Mygeopin porta il GPS in una nuova dimensione: App gratuita disponibile

Alcune settimane fa ci siamo occupati di Mygeopin. Una nuova idea di geolocalizzazione. Oggi abbiamo ulteriori dettagli da proporvi e vogliamo raccontarvi meglio che cosa è stato pensato di fare per rendere il GPS innovativo nonostante la sua veneranda età. Ma soprattutto presentarvi l'App gratuita per il vostro iPhone/iPad!

Mygeopin è un'idea che gli autori definiscono la maniera più semplice per condividere i vostri "dove" con il mondo e vi sfidano a trovarne una migliore. Ma partiamo dal principio.
Il mondo è un posto veramente grande ed il sistema che noi abbiamo per indicare dove ci troviamo può risultare, talvolta, di difficile approccio. Tutti sappiamo che le due coordinate utilizzate (latitudine e longitudine) possono davvero indicare il posizionamento in maniera univoca ma il sistema non è "handy" e nemmeno user-friendly.

Come tutti i progetti di questo tipo, anche Mygeopin, prima di giungere al suo picco dovrà fare i conti con la sua stessa capacità di essere globale. Dovrà diffondersi, certo, e lo sta facendo, una sola App, totalmente gratuita, permetterà di verificare la posizione tramite il codice Mygeopin su scala globale.
Ma non è tutto perchè tra le possibilità che questa idea offre ci sarà quella di creare il proprio personalissimo Mygeopin; avere uno smartphone potrà significare diventare il Magellano del terzo millennio, inserendo voi stessi la località che prima, nell'immensa mappa del mondo, non c'era.

Praticamente viene trasformataa la longitudine -33.8548157 e la latitudine 151.2164539, che alla maggior parte di noi non vuol dire assolutamente nulla, in un codice del tipo IT,ROMA,25AE
Tutto assolutamente gratuito 😉

Inoltre, chi lo desidera, può personalizzare il proprio indirizzo, o quello della propria attività!

Immaginate ad esempio un agriturismo, con il Mygeopin personalizzato potrebbe comunicare il proprio indirizzo con un semplice IT,ROMA,AgriturismoSole se poi siete a Roma, potrete tralasciare la prima parte e comunicare soltanto AgriturismoSole!

Ecco un esempio reale:
Un gruppo di amici al bar sotto casa decide dove andare a cena stasera. Dove andiamo? Al ristorante dell'AgriturismoSole! OK, si parte. Basterà poi inserire, ognuno sul proprio smartphone AgriturismoSole sull'App per localizzare l'agriturismo!
Il gestore potrà semplicemente inserire AgriturismoSole nei suoi biglietti da visita oppure comunicarlo telefonicamente a chi sta prenotando..... insomma una comunicabilità senza precedenti.

Il problema della copertura

Definirlo problema non è poi così giusto, in realtà. Si tratta di un fatto: un sistema di localizzazione deve essere, come dicevamo prima, diffuso, condiviso, utile ed efficace. Come tutti i metodi che fanno parte della nuova era di internet, in cui il web lo fanno gli utenti, è soltanto la copertura che può limitare questo progetto.

Attualmente il progetto è in crowdfunding su Indiegogo con una specifica richiesta: trovare i fondi per realizzare il database globale in quanto solo alcuni Paesi sono ora mappati! Tranquilli, l'Italia, L'Europa e gli Stati Uniti sono già completamente mappati, quindi potete scaricare l'App e verificare voi stessi il codice associato alla posizione che vi interessa o alla vostra azienda.

Cosa aspettate ad utilizzarlo?

Onestamente, devo confessarlo, all'inizio non avevo ben chiaro di cosa il progetto parlasse, a cosa mirasse e a chi ma ora devo dire che mi ha convinto. Si tratta di un modo nuovo, di una prospettiva diversa. Ripensare la tecnologia che c'è per farla diventare sempre più "dell'utente" piuttosto che "per l'utente". Stiamo, insomma, lasciando la nostra personalissima e personalizzata impronta in un web che è sempre più ricco di chi siamo.

In questa pagina trovate il link per scaricare l'APP (gratuita) e, se volete, prenotare subito il vostro nominativo univoco..... prima che lo faccia qualcun altro 😉

STAMPA     Tags:

5 Commenti

  1. Boris L. 6 febbraio 2013
  2. Boris L. 6 febbraio 2013
  3. Boris L. 6 febbraio 2013
  4. Emanuele Bonanni Emanuele 6 febbraio 2013
  5. Giorgio B. Giorgio B. 9 febbraio 2013

Scrivi un commento