Home
Accesso / Registrazione
 di 

Programmare in C - Le variabili nel linguaggio C

Guida C

Programmare in C - terza parte sulla programmazione in C. Oggi vediamo le variabili usate dal linguaggio C.

Come programmatori, vi sarà capitato di frequente di volere che il vostro programma si ricordi un valore. Per esempio, se il vostro programma richiede un valore all'utente, oppure calcola un valore, vorrete che questo valore venga riposto da qualche parte in modo da usarlo in un momento successivo. Il modo con cui il vostro programma può ricordare le cose è usando le cosiddette variabili. Per esempio:

int b;

Questa linea significa “voglio creare uno spazio chiamato b che sia in grado di ricordare/mantenere un valore di tipo intero”. Una variabile ha un nome (in questo caso b) e un tipo (in questo caso, int, un intero). Per memorizzare qualche valore nella variabile b si può scrivere una cosa del tipo:

b = 5;

Potete poi usare il valore in b per scrivere qualcosa di questo tipo:

printf("%d", b);

Nel linguaggio C, vi sono vari tipi standard di variabili

    • int – valori interi

    • float: valori floating point (virgola mobile)

    • char: singoli caratteri, come ad esempio “m” o “Z”.

Vedremo altri tipi di variabili man mano che approfondiremo il linguaggio C

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 5 utenti e 41 visitatori collegati.

Ultimi Commenti