Un sistema modulare per lo sviluppo su architetture a microcontrollore da 16 o 32 bit? Eccolo qui!

Tutti gli sviluppatori ed i programmatori, anche i più esperti, una volta scelto l'hardware di riferimento, hanno bisogno di sistemi adatti allo sviluppo, versatili e performanti, che siano in grado di offrire loro le giuste opportunità e gli strumenti più idonei per realizzare e testare la loro applicazione. La ricerca di una piattaforma adeguata è parte integrante del progetto ed il giusto consiglio può rendere questa fase sicuramente più semplice e meno problematica. Tutti coloro che hanno già esperienza con MPLAB saranno sicuramente felici di scoprire Explorer 16, una scheda che viene strutturata come demo board per mostrare in maniera semplice ed efficace le incredibili potenzialità che derivano dal completo supporto di dispositivi appartenenti a diverse famiglie, come ad esempio PIC24, dsPIC e PIC32. Vediamo qui insieme di che si tratta.

MPLAB

Prima di iniziare a parlare della scheda per capire meglio caratteristiche e punti di forza, è fondamentale spiegare come funziona questo ambiente di programmazione perché il suo ruolo, di supporto e verifica, è fondamentale e centrale per il corretto sviluppo e la progettazione. MPLAB® X IDE è un software dedicato che funziona su PC (Windows®, Mac OS®, Linux®) e serve a realizzare applicazioni per microcontrollori Microchip e DSP più in generale. Ne esistono diverse versioni, in verità, riferite prevalentemente al tipo di microcontrollore al quale si rivolgono.

MPLAB 8.X, in particolare, è la release basata su Microsoft Visual C++ e supporta la gestione dei progetti, l'editing, il debug e la programmazione di microcontrollori PIC Microchip da 8, 16 e 32-bit. Questa release funziona soltanto con Microsoft Windows ed è ancora disponibile negli archivi Microchip ma non è consigliabile utilizzarla, dal momento che esiste una versione più nuova, aggiornata e versatile, come vedremo tra un attimo. Ciò nondimeno, è importante specificare che già questo IDE prevedeva supporti per i seguenti compilatori:

  • MPLAB MPASM Assembler
  • MPLAB ASM30 Assembler
  • MPLAB C Compiler for PIC18
  • MPLAB C Compiler for PIC24 and dsPIC DSCs
  • MPLAB C Compiler for PIC32
  • HI-TECH C

La versione X di MPLAB ha introdotto una serie di modifiche nella toolchain cui i programmatori e gli sviluppatori erano abituati utilizzando microcontrollori ad 8 bit. Prima di tutto, la modifica più importante è la possibilità di girare su tutte le piattaforme: Windows, MAC Os X e Linux, il che rende la soluzione estremamente più versatile ed adatta a tutti i progetti ed i progettisti.
MPLAB X si basa su una tecnologia open-source che prende il nome di NetBeans di Oracle e supporta i seguenti compilatori:

  • MPLAB XC8 ― C compiler for 8-bit PIC devices
  • MPLAB XC16 ― C compiler for 16-bit PIC devices
  • MPLAB XC32 ― C++ compiler for 32-bit PIC devices
  • HI-TECH C ― C compiler for 8-bit PIC devices
  • SDCC ― open-source C compiler

Tra le sue features, troviamo:

  • Call Graph, una nuova funzione ottima per esplorare codice complesso;
  • il supporto per diverse configurazioni all'interno dei progetti;
  • il supporto per più versioni dello stesso compilatore;
  • il supporto per diversi tool di debug;
  • Live Parsing.

callgraph

Grazie a questa nuova versione è anche possibile importare i progetti realizzati in MPLAB® 8 IDE, in maniera tale da non perdere il lavoro già realizzato. L'approccio proposto da questa nuova versione e gli interventi di aggiornamento già realizzati sono il risultato di un feedback diretto recepito dall'azienda sulle funzioni più utili e più richieste. Il programma, inoltre, si dimostra facilmente aggiornabile soprattutto in termini di architetture supportate.

MPLAB è stato progettato per lavorare con dispositivi MPLAB-certified come MPLAB ICD 3 e MPLAB REAL ICE.

L'ambiente di cui stiamo parlando consente, quindi, un'emulazione completa ma anche una serie di possibilità, in termini di debug, di caratura professionale. Senza contare che è possibile gestire interfacce a 3V e farle funzionare con dispositivi, e periferiche, da 5V.

Vediamo la scheda

Explorer 16 è davvero un'ottima opportunità, sia didattica sia di sviluppo per chi ha già esperienza. La scheda include un connettore PICtail Plus che consente l'aggiunta di schede di espansione e di interfaccia tra cui USB, CAN ed Ethernet ma anche Wireless, grafiche e molto altro.
Se utilizzata insieme ad MPLAB ICD 3 In Circuit Debugger oppure MPLAB REAL ICE, è possibile realizzare un'emulazione real-time, il che rende lo sviluppo estremamente più semplificato e veloce.

La scheda è organizzata in maniera estremamente essenziale e propone una serie di features che vediamo dapprima illustrate nella figura che segue e poi spiegate per esteso: [...]

Iscriviti e ricevi GRATIS
Speciale Pi

Fai subito il DOWNLOAD (valore 15€) GRATIS

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 1906 parole ed è riservato agli abbonati PLATINUM. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici MAKER e PLATINUM e potrai fare il download (PDF) di tutti gli EOS-Book, Firmware e degli speciali MONOTEMATICI. ABBONATI ORA, è semplice e sicuro.

Abbonati alle riviste di elettronica

Una risposta

  1. Daniele Valanzuolo daniele.vln 21 settembre 2015

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti e ricevi GRATIS
Speciale Pi

Fai subito il DOWNLOAD (valore 15€) GRATIS