Il Two-way-binding di AngularJS: un deciso taglio a tempi e costi di sviluppo

Mediamente tutti i nuovi Framework per Javascript, all’inizio del proprio percorso, ricevono un’accoglienza freddina dalla comunità di sviluppatori. AngularJS, come abbiamo visto nell’articolo di apertura, aggiunge a questo anche una bella dose di stravolgimento delle consuetudini di sviluppo e questo non aiuta certo a farsi nuovi amici. C’è però una caratteristica, fra tutte quelle viste, che tanti sviluppatori gli invidiano: il Two-way-binding. In soldoni, la capacità di sincronizzare il modello dati presente nel Controller con la View HTML in modo bidirezionale e senza scrivere una riga di codice. Oggi vedremo proprio il TWB in funzione e scopriremo quanto, solo questa caratteristica, vi consenta di risparmiare adottando AngularJS come Framework di sviluppo per le vostre applicazioni IoT. Si perché, se non si fosse capito, l’intenzione è quella di portarvi a realizzare che Angular è la scelta ideale per creare applicazioni mobili e interfacce utente per i vostri progetti hardware con Arduino, Raspberry PI, FTPMicro ecc.

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 1655 parole ed è riservato agli abbonati PLATINUM. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici MAKER e PLATINUM e potrai fare il download (PDF) di tutti gli EOS-Book, Firmware e degli speciali MONOTEMATICI. ABBONATI ORA, è semplice e sicuro.

Abbonati alle riviste di elettronica

Una risposta

  1. Maurizio.Colombo 5 gennaio 2015

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti e ricevi GRATIS
Speciale Pi

Fai subito il DOWNLOAD (valore 15€) GRATIS