AVR ATtiny: la soluzione ideale per le applicazioni di controllo in tempo reale

AVR ATtiny: la soluzione ideale per le applicazioni di controllo in tempo reale

In un precedente articolo abbiamo esaminato le principali caratteristiche tecniche e le funzionalità offerte dai nuovi microcontrollori della famiglia AVR ATtiny di Microchip. Proseguiamo l’analisi dei nuovi dispositivi ATtiny3217 e ATtiny3216 approfondendo gli aspetti che li rendono particolarmente adatti alle applicazioni di controllo in tempo reale e alla gestione dei sensori

Introduzione

I microcontrollori della serie tinyAVR integrano in un footprint estremamente ridotto numerose funzionalità analogiche e digitali ad elevate prestazioni. Efficienza, compattezza e prestazioni avanzate li rendono adatti anche alle applicazioni real time più critiche, dove velocità, bassa latenza e assorbimenti ridotti sono requisiti mandatori. Abbiamo già visto nel precedente articolo i punti di forza dei nuovi dispositivi della serie tinyAVR, soffermandoci in particolare sulle funzionalità analogiche come l’interfaccia per i sensori touch e il convertitore analogico-digitale ad approssimazioni successive. In questo articolo avremo modo di approfondire i concetti e le possibili applicazioni relativi alle Core Independent Peripherals (CIP) e alle funzionalità per la sicurezza.

Le periferiche CIP

CIP, acronimo di Core Independent Peripherals, identifica un insieme di periferiche disponibili su molti dispositivi della serie AVR. Nella nostra presentazione faremo riferimenti ai nuovi microcontrollori ATtiny3217 e ATtiny3216, ma gli stessi principi generali sono applicabili a tutti i dispositivi della serie equipaggiati con la funzionalità CIP. Le periferiche appartenenti alla categoria CIP sono in grado di svolgere autonomamente le proprie funzionalità senza richiedere alcun intervento o supervisione da parte della CPU. I vantaggi che ne conseguono sono diversi:

  • minore latenza nella gestione degli eventi;
  • tempi di risposta ridotti e predicibili;
  • minore complessità e maggiore efficienza a livello software;
  • minore assorbimento di potenza.

I principali tipi di periferica appartenenti alla categoria CIP sono i seguenti:

  • Configurable Custom Logic (CCL);
  • Event System (EVSYS);
  • Timer/Counter A e B (TCA/TCB);
  • Real Timer Counter (RTC);
  • Convertitore analogico-digitale (ADC);
  • Modulo per la gestione del CRC (CRCSCAN).

Analizziamo ora i primi due moduli, tra i più potenti e innovativi introdotti nella serie AVR ATtiny. [...]

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 2471 parole ed è riservato agli abbonati PRO. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici MAKER e PRO inoltre potrai fare il download (PDF) dell'EOS-Book e di FIRMWARE del mese. ABBONATI ORA, è semplice e sicuro.

Abbonati alle riviste di elettronica

Scrivi un commento

EOS-Academy