Home
Accesso / Registrazione
 di 

Come scegliere un controller per impianti di produzione di gas

controller.jpg

Scegliere un controller per impianti di produzione di gas. Il controllo dei moderni impianti di produzione di gas è tipicamente gestito da operazioni su di un pannello di controllo, con l'aiuto di controller single loop, di registratori e di indicatori.

Il controllo dei moderni impianti di produzione di gas è tipicamente gestito da operazioni su di un pannello di controllo, con l'aiuto di controller single loop, di registratori e di indicatori. I processi in essere durano 24 ore al giorno per 7 giorni a settimana, con una o alcune stanze di controllo dai 400 ai 2000 punti di I/O, a seconda del grado di automazione. Il controllo analogico deve essere preciso il più possibile per rispecchiare le condizioni di funzionamento, specialmente nella fase di startup.

Quando si sceglie un sistema di controllo distribuito (DCS) per un impianto di produzione di gas, le priorità da rispettare sono la sicurezza e l'elevata disponibilità del prodotto, seguito dalla facilità d'uso e dalla facilità di manutenzione all'intero sistema. La chiave è un sistema scalabile, mettendo in conto la possibilità di espansione. Inoltre, il DCS deve essere pronto per lavorare in ogni condizione.

Gli impianti di gas hanno inoltre a che fare con tre condizioni ambientali principali: atmosfera esplosiva, condizioni di corrosione e gas tossici. Ciò influisce sull'attezzatura e sui dispositivi che l'impianto deve avere. Vi è inoltre da considerare:

Migration: passare da un sistema di controllo esistente ad uno nuovo deve essere fatto in tempi rapidi e con il minimo downtime. Le comunicazioni fra i componenti dovrebbero funzionare senza soluzione di continuità e permettere l'espansione durante la fase di produzione. Gli strumenti di sviluppo integrato riducono il tempo di configurazione del sistema. Aggiornare dal sistema pneumatico al sistema di controllers a single-loop richiede un sistema che utilizzi gli standared di programmazione IEC 61131-3.

Ridondanza: deve essere gestita internamente al sistema, non tramite un'applicazione esterna, in modo che un operatore possa sempre “aggiustare” un problema o un malfunzionamento sul sistema facilmente, senza procedure eccessivamente complesse. Il sistema funzionante dovrebbe controllare l'hardware, caricare il firmware e l'applicazione e sincronizzare il sistema quando la CPU non funzionante viene rimpiazzata.

Interfacce: è utile ricreare la grafica del pannello esistente come parte di un display HMI.

Leggi anche: Come scegliere un controller

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 12 utenti e 70 visitatori collegati.

Ultimi Commenti