Vincere al Superenalotto è difficile? Capiamolo grazie al linguaggio C

Chi non conosce la matematica, e in particolare il calcolo combinatorio, è convinto che la vincita ai popolari giochi d'azzardo e lotterie sia alla portata di tutti. La realtà è ben diversa e chi non calcola bene le probabilità di vincita, è destinato, purtroppo, a vedersi depredato il portafoglio. Nel caso specifico del Superenalotto, le probabilità di vincere sono molto minori rispetto a quelle che si venga colpiti da un infarto dopo aver vinto!

Le ricevitorie del gioco del Lotto e del Superenalotto sono sempre stracolme di giocatori accaniti. Molti sono convinti che, mediante un loro "infallibile" sistema matematico, quella sia la volta buona per vincere. Altri tentano la fortuna con i numeri suggeriti dalla nonna defunta, in sogno.

Chi più chi meno, tutti abbiamo giocato alle lotterie dello Stato. Tranne poche eccezioni, il banco ha sempre la meglio. E dietro ci sta tanta matematica che, in grande misura, agevola e predilige gli interessi del gestore.

Molti sono i giocatori che "sfiorano" la vincita di un terno secco, al Lotto: "Ho giocato il 22-33-44 e sono usciti i numeri 23-34-45: per un soffio non beccavo il terno secco...", senza sapere che, invece, la probabilità di indovinare i tre numeri vincenti era più piccola dello 0,009%; lo scommettitore non ha sfiorato un bel niente! Chi organizza le lotterie specula proprio su questo aspetto.

In aggiunta, i vari giochi sono ben lungi dall'essere "equi", da un punto squisitamente statistico. Si dice equa, quella scommessa nella quale il premio è assegnato in base alla probabilità di uscita. Ogni "menomazione" dello stesso decreta una non equità del gioco.

Anche nel gioco del Lotto, lo scommettitore è convinto che la fortuna sia dietro l'angolo e che la vincita sia alla portata di tutti. Sovente, se perde ai primi colpi, egli raddoppia la posta in gioco per recuperare le somme spese... finendo, alla fine, sul lastrico. Egli è convinto, erroneamente, che se gioca un numero, la probabilità di indovinarlo è di 1/90 (e fin qui il discorso non fa una piega) ma se gioca sei numeri la probabilità di vincita è di 1/90 moltiplicato 6: niente di più sbagliato!

La realtà è ben diversa e il giocatore si accorge dell'esistenza di regole matematiche solo alla fine, quando ormai è troppo tardi.

Equità dei giochi

Come detto prima, si definisce gioco equo se il premio conseguito è proporzionale alla probabilità di vincerlo. Con due esempi chiariamo il concetto:

  1. Giocando con la moneta a "Testa o Croce", la scommessa è equa se, puntando 5 € si vincono 10 €, indovinando la faccia sortita;
  2. Giocando ai dadi, la scommessa è equa se, puntando 20 € si vincono 120 €, indovinando il numero predetto.

Se le eventuali vincite sono, pertanto, minori della spesa giocata moltiplicata per il reciproco della probabilità di vincere, allora si parla di gioco non equo, ed è tutto a favore del banco organizzatore. Occorre, inoltre, considerare che [...]

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 2590 parole ed è riservato agli abbonati PRO. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici MAKER e PRO inoltre potrai fare il download (PDF) dell'EOS-Book e di FIRMWARE del mese. ABBONATI ORA, è semplice e sicuro.

Abbonati alle riviste di elettronica

23 Commenti

  1. Emanuele Bonanni Emanuele 18 novembre 2015
    • Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 19 novembre 2015
      • Maurizio Di Paolo Emilio Maurizio 20 novembre 2015
        • Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 22 novembre 2015
  2. ZioTo73 27 novembre 2015
  3. Daniela Lu 9 dicembre 2015
    • Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 9 dicembre 2015
      • kingo 10 dicembre 2015
        • Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 10 dicembre 2015
      • Daniela Lu 14 dicembre 2015
      • carlodv72 17 agosto 2019
        • Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 26 agosto 2019
          • carlodv72 26 agosto 2019
  4. Daniela Lu 21 dicembre 2015
  5. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 21 dicembre 2015
  6. lorenzoromano 24 dicembre 2015
  7. mpsinfo 26 dicembre 2015
  8. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 27 dicembre 2015
  9. Longflyer 10 gennaio 2016
  10. alby1362 2 giugno 2016
  11. lorenzoromano 6 giugno 2016
    • lorenzoromano 6 giugno 2016
  12. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 18 aprile 2018

Scrivi un commento