Abbonati ora!

La stampa 3D conquista il design

La designer israeliana Danit Peleg ha creato la sua prima collezione di moda con stampa 3D realizzando cinque modelli di abiti a cui ha abbinato le scarpe sempre stampate in 3D. Ci sono voluti diversi tentativi prima di trovare il materiale giusto ed il tipo di stampante più adatto. 2000 ore di tempo impiegato utilizzando una stampante 3D per casa a cui non è stato necessario fare modifiche ma soprattutto, un grosso impegno nel ricercare e testare materiali resistenti e pieghevoli fino a scegliere il filaflex, un filamento flessibile di 1,75 millimetri. Il suo sogno? Disegnare vestiti indossabili che ognuno può stampare a casa. Danit è il simbolo di come la tecnologia sia entrata anche nel mondo del design e del fashion design e sia in grado di trasformare foto, figurini e disegni in modelli 3D, ma è anche un esempio di come sia sempre più facile e alla portata di molti questo processo di stampa anche se ancora con tante difficoltà. Un altro esempio? Elettroloom e il 3d del tessuto.

Introduzione

In una sua intervista Danit Peleg dice: “La cosa che mi è piaciuta più di tutto è il fatto che ho potuto creare senza intermediari. Ho potuto progettare i tessuti e poi produrre i miei vestiti senza dover acquistare tessuti creati da altri ma al contrario, realizzandoli così come li avevo pensati”. Danit giovanissima e con una laurea in design della moda all’istituto israeliano di Shenkar considerato tra i migliori al mondo soprattutto per il forte respiro internazionale e per le contaminazioni con i settori tecnologici ed innovativi, è riuscita ad ampliare il concetto del “fatto a mano” ponendo nuove basi per lo sviluppo della stampa 3D in un contesto creativo come quello della moda (nella figura 1 i modelli disegnati da Danit e nelle figure 2 e 3 alcuni particolari dei tessuti e degli abiti realizzati con stampa 3D).

Modelli di abiti stampati in 3D

Figura 1: I modelli in carta realizzati da Danit.

 

Abiti stampati in 3d

Figura 2: Alcuni particolari degli abiti della collezione stampati in 3D.

 

Abiti realizzati tramite stampa 3D

Figura 3: Altri particolari degli abiti e dei tessuti stampati in 3D.

ISPIRAZIONI LONTANE E MATERIALE MESOSTRUTTURATO

Per realizzare i cinque modelli Danit ha impiegato 9 mesi tra ricerca e sviluppo. Più di 2000 ore per stampare e oltre 400 per l’attrezzatura con l’aiuto ed il sostegno del laboratorio di stampa 3D Tech Factory Plus e la comunità makers XLMN di Tel Aviv. La sua ispirazione è partita da un quadro di Eugene Delacroix, pittore romantico di [...]

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 2185 parole ed è riservato agli abbonati MAKER. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici MAKER e potrai fare il download (PDF) dell'EOS-Book del mese. ABBONATI ORA, è semplice e sicuro.

Abbonati alle riviste di elettronica

Una risposta

  1. Roberta Fiorucci Roberta Fiorucci 12 aprile 2018

Scrivi un commento

EOS-Academy