Home
Accesso / Registrazione
 di 

Abbassare il costo delle batterie: la sfida delle auto elettriche 1/2

la batteria delle auto elettriche costa troppo

Perché si possa parlare di adozione su larga scala di veicoli completamente elettrici sembra che sia ancora bisogno di una forte spinta e di un progresso tecnologico. La data fatidica dovrebbe essere il 2020.

Un nuovo studio del Boston Consulting Group conclude che l'obiettivo che le case automobilistiche si sono poste per la pianificazione futura delle loro “flotte” di auto completamente elettriche, vale a dire una spesa di circa 250 dollari per KwH, è, dati alla mano, improbabile che venga raggiunto a meno che non si registri una svolta radicale nella chimica della batteria dell'auto elettrica, una chimica che dovrebbe incrementare il rendimento in termini di energia della batteria.

Questo sempre rispettando i costi: migliore prestazione, minore costo della materie utilizzate per la produzione delle batterie e costi minori nell'intero processo di fabbricazione.

Xavier Mosquet, Detroit-based leader del BCG, esperto globale di pratiche automobilistiche e coautore dello studio, ha spiegato: "Data l'attuale tecnologia impiegata nelle opzioni che sono sul mercato, vediamo e prevediamo che le sfide che ci poniamo daranno i loro frutti solamente entro il 2020. Da molti anni oramai le persone stanno dicendo che una delle chiavi capaci di ridurre la nostra dipendenza dai combustibili fossili è l'elettrificazione del parco veicoli. In realtà, le batterie per le auto elettriche sono molto costose e tecnologicamente ancora troppo limitate perché una elettrificazione automobilistica di massa avvenga nel futuro prossimo.”

La maggior parte delle automobili elettriche di questo decennio usano batterie al litio che sono al contempo più leggere e più potenti rispetto alle batterie che sfruttano l'idruro nichel-metallo (NiMH) usato, per esempio, oggi in vetture ibride come la Toyota Prius.

Se pensiamo ai costi, il costo attuale di simili batterie agli ioni di litio utilizzate anche nell'elettronica di consumo oscilla tra i 250 $ e i 400 $ per kWh. Il costo di una macchina elettronica basata su alimentazione con batterie al litio si aggira intorno al $ 1,000 per kWh. I produttori di apparecchiature originali, OEM, sperano che il prezzo per unità scenda così come scenda quello relativo alla produzione di scala.

Il Boston Consulting Group, tuttavia, sottolinea come le batterie destinate all'elettronica di consumo siano molto più semplici rispetto a quelle che vengono installate sulle auto elettriche. I requisiti che devono soddisfare nel primo caso sono molto meno impegnativi, soprattutto per quel che riguarda la durata e l'affidabilità. Ma i costi per le batterie delle auto elettriche potrebbero non raggiungere mai i livelli sperati dalle case automobilistiche.
L'inconveniente è che la sfida dei costi possa a lungo andare frenare il mercato anche se i progetti che riguardano le auto elettriche sono molti e in costante crescita.

Il Boston Consulting Group ha stimato che il 26 percento delle automobili vendute nel 2020 nei principali mercati sviluppati, vale a dire Cina, Giappone, Stati Uniti, Europa Occidentale, che equivalgono a circa 14 milioni di auto, avranno trazioni alimentate da energia elettrica o ibrida.
In base a ciò, il mercato delle batterie per le auto elettriche giungerà intorno ai 25 miliardi di dollari come giro di affari nel 2020 in queste regioni.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 11 utenti e 50 visitatori collegati.

Ultimi Commenti