Esiste un metodo per vincere sicuramente ai punti scommesse?

Spostando un attimo lo sguardo al Totocalcio, è possibile vincere al 100% a questo gioco? La risposta è si, purché si giochino tutte le possibili colonne con un enorme esborso di denaro. Per i centri scommesse, probabilmente la questione è un tantino più semplice, vediamo come fare.

Introduzione

Nei centri scommesse dislocati in tutta Italia è possibile giocare vari tipi di eventi, in tante modalità diverse. Il sogno del giocatore è quello, ovviamente, di vincere, e tanto. Come detto in premessa, in molti giochi è sufficiente puntare su tutte le sortite possibili, per assicurarsi il premio finale. Ovviamente questa tecnica comporta sicuramente la perdita economica, poiché mettere in gioco tutte le combinazioni teoriche costa molto di più del premio messo in palio. Questo aspetto è maggiormente comprensibile nel gioco del Lotto e nel Totocalcio.

I punti scommesse

Esistono tantissime tipologie di gioco messe a disposizione dai centri scommesse. Per ognuno di esse il giocatore può scegliere il metodo di scommessa da utilizzare. In linea di massima, applicando dei metodi progressivi, prima o poi si dovrebbe raggiungere la vittoria. Ma il prezzo da pagare è l'altissimo rischio e l'enorme esborso di denaro a cui sottoporsi. Molte persone si sono rovinate proprio per questo. Seguono alcuni metodi che "potrebbero" portare al premio.

Progressione a raddoppio

Non utilizzate mai questa tecnica, benché teoricamente e statisticamente è vincente. Può portare alla rovina. Si tratta di puntare una piccola cifra "X" a un determinato evento. Se non si indovina, si raddoppia la posta giocando un altro evento, e così via. Prima o poi si azzeccherà il risultato. Ed è qui il pericolo: quando avverrà questo "poi"? Il metodo mette in contrapposizione due concetti: l'enorme e veloce crescita dell'ammontare scommesso a "potenza di 2" e il ritardo sconosciuto dell'evento vincente, nelle varie ripetizioni del gioco. Con un esempio mostriamo la pericolosità del metodo, supponendo di perdere i primi 12 colpi e vincere al 13°, con quota di rimborso almeno di 2:

  1. Puntati 20€;
  2. Puntati 40€;
  3. Puntati 80€;
  4. Puntati 160€;
  5. Puntati 320€;
  6. Puntati 640€;
  7. Puntati 1.280€;
  8. Puntati 2.560€;
  9. Puntati 5.120€;
  10. Puntati 10.240€;
  11. Puntati 20.480€;
  12. Puntati 40.960€;
  13. Puntati 81.920€ e abbiamo vinto 164.840€.

Ebbene si, abbiamo vinto 164.840 ma sborsando anticipatamente di tasca nostra ben 163.820. Ripetiamo, non usate mai tale metodo!

Caccia al tesoro: cercare le quote giuste per una "scommessa sicura"

Questo metodo utilizza le differenti quote che i vari bookmakers propongono per i diversi incontri. Ogni agenzia pubblica quote differenti sugli esiti dello stesso incontro, rispetto agli altri bookmakers. E' possibile giocare, in questo modo, delle scommesse sicure. Iniziamo con un esempio concreto, per la partita di calcio Fiorentina-Milan:

Operatore 1 X 2
Bookmaker 1 1,90 3,65 4,35
Bookmaker 2 2,05 3,50 4,90
Bookmaker 3 2,30 3,15 4,00

Per ogni evento 1-X-2 si scelgano, adesso, le quote maggiori (contrassegnate in rosso nella tabella di cui sopra). Esse sono le seguenti:

1=2,30; X=3,65; 2=4,90

Occorre assicurarsi anche che la probabilità:

p=(1/2,3 + 1/3,65 + 1/4,9)

sia minore di 1. Per questo occorre cercare con molta precisione le quote dei vari operatori.

Si calcoli, quindi, un coefficiente di riparto inverso, supponendo di voler investire la somma di 100€ per tutte le giocate:

c=100/(1/2.30+1/3.65+1/4.90) = 109.5486018641810918774

A questo punto si calcolino le tre puntate per i tre segni:

  • Segno 1: c*(1/2.30) = 47,5€;
  • Segno X: c*(1/3,65) = 30€;
  • Segno 2: c*(1/4.90) = 22,5€.

Come si vede, la spesa totale al botteghino ammonta esattamente a 100€.

Bene, vediamo adesso cosa succede al verificarsi dei seguenti tre eventi alternativi.

  • Se esce il segno 1 si vincono 2,30*47,5€ = 109,25€;
  • Se esce il segno X si vincono 3,65*30€ = 109,5€;
  • Se esce il segno 2 si vincono 4,90*22,5€ = 110,25€.

Qualunque sia il risultato si vince sempre almeno 9€. Magia? No, semplice matematica e sacrificio di calcoli e di ricerche.

Ma per raggiungere il risultato occorre trovare tempestivamente le giuste quote presso tanti operatori, con conseguente fatica. Le giocate, poi, devono essere effettuate immediatamente, poiché i parametri potrebbero cambiare da un momento all'altro, in tempo reale. E' meglio svolgere il metodo online oppure organizzando 4-5 persone che visitino contemporaneamente diversi centri scommesse.

Inoltre la posta vinta non è eccezionalmente alta, a meno che si investano grosse cifre. Esistono su Internet dei siti appositi che effettuano proprio tali ricerche.

Conclusioni

Restare intrappolati nel tranello del toto-scommesse è molto facile, specialmente se la vincita arriva ai primi colpi. Non fatevi ingannare dalle vincite facili, si può cadere, infatti, nel gioco patologico dal quale non si può più uscire.

Il miglior modo per fare soldi resta sempre quello tradizionale: il lavoro onesto, con tanto sacrificio e passione. Solo in questo modo si può contare sul proprio denaro sudato e guadagnato, con il grande vantaggio di poter andare a letto e dormire sempre sonni tranquilli.

 

 

18 Commenti

  1. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 4 ottobre 2017
  2. Riccardo Ventrella Riccardo Ventrella 5 ottobre 2017
  3. Riccardo Ventrella Riccardo Ventrella 5 ottobre 2017
    • Riccardo Ventrella Riccardo Ventrella 5 ottobre 2017
    • Riccardo Ventrella Riccardo Ventrella 5 ottobre 2017
      • Riccardo Ventrella Riccardo Ventrella 5 ottobre 2017
        • Stefano Lovati Stefano Lovati 5 ottobre 2017
          • Stefano Lovati Stefano Lovati 5 ottobre 2017
  4. Riccardo Ventrella Riccardo Ventrella 5 ottobre 2017
    • Stefano Lovati Stefano Lovati 5 ottobre 2017
      • Riccardo Ventrella Riccardo Ventrella 5 ottobre 2017
  5. Riccardo Ventrella Riccardo Ventrella 5 ottobre 2017
    • Stefano Lovati Stefano Lovati 7 ottobre 2017
      • Riccardo Ventrella Riccardo Ventrella 7 ottobre 2017
        • Riccardo Ventrella Riccardo Ventrella 7 ottobre 2017
          • Stefano Lovati Stefano Lovati 7 ottobre 2017
  6. Riccardo Ventrella Riccardo Ventrella 7 ottobre 2017
  7. Pico della Mirandola 20 ottobre 2017

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *