Espertino Gratis!

ARM sostituirà Intel, dice Hauser, co-fondatore di ARM

ARM riuscirà a sorpassare Intel nei prossimi anni? Hermann Hauser, co-fondatore di ARM, sembra esserne assolutamente convinto, sulla base di alcune considerazioni sull’evolversi del mercato dei chip, dei processori e dell’informatica in generale. Alla Intel non sono così pessimisti e invitano ARM a portare la battaglia sul terreno che le è proprio: il mercato.

ARM vs Intel: Le previsioni sul futuro di Intel

ARM vs Intel: chi la spunterà? Il business in microprocessori di Intel è destinato alla rovina, questo almeno è quanto afferma uno degli imprenditori leader in Europa per tecnologia di mobile computing che a sostituire i PC della prossima generazione.

Nato in Austria, il Dr. Hermann Hauser, co-fondatore di ARM, un progettista di chip rivale di Intel, ha detto che quest'anno per la prima volta il valore di chip di ARM, che raccoglie una royalty sul fatturato, ha superato i microprocessori Intel. Il Dr. Hauser è un azionista di ARM, ma non è nel consiglio di amministrazione. Circa il 95% dei telefoni cellulari al mondo e più di un quarto di tutti i dispositivi elettronici utilizzano un chip ARM.

"La ragione per cui ARM sta per uccidere il microprocessore non è perché Intel finirà di produrre Atom, cioè il microprocessore Intel a basso consumo, ma perché Intel ha il tipo sbagliato di business", ha dichiarato Hauser. "La gente non acquista microprocessori nell'architettura del telefono mobile. Quindi se vendi microprocessori hai il modello sbagliato. Quindi non si tratta di Intel contro ARM, ma di Intel contro ogni singola società di semiconduttori al mondo".

Se si guarda alla storia dei computer, c'era un mainframe, che era dominato da IBM, poi è arrivato il mini computer dominato dalla DEC, poi è arrivata la terza ondata con le workstation dominata da Sun e Apollo, poi il PC, e ora è il mobile che sta per essere la piattaforma di calcolo principale almeno sul lato del terminale.

"Non c'è nessun caso nella storia dei computer in cui una società che ha dominato un'ondata ha dominato anche l’ondata successiva e non vi è alcun caso in cui una nuova ondata non abbia ucciso quella precedente. Le aziende che dominano il mercato dei PC sono Intel e Microsoft".

Secondo il dottor Hauser, il recente acquisto di Intel della Infineon è stato un tentativo di riposizionare la società lontano da microprocessori, verso la produzione di processori in banda base, la componente chiave del telefono cellulare. "Se possono trasformarsi in una società baseband resta da vedere", ha detto.

La risposta di Intel

Un portavoce di Intel ha minimizzato i commenti del dottor Hauser. "Non siamo sicuri del perché la ARM sia diventata così piena di voglia di parlare recentemente, come siamo tutti d'accordo che miliardi di dispositivi sono stati messi in linea, e c'è spazio per molti per avere successo. Non ci resta che vedere come le cose evolveranno", ha detto un funzionario di Intel via email.

Tuttavia secondo Christian Heidarson, analista principale di Gartner, mentre la storia potrebbe essere dalla parte di Hauser, il quadro non è così semplice. In primo luogo il confronto tra tutti i chip di ARM con i microprocessori di Intel non è un confronto diretto. Heidarson ha suggerito che se si confrontassero solo i controller ARM utilizzati in dispositivi come l'iPhone e iPod, ARM valeva circa 7 miliardi di dollari, rispetto al fatturato da 25 miliardi di dollari di Intel.

Heidarson è d'accordo sul fatto che Intel deve affrontare una grave minaccia per la sua posizione. Tale minaccia non è ARM di per sé, ma la minaccia che proviene da produttori integrati verticalmente come Apple, che fanno di tutto dalla progettazione del prodotto fino alla progettazione del processore".

Microprocessori ARM e Intel sono disponibili da Farnell

Abbonati Ora!

2 Commenti

  1. giova66 9 dicembre 2010
  2. Maurizio S. 9 dicembre 2010

Scrivi un commento

Seguici anche sul tuo Social Network preferito!

Send this to a friend