi calcoli possono essere meccanizzati.

Ovviamente il progetto è ampiamente modificabile e adattabile a qualsiasi altro tipo di console o di dispositivo. Quello che più ci preme è, al momento, la didattica e l'erogazione della conoscenza sul funzionamento delle cose.

Ecco, in parole povere, il compito espletato dal nostro sistema:

  • la scheda ESPertino rileva lo stato logico della PlayStation;
  • se la PlayStation viene accesa:
    • una email di notifica (una sola) è inviata attraverso IFTTT;
  • se la PlayStation viene spenta:
    • una email di notifica (una sola) è inviata attraverso IFTTT.

Ovviamente è necessario predisporre la scheda di sviluppo alla connessione a Internet tramite WiFi, come vedremo più avanti nel paragrafo riservato alla creazione e alla scrittura dello sketch.

Come sapere se la PlayStation è accesa o spenta

Per conoscere lo "stato logico" della console, a una prima analisi le soluzioni potrebbero essere molteplici. Si potrebbe realizzare, ad esempio, un sistema di rilevazione di assorbimento di corrente che stabilisca la "finestra" d'intervento del dispositivo. Oppure, un sensore di luce che rilevi  l'illuminazione della televisione a cui risulti collegata la PS. Tutti metodi validi ma leggermente complessi. Ma, come al solito, le soluzioni semplici esistono sempre e sono, spesso, dietro l'angolo. Per sapere se la console è accesa o meno, non occorre realizzare alcun tipo di sensoristica. E' sufficiente collegare, al dispositivo, un semplice cavetto USB e rilevare la tensione presente ai due fili adibiti all'alimentazione dello stesso, come visibile in figura 2. Questa soluzione permette la generalizzazione del progetto, che può essere utilizzato anche per altre finalità su dispositivi diversificati. Per raggiungere tale scopo è sufficiente procurare un cavo USB, tagliarlo e rintracciare "i soli due fili" preposti al passaggio della tensione di 5V.

Figura 2: se la PlayStation è accesa, dalla porta USB si può leggere una tensione di 5V

Figura 2: se la PlayStation è accesa, dalla porta USB si può leggere una tensione di 5V

Schema elettrico

Bene, il connettore USB si comporta, dunque, da "sensore" per poter determinare lo stato elettrico della console. Possiamo, pertanto, approntare il semplice schema elettrico, utilizzante la scheda ESPertino. Il segnale del dispositivo esterno è rilevato da una porta logica d'ingresso dello stesso sistema di sviluppo. Occorre fare attenzione che tali porte funzionano con una logica positiva a 3.3V e pertanto si rende necessario abbassare il livello di tensione del sensore USB da 5V a 3.3V, attraverso un semplice traslatore costituito da un partitore resistivo, come mostrato in figura 3. Esistono diverse configurazioni di valori per raggiungere lo scopo ma non si deve "troppo" caricare la porta USB della PlayStation con una entità resistiva troppo bassa. Il valore dei resistori è determinato, come sempre, dalla legge di Ohm.

Figura 3: con un partitore traslatore si abbassa la tensione da 5V a 3.3V, compatibile con ESPertino

Figura 3: con un partitore traslatore si abbassa la tensione da 5V a 3.3V, compatibile con ESPertino

In questo modo, si vengono a verificare due diverse situazioni:

  • se la USB della PS riporta la tensione di 5V (accesa), il partitore l'adegua a 3.3V;
  • se la USB della PS riporta la tensione di 0V (spenta), il partitore la conferma a 0V.

Con tale soluzione l'assorbimento di corrente sulla PlayStation è molto basso e dalla sua USB il partitore "ruba" solo circa 1.8 milliampere, valore quasi insignificante.

Lo schema elettrico è proposto in figura 4. L'ingresso digitale è affidato alla porta GPIO34. E' indispensabile che le masse della scheda ESPertino e della PlayStation siano collegate tra loro, ossia in comune. In caso contrario l'entità del segnale logico in entrata potrebbe essere imprevisto. Nel preparare il cavo USB è necessario eliminare i due fili preposti al transito dei dati e lasciare intatti quelli per l'alimentazione. Ciò può essere eseguito con l'ausilio di un tester cercando, tra tutte le connessioni, quali presentino un D.D.P pari a 5V. La parte hardware è tutta qui.
[...]

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 2794 parole ed è riservato agli abbonati MAKER. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici MAKER e potrai fare il download (PDF) dell'EOS-Book del mese. ABBONATI ORA, è semplice e sicuro.

Abbonati alle riviste di elettronica

7 Commenti

  1. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 25 settembre 2018
  2. carboema66 2 ottobre 2018
    • Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 2 ottobre 2018
  3. carboema66 2 ottobre 2018
  4. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 2 ottobre 2018
  5. carboema66 3 ottobre 2018
  6. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 4 ottobre 2018

Scrivi un commento

EOS-Academy
Abbonati ora!