Home
Accesso / Registrazione
 di 

HDTV e la tv digitale parte 1/3

hdtv tv digitale HDTV

In Italia si sta introducendo ora la tv digitale HDTV, regione per regione, in America invece il passaggio dalla tv analogica alla tv digitale HD è avvenuto ufficialmente il 12 Giugno 2009.

Vediamo allora, analizzando l’esperienza di chi ha già sperimentato questo cambiamento, cosa ci aspetta con l’avvento della tv digitale. In America il passaggio alla tv digitale è avvenuto senza inconvenienti di natura tecnica.

Per quanto riguarda gli utenti, come accade in questi giorni da noi, il Governo ha ovviamente pubblicizzato adeguatamente il cambiamento anche se, come prevedibile, c’è chi è rimasto spaesato di fronte alla novità. Tutto ad un tratto il vecchio concetto di tv, icona della cultura dell’ultimo secolo, diviene obsoleto, rimpiazzato dalla tv digitale hd. Andiamo dunque a vedere nello specifico cosa è cambiato.

L’introduzione della tv digitale: dall’ SDTV all’ HDTV

La qualità dell’immagine dei primi modelli di tv digitale, SDTV (Standard Definition TV) è sorprendentemente superiore a quella della tv analogica. Ma questo grande passo non è stato che l’inizio: appena si iniziava ad apprezzare la SDTV già si affacciava un concetto diverso, identificato come televisione digitale ad alta definizione, in sigla HDTV.
SDTV e HDTV rientrano nella categoria di tv digitale ma possiedono formati distinti e separati.

L’HDTV infatti non è che uno dei 18 formati compresi nella ATSC (acronimo di Advanced Television Systems Committee)ovvero il sistema avanzato di tv digitale ma senza dubbio l’HD è l’avanguardia nella qualità d’immagine. La tv digitale HDTV è quanto di meglio ci sia sul mercato, sia dal punto di vista visivo che dell’audio. Comprare una tv digitale in hd comporta però, differentemente dalla tradizionale tv analogica, decisioni accurate in uno scenario di opzioni ampio e a volte confusionario.
Anche perché, mentre noi impariamo a familiarizzare con la tv digitale, nel frattempo la tecnologia di questo concetto di televisione si evolve rapidamente e il numero delle opzioni disponibili sul mercato aumenta sorprendentemente.

Ecco perché, per essere di sicuri di prendere la decisione appropriata, occorre disporre di conoscenze base della tv digitale hdtv.

Prepararsi all’acquisto di una tv digitale HDTV

Quando si compra una tv digitale hdtv non si possono, come forse si faceva una volta, considerare solo pochi fattori, quali ad esempio prezzo e grandezza dello schermo. All’interno di questo nuovo panorama eterogeneo la scelta comporta diverse valutazioni, alcune delle quali involvono concetti che probabilmente si ignoravano prima dell’avvento della tv digitale.

La più tradizionale tv con tubo a raggio catodico (cathode ray tube, da cui CRT TV) sta lasciando ormai il posto a tecnologie più moderne e diverse tra loro per caratteristiche tecniche: dalla tv al plasma allo schermo a cristalli liquidi (LCD), dai cristalli liquidi su silicone (LCoS) al sistema DLP (Digital light processing).

In aggiunta al passaggio alla tv digitale, con il conseguente impatto sugli acquirenti, esiste anche un continuo evolversi dei modelli e delle tecnologie che rischia di creare un vero caos se non si fissano dei concetti base.
Ovviamente è possibile farlo anche in maniera semplice, per i non esperti in tecnologia che vogliono semplicemente comprare un buon televisore e farlo con cognizione di causa.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Celsius

miglioramento?

Siamo sicuri che il passaggio al digitale sia un miglioramento?

Senza dubbio aumenta il numero dei canali ricevibili ma con quali sacrifici?

Io noto che se con l'analogico un segnale non era perfetto, si vedeva un po' male ma la trasmissione era fruibile anche se di qualita' inferiore, con il digitale invece se il segnale non e' piu' che perfetto (in Italia per la presenza di colline e montagne non sempre puo' esserlo) iniziano a comparire quadratini colorati e salti d'audio, se poi peggiora ulteriormente sparisce del tutto, sia l'audio che il video.

Ridateci l'analogico o fate impianti e trasmettitori digitali in grado di servire bene la maggior parte delle utenze, non solo quelle delle principali citta'.

Ciao Celsius
H.P.: http://web.ticino.com/aisi/elettronica/

ritratto di ExTrEmE

Miglioramento Si!

Eccome se la situazione migliora! L'analogico è morto e continuare su quella strada sarebbe un'idiozia assoluta.

Aumentano i canali ed aumenta la quantità ed il tipo di informazioni trasmissibili (flussi audio multipli, video HD). Inoltre, l'analogico è molto più soggetto a disturbi senza possibilità di correzione.. mentre il digitale è meno soggetto a disturbi a parità di condizioni, dato che è anche possibile la correzione dell'errore entro un certo margine.
Paradossalmente in zone dove un determinato canale non si vede bene in analogico, puo' essere che in digitale lo si veda perfetto! A me ad esempio succede con reti mediaset (la mia zona non è ancora coperta dal mux rai): in analogico li vedo sempre più o meno disturbati mentre in digitale li vedo perfetti!

Quindi assolutamente NO al mantenimento dell'analogico o peggio al ritorno all'analogico!! Il digitale è il futuro.. non a caso in tutto il mondo si sta passando al dvb-t (ed in svariate nazioni il passaggio è già avvenuto al completo).

Basta mettere a posto l'impianto di ricezione con poca spesa ed il miglioramento c'è eccome!

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti