Riconoscimento facciale con il Raspberry Pi

Riconoscimento facciale con il Raspberry Pi

Il riconoscimento facciale, o face detection, è sicuramente una tra le tecniche di intelligenza artificiale maggiormente apprezzata e in grado di destare interesse o curiosità tra i maker. In questo articolo mostreremo come, con un normale Raspberry Pi 3 equipaggiato di telecamera, sia possibile realizzare in pochi semplici passi un’applicazione di riconoscimento facciale

Introduzione

Il riconoscimento facciale non è più una novità: questa tecnica viene ad esempio normalmente utilizzata da numerosi modelli di telecamere IP, con finalità di sorveglianza e controllo antintrusione. La stessa funzionalità può essere attivata su alcuni smartphone di ultima generazione ed esistono comunque numerose app in grado di supportarla. Gli impieghi del riconoscimento facciale sono innumerevoli: videosorveglianza, controllo degli accessi, biometria facciale, monitoraggio di aree di passaggio particolarmente critiche come aeroporti, stazioni, vie cittadine e altro ancora. L’obiettivo del progetto presentato in questo articolo è quello di realizzare un semplice ma efficace sistema per il riconoscimento facciale, in grado di operare in tempo reale. Il requisito, quindi, è quello di analizzare lo stream di dati acquisito da una telecamera, individuare le aree associabili a un volto umano e infine determinare se nell’immagine da processare si possono riconoscere dei volti precedentemente inseriti in un database gestito dall’applicazione stessa. Nonostante il progetto sia piuttosto ambizioso (tenendo conto della potenza di elaborazione non particolarmente elevata del Raspberry Pi), vedremo come si possano ottenere dei buoni risultati con prestazioni accettabili. Il progetto proposto vuole soprattutto avere finalità didattiche, avvicinando i lettori agli stessi strumenti e tecniche di elaborazione delle immagini che, su hardware maggiormente performante in termini di CPU, GPU e quantità di memoria, sono oggi comunemente impiegati in applicazioni di tipo commerciale. [...]

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 2598 parole ed è riservato agli abbonati PRO. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici MAKER e PRO inoltre potrai fare il download (PDF) dell'EOS-Book e di FIRMWARE del mese. ABBONATI ORA, è semplice e sicuro.

Abbonati alle riviste di elettronica

2 Commenti

  1. enzocavallaro 19 agosto 2019

Scrivi un commento