Sensori di prossimità, cosa sono e come si usano

Oggi è diventato normale, sfiorando uno schermo con le dita, comporre un numero telefonico: questo è possibile grazie al touchscreen capacitivo. Negli impianti industriali i PLC controllano la posizione delle parti in movimento tramite vari tipi di sensori di prossimità. Questi sensori, emettono radiazioni elettromagnetiche, come un radar, o rilevano radiazioni magnetiche o luminose. I circuiti interni analizzano, per esempio, le onde riflesse ed emettono un segnale digitale (ON-OFF) o analogico.  In questo articolo analizzeremo le varie tecnologie utilizzate e vedremo poi come poterle integrare nelle nostre applicazioni. Introduzione I sensori di prossimità possono essere realizzati basandosi su diversi tipi di tecnologie, avremo pertanto: Sensori capacitivi; Sensori magnetici; Sensori induttivi; Sensori a ultrasuoni; Sensori ottici. Sensori RFID Vediamo quali sono le loro particolarità e […]

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 3360 parole ed è riservato agli abbonati MAKER. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici MAKER e potrai fare il download (PDF) dell'EOS-Book del mese. ABBONATI ORA, è semplice e sicuro.

Abbonati alle riviste di elettronica

2 Commenti

  1. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 4 aprile 2019
  2. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 6 aprile 2019

Scrivi un commento

EOS-Academy
Abbonati ora!