ESPertino e IFTTT: monitoriamo le telefonate in uscita

Con il dispositivo che andiamo a presentare sarà possibile pilotare un carico, collegato a ESPertino, quando effettueremo una vera chiamata con il nostro smartphone. Inoltre tutte le telefonate in partenza dal nostro cellulare saranno anche monitorate su un foglio elettronico remoto, in modo da avere, costantemente, sotto controllo il traffico in uscita.

Introduzione

Con l'accoppiata vincente ESPertino e IFTTT non ci sono limiti. E' solo la fantasia a dettare i confini. Le possibilità realizzative offerte sono così numerose che, spesso, si ha qualche difficoltà a progettare una applicazione. Vediamo in che cosa consiste l'idea di questo articolo che può essere, naturalmente, modificata ed espansa secondo le più svariate esigenze e necessità.

Controlliamo le telefonate in partenza

Il dispositivo che andiamo a realizzare non serve per spiare qualcuno, anche perché le rilevazioni sono effettuate sul proprio smartphone. Ha, invece, il compito di monitorare e avvisare l'utente in caso d'inoltro di una chiamata vera. In dettaglio il progetto si occupa di:

  • far lampeggiare un diodo Led, collegato alla scheda ESPertino, in caso di composizione di vero numero di telefono. La segnalazione dura qualche secondo, modificabile a piacere;
  • memorizzare, in un foglio elettronico remoto, i dati della telefonata. Le informazioni riguardano la data e l'ora della chiamata, il numero di telefono chiamato, il nome del destinatario della telefonata e la durata della stessa, espressa in secondi.

La segnalazione avviene, ovviamente, quando si riattacca poiché il sistema deve contabilizzare e calcolare la durata effettiva della chiamata. Si tratta, come si può comprendere, di un'applicazione estremamente utile, per diversi scopi.

Gli ingredienti necessari

Per la realizzazione del progetto occorre preparare "il terreno" in maniera adeguata. Per lo scopo, infatti, servono le seguenti componenti:

  • applicazione IFTTT installata sullo smartphone e abilitata con le proprie credenziali di registrazione;
  • scheda di sviluppo ESPertino;
  • server Web per hosting. Nell'esempio si è utilizzato quello di Aruba;
  • l'esecuzione degli script in PHP deve essere abilitata.

Schema elettrico

Lo schema elettrico, visibile in figura 1, è estremamente banale in quanto il dispositivo presentato è molto generico. Prevede solo un diodo Led collegato alla porta GPIO16, preceduto dalla solita resistenza di limitazione da 120 ohm. Ricordiamo che la d.d.p. delle porte di I/O è di 3.3V, quando si trovano a livello logico alto. L'utente può modificarlo secondo le proprie necessità. Può, ad esempio, utilizzare uno dei due relé a bordo della scheda o, ancora, collegare un transistor o un Mosfet per pilotare carichi ben più importanti. Per ora interessa, maggiormente, la logica e la filosofia di funzionamento del sistema.

Figura 1: lo schema elettrico

Figura 1: lo schema elettrico

In figura 2, invece, è possibile osservare il minimale piano di cablaggio.

Figura 2: il collegamento del diodo Led di segnalazione alla porta di ESPertino

Figura 2: il collegamento del diodo Led di segnalazione alla porta di ESPertino

Prepariamo lo script in PHP

Quando si ha a disposizione un server Web, nel quale effettuare le più disparate operazioni in conseguenza di una richiesta di tipo HTTP, la libertà di azione è molto maggiore. Si deve creare uno script in PHP (nel nostro caso esso ha il nome "lampada.php") che, quando invocato attraverso la chiamata di una URL, memorizzi un file di testo in una cartella, con un particolare contenuto. L'indirizzo chiamato deve anche contenere un parametro GET (in questo caso) che lo script stesso controlla e sceglie, di conseguenza, la stringa da memorizzare. Con un esempio chiariamo perfettamente il concetto. Se la URL chiamata è la seguente:

http://www.elektrosoft.it/public/lampada.php?stato=1

lo script in PHP provvederà a memorizzare nel file "lampada.txt", contenuto nella stessa cartella remota, la stringa "ACCESA".

Se, invece, la URL chiamata è la seguente:

http://www.elektrosoft.it/public/lampada.php?stato=0

lo script in PHP provvederà a memorizzare nel file "lampada.txt" la stringa "SPENTA".
[...]

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 2322 parole ed è riservato agli abbonati MAKER. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici MAKER e potrai fare il download (PDF) dell'EOS-Book del mese. ABBONATI ORA, è semplice e sicuro.

Abbonati alle riviste di elettronica

14 Commenti

  1. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 9 ottobre 2018
  2. carboema66 10 ottobre 2018
  3. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 10 ottobre 2018
  4. carboema66 14 ottobre 2018
  5. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 15 ottobre 2018
  6. bcostant 15 ottobre 2018
  7. carboema66 15 ottobre 2018
  8. carboema66 15 ottobre 2018
  9. carboema66 15 ottobre 2018
  10. carboema66 17 ottobre 2018
  11. carboema66 18 ottobre 2018
  12. carboema66 18 ottobre 2018
  13. bcostant 18 ottobre 2018
    • carboema66 18 ottobre 2018

Scrivi un commento

EOS-Academy
Abbonati ora!