Home
Accesso / Registrazione
 di 

Raspberry Pi [Video Subs ITA]

Raspberry PI VIDEO

Eben Upton intervistato all'ARM TechCon 2011 presenta il Raspberry Pi. Un PC low cost con ARM11 venduto al prezzo di 25$ nella sua versione base! Ne avevamo già parlato qui e qui, ma ora ecco l'intervista al fondatore del progetto Raspberry Pi.

Eccoci qui alla Arm TechCon 2011 e questo è il Raspberry Pi nella sua versione finale, vero?
Questa è la versione Alfa della scheda elettronica anche se leggermente più grande, quindi se date un'occhiata alle dimensioni: la scheda finale è più o meno grande quanto un bigliettino da visita!
Quindi se la mettete qui accanto vedrete che ha dimensioni veramente ridotte!
...Ma è sempre più grande della primissima che abbiamo progettato che sembrava una chiavetta USB!
Abbiamo comunque ridotto le dimensioni al punto che la si può collegare da qualsiasi lato: perchè quando non si può più lavorare sulle dimensioni si lavora su caratteristiche come questa!

Chi ci ha lavorato oltre a lei?
Oltre a me ci sono Jack Lang: un serial entrepreneur di Cambridge ormai da tempo, poi David Braben di cui credo molti abbiano sentito parlare a proposito di Frontier
per lo sviluppo di videogiochi un paio di persone o meglio professori di Cambridge: Bob Mullins ed Alan Mycroft e poi Pete Lomas che dirige una società di produzione e progettazione hardware.

Siete collegati ad ARM?
No, non siamo collegati ad ARM: non abbiamo fini di lucro essendo una Fondazione inglese... nata forse 2 o 3 anni fa, con il preciso intento di creare un pc da $ 25,00... abbiamo lavorato un po' per capire quale tipo di chip utilizzare con un pc low cost di questo tipo: alla fine la scelta è ricaduta su Broadcom 2835 di cui ho dovuto imparare molto avendo dovuto lavorarci quotidianamente.. se mi consentite una piccola parentesi! Posso dire che è vero, è reale esiste: non è fantasia... ed il prezzo è..

Il costo effettivo sarà di 25 dollari?
$ 25,00 per un modello e $ 35,00 per l'altro modello!

E' ormai assodato?
Assolutamente si! ...

Quindi ha una PCB ARM 11 e cos'altro?
Bene... si... Ora vi mostrerò nel dettaglio le caratteristiche: Qui abbiamo il processore 2835 con in questo caso 256 mega... e metodo Package-on-Package e qui abbiamo un hub USB e qui l'altro chip, l'unico altro chip oltre a quello del processore un paio di porte USB dall'altra parte Ethernet 10/100 uscita audio analogica uscita per Tv digitale e analogica e power ...ed una SD card per l'archiviazione dati!

Qual è lo scopo?
Beh, è interessante perchè lo scopo principale é quello di offrire una piattaforma che possa consentire ai ragazzini di programmare perchè se abbiamo problemi in UK figuriamoci in altre parti del mondo! Da quando non ci sono più i pc da 8 e 16 bit molto popolari negli anni 80 e 90, i ragazzi non hanno più a disposizione una piattaforma per la programmazione! Io programmo dall'età di 10 anni così come molti miei amici in questo settore! E non ci sono più molti piccoli programmatori di quell'età! Credo sia un grosso problema per l'intero settore ed anche per la stessa università, cosa che spiega la partecipazione a livello universitario, è un problema che riguarda tutti noi!
Questa era l'intenzione originale... i maggiori interessati al progetto oggi sono: le community Hacker e Maker, il tipo di persona interessata all'acquisto di una BeagleBoard o di un Arduino, per cui si è attinto molto proprio alla BeagleBoard in termini di processing power, ma la si è superata per performance multimediale, con una filosofia di prezzo simile all'Arduino! Sta suscitando molto interesse, e quindi ci aspettiamo di vendere i primi 10 o 20.000 pezzi proprio in quelle community e quindi andare all'attacco nel mercato dell'istruzione e delle productivity app, per cui risulta particolarmente adatto se si vuole spendere poco!

Ha parlato del mercato dell'istruzione: che la pubblica amministrazione ne acquisti un bel po'?
Beh.. si, sarebbe un primo passo! Perchè il nostro scopo è proprio quello di fornire una piattaforma a costo talmente contenuto che i bambini possano acquistarla per conto proprio! Quindi abbiamo delle idee su come incoraggiare i ragazzi a programmare con un sistema di premi per incoraggiare i ragazzi a sviluppare le proprie applicazioni! Mi ricordo che quando programmavo, da ragazzino negli anni 80 giravano storie di ragazzini che sviluppavano videogiochi facendo un sacco di soldi: che andavano in giro in Ferrari anche se non avevano l'età per farlo avendo solo 15 anni! Quindi c'era la sensazione che fosse un'attività in cui impegnarsi ma che poteva fruttare anche molti soldi! Quindi vorremmo ricreare quell'atmosfera, ed è chiaro che gradiremmo un interessamento da parte delle autorità amministrative e politiche, così come dal settore dell'istruzione... anche se credo dovremo combattere col fatto che ci sono sempre meno insegnanti con un background tecnico adeguato ad insegnare programmazione, ed è poco realistico sperare che ve ne saranno in futuro!

Ok...chi sono i progettisti della PCB?
Pete Lomas, come ho detto prima che è mebro del nostro CdA ed un progettista di pcb industriali da 0,0254 mm (0,001 pollici) veramente molto bravo nella progettazione di schede low cost ma di grande stabilità! E' facile progettare una scheda da cui se ne produrranno un centinaio tutt'altra cosa è farlo con 10 o 100.000! E' stato davvero prezioso per noi! Io per esempio, ho una conoscenza della PCB che si ferma a due strati e componenti da 0,1 pollici!

Quindi il chip Broadcom risulta essere più adatto di altri?
Beh...credo ci sia sicuramente un vantaggio rispetto al costo: non penso ci siano altri dispositivi utlizzabili su questa scheda che garantiscano una performance eccellente a livello multimediale a costi così contenuti! Non mi viene in mente così su due piedi nient'altro che avrei potuto utilizzare con le stesse prestazioni a livello multimediale! Forse un Tegra sarebbe stato adatto per quest'uso garantendo delle prestazioni ottimali eccellenti ma ci sarebbe costato quanto l'intera scheda! Quindi siamo stati fortunati: Broadcom ha fatto proprio al caso nostro e siamo grati per l'aiuto! Per la velocità e la morbidezza delle immagini è necessaria una buona GPU, vero? Si infatti una cosa che al momento..

Ce lo può mostrare?
Si ecco.. Ecco vediamo... ora si ferma... Quello che al momento ancora non c'è sono i driver accelerati X. Come potete vedere c'è una capacità di pixel elevata e quello che vedete qui al momento é uno schermo Keil software!

Sono 720 pixel?
No, sono 1080 pixel 1080? 1080 pixel... Bene, vediamo insieme... apro giusto il File Manager solo per farvi vedere quei problemini di cui vi parlavo prima con cui siamo alle prese: l'immagine non è molto morbida e scorrevole nel movimento se la trascino! Così come se la ingrandisco il movimento è a scatti!

State lavorando su questo al momento?
Stiamo ricevendo molto supporto dalla community Red Hat del progetto Fedora quindi speriamo di lavorare con loro in modo da arrivare ad avere X driver eccellenti! Speriamo di essere in tempo per la campagna di lancio.

Quando si terrà?
Il lancio è previsto per la fine dell'anno! Come vedete qui Novembre 2011... E' un regalo di natale da $ 25,00? Ce lo auguriamo... Sappiamo che Novembre è un mese di uscita ambizioso... Abbiamo sempre sperato di andare a regime verso fine anno, cominciando la prima decade di Novembre! Abbiamo molti pezzi in cantiere e parti in lavorazione... e ordini importanti per alcuni componenti.. Novembre è la prossima settimana! Certo Ci siamo impegnati per grossi ordini di componenti da evadere. Credo che la domanda sia piuttosto quanti ne riusciremo ad evadere perchè abbiamo un numero impressionante di richieste arretrate...

Avete trovato i mezzi economici per soddisfare le richieste?
E' una domanda interessante... La nostra intenzione è di produrli entro la cifra di 10.500 dollari... se si tiene conto dei pezzi il capitale d'esercizio richiesto é di 2 o 300 mila dollari... e ci autofinanziamo per la maggior parte...

Vi autofinanziate...e non avete bisogno di grossi interventi statali?
Beh, credo che per la fase di start-up non ci sia bisogno di investimenti.. ma se ci sarà bisogno di realizzare quantità enormi: come 100.000 pezzi all'anno dovremo trovare qualche fonte di finanziamento! Francamente credo che 10.000 pezzi all'anno siano una quantità ragionevole ed adeguata: possiamo produrli e non richiedono una quantità di capitale d'esercizio estremamente eccessivo!

Ok...vediamo ancora qualcos'altro!
Diamo un'occhiata a qualche altra applicazione importante che abbiamo qui: Iceweasel ...ci vorrà giusto qualche istante per apparire... Se osservate la scheda vedrete.... questa lucina che lampeggia qui dietro questa qui: il LED che indica l'accesso alla SD card La larghezza di banda della memoria sarà veloce? Beh...ecco.. le SD card... un root file system su una SD card può rallentare ...è un po' delicata come situazione... Alcuni lo stanno usando con un hard drive USB aggiuntivo o un root file system tramite NFS e così si hanno delle prestazioni migliori!
Quindi eccoci qui: questo è il sito di Raspberry Pi visualizzato tramite lo stesso Raspberry Pi... una performance piuttosto buona come vedete... non so se ci sono questi post di qualche giorno fa... per darvi un'idea del tempo impiegato a lavorarci: questo è il Raspberry Pi del 2006! Abbiamo cercato gli scarti per realizzare questo pc a basso costo per molto tempo... e nel 2006 abbiamo cominciato a pensare a qualcosa di diverso da un chip AVR ma più simile a quelli utilizzati in un Arduino! Ed abbiamo infine trovato un modo per realizzare un computer da $ 25! Queste che vedete sono componenti che potete avere anche a casa... anche quello attuale non è esattamente qualcosa che si può assemblare a casa con delle componenti di tutto rispetto come il package FBGA! Diciamo che la prima versione del 2006 si poteva costruire da soli tuttavia offriva una prestazione dell'1% paragonata a quello attuale! Così alla fine abbiamo cambiato direzione! Se non erro questa storia è stata postata lo scorso week-end per dare un'idea di quanta strada abbiamo percorso!

Quindi sarà un bel regalo di Natale?
Si, stupendo! Veniteci a trovare su www.raspberrypi.org per sapere quando saranno sul mercato! Grazie!

Guarda il Video SOTTOTITOLATO in Italiano

Iscriviti al nostro canale YouTube e vota i VIDEO migliori

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Emanuele

Pc a 25$

Certo l'idea è commercialmente valida, praticamente la frase "PC a 25$" si pubblicizza da sola, è di per se uno slogan.

Dietro ci sono le intenzioni di diffondere i PC anche nei paesi poveri e questo è sicuramente nobile ma alcuni pensieri 'cattivi' mi sfiorano la mente:

1) La versione base è a 25$ ma per avere un minimo di potenza accettabile il costo sale a 35$

2) Le richieste sembrano essere migliaia, ma arrivano tutte dai paesi non industrializzati?

3) Riusciranno a far fronte alle richieste in produzione?
(finora ne hanno venduti solo alcuni esemplari all'asta su ebay a costi esorbitanti)

ed infine....

ma queste popolazioni 'povere' alle quali è rivolto il nobile gesto, hanno veramente bisongo del pc?

Che ne pensate?

ritratto di warjammerg

Sicuramente interessante

Anch'io immagino che per paesi poveri si intenda magari quelli in via di sviluppo, beh, ovvio, in quelli dove soffre anche l'agricoltura per metodi inefficaci o dove non c'è alfabetizzazione è presto per parlare di pc.
Mentre penso che potrebbe sfondare già di più nel campo dell'educazione anche di paesi come il nostro, dove i VIC20 nelle scuole sono già dei modelli d'avanguardia. eheh, a parte gli scherzi, anche se è abbastanza limitato nelle risorse per come vediamo noi i pc che usiamo di solito, questi pochi soldi potrebbero fare il loro lavoro con distro linux minimali nei requisiti.

ritratto di Gigione

paesi poveri.....

Anche nei paesi poveri ci sono le caste e le classi sociali..So bene che il bisogno di sfamarsi in questi paesi è esorbitante....................però anche la cultura sui pc,se diffusa,e non è riservata ad una sola elite di persone,è una cosa positiva.
Se poi questi paesi adottassero Linux,nella lingua del loro paese,sarebbe una cosa fantastica.
In ogni modo lo sfamarsi arriva prima....poi tutto il resto,ciao

ritratto di Sighi

Purtroppo non é ancora disponibile

Potrebbe essere un ottimo giocattolo per imparare a programmare ma bisognerá attendere non so ancora quanto. Non credo che avrá il successo di arduino. Penso che visto il prezzo potrá essere usato anche nelle applicazioni come ad esempio la domotica.
Comunque sul mercato oltre a quelli da voi citati esiste anche friendlyArm che ha un prezzo molto basso ed é un sistema completo e "Open". Mi piacerebbe sapere se qualcuno lo ha giá adoperato.
Si potrebbe aprire una discussione solo su questo?

ritratto di Giancarlo Piccinini

lo vorrei ma non mi anno mai contattato dopo prenotazione

Lo vorrei ma non mi anno mai contattato dopo prenotazione
ho prenotato il Raspberry Pi ma niente da fare dopo 40 giorni non si fa sentire nessuno gli ho telefonato dicono di non averli fisicamente
VOI siete riusciti ad averlo ?

Grazie

Giancarlo Piccinini
piccininigiancarlo@gmail.com

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 27 utenti e 75 visitatori collegati.

Ultimi Commenti