Elettronica News Luglio/Agosto 2017

Le news di questo mese riguardano importanti aggiornamenti in vari campi dell’elettronica, con nuovi sviluppi nel campo 5G con la strumentazione Keysight e l'ampliamento del portafoglio di prodotti IGBT da parte di Infineon. Inoltre, Analog Devices, che ha recentemente acquisito Linear Technology Corporation, ha annunciato un driver LTC7000/-1 per MOSFET a canale N che lavora con una tensione di alimentazione fino a 150V.

La più veloce banda 5G 28 GHz con matrice Phased-Array bidirezionale

Keysight Technologies e l'Università della California di San Diego hanno annunciato il più veloce collegamento bidirezionale a livello mondiale nella banda 28GHz 5G. Il risultato è di fondamentale importanza per applicazioni future in 5G, aerospaziale e difesa.  La dimostrazione comprendeva una matrice a 64 elementi che ha raggiunto una velocità di trasmissione di 12 Gbps a 0 gradi e più di 8 Gbps su tutti gli angoli di scansione fino a ± 50 gradi in azimuth e +/- 25 gradi in altezza a una distanza di collegamento di 300 metri . L'array ha prodotto velocità di trasmissione fino a 18 Gbps a distanze minori. La velocità di errore di bit era inferiore a 10-7 agli angoli di scansione massimi. I risultati non si basavano su alcuna calibrazione su array a 64 elementi, riducendo notevolmente i costi di implementazione. L'array a 64 elementi, costruito su una scheda a circuito stampato a basso costo, ha consumato solo circa 7-11 W di potenza DC nelle sue modalità di trasmissione (Tx) o di ricezione (Rx) grazie alle elevate prestazioni del SoC  che utilizza un processo di silicio germanio di terza generazione (SiGe BiCMOS SBC18H3) da TowerJazz. Il software 81199A Wideband Waveform Center di Keysight ha aiutato il team a collegare le unità Tx e Rx oltre a migliorare le prestazioni dell'ampiezza del vettore errore (EVM). Il team ha anche utilizzato Keysight 89600 VSA software per eseguire demodulazione, equalizzazione e analisi dei segnali avanzati. Il generatore di forme d'onda arbitrario M8195A Keysight, il generatore di segnali vettoriali E8267D e l'oscilloscopio ad alta definizione DSOS804A sono stati utilizzati per consentire una rapida prototipazione, nonché l'equalizzazione dei collegamenti e le misurazioni delle prestazioni attraverso varie larghezze di banda di modulazione fino a frequenze di 3 GHz.

Dispositivi IGBT da 1200 V da Infineon

Infineon Technologies ha annunciato l'ampliamento del portafoglio di prodotti IGBT da 1200 V fino a 75 A. I dispositivi sono imballati con un diodo full-rated in un package TO-247PLUS. I nuovi package TO-247PLUS 3pin e 4pin servono per la crescente domanda di elevata densità di potenza e massima efficienza in pacchetti discreti. Le applicazioni tipiche con una tensione di blocco di 1200 V che richiedono elevate densità di potenza sono azionamenti, alimentatori fotovoltaici e continui (UPS). Le applicazioni aggiuntive comprendono sistemi di caricamento della batteria e di stoccaggio dell'energia.  Rispetto ad un normale package TO-247-3, il nuovo TO-247PLUS può fornire una doppia corrente. A causa della rimozione del foro a vite dal package standard TO-247, quello PLUS ha un'area di piombo più grande e quindi può ospitare più grandi chip IGBT. Il telaio più grande fornisce una resistenza termica inferiore, portando ad una migliore capacità di dissipazione del calore.  Per i progettisti che desiderano migliorare le perdite di commutazione, il TO-247PLUS 4pin dispone di un pin extra emettitore. Ciò consente un loop di controllo e riduce le perdite complessive di commutazione di oltre il 20 %. IGBT da 1200 V nei package TO-247PLUS a 3 pin e 4 pin possono essere utilizzati per aumentare la densità di potenza di un sistema power. Inoltre, possono ridurre il numero di dispositivi di potenza usati in parallelo, aumentare l'efficienza del sistema o migliorare le condizioni termiche.

Omron presenta un sensore di temperatura ad infrarossi ultrasensibile

Omron Electronic Components ha ampliato la propria gamma di sensori termici MEMS con una nuova versione progettata per misurare in modo preciso e senza contatto la temperatura superficiale di oggetti in applicazioni di automazione industriale. Il nuovo D6T-1A-02 è un sensore di temperature a infrarossi (IR) ultrasensibile che sfrutta a pieno l’esclusiva tecnologia di rilevamento MEMS. E' in grado di misurarela temperatura superficiale degli oggetti  compresa tra -40 e +80°C, con una precisione di +/-1,5°C ed una risoluzione di 0,06°C. I segnali generati dai raggi infrarossi sono estremamente deboli; per ottenere un rilevamento affidabile, Omron ha quindi sviluppato e fabbricato al proprio interno tutte le parti del nuovo sensore termico ad alta sensibilità. La struttura di 12 mm x 11,6 mm x 9,2 mm è composta da una termopila MEMS, un ASIC ed un microprocessore per l’elaborazione del segnale.  L’ASIC utilizza algoritmi per eseguire i necessari calcoli e convertire i segnali del sensore in un’uscita digitale I2C. Il sensore termico D6T è ideale anche per le applicazioni di automazione degli edifici, nelle quali può servire per misurare la temperatura delle stanze oltre a rilevare la presenza di persone.

Driver da 150V per MOSFET a canale N  fornisce un duty cycle al 100%

Analog Devices, che ha recentemente acquisito Linear Technology Corporation, ha annunciato un driver LTC7000/-1 per MOSFET a canale N che lavora con una tensione di alimentazione fino a 150V. Il gate driver può pilotare i MOSFET con tempi di transizione brevissimi e un intervallo di alimentazione in ingresso pari a 3,5V-135V.  Il dispositivo è progettato per pilotare un MOSFET di potenza a canale N, il cui assorbimento può raggiungere i 150V. LTC7000 è disponibile nel package MSOP-16 e l’LTC7000-1, invece, nel package MSOP-16 dal quale sono stati rimossi quattro pin per i requisiti di spaziatura dell'alta tensione. Ulteriori caratteristiche sono: temperatura di giunzione tra –40-125 °C, con la versione militare fino a  –55°C-150°C. Ulteriori caratteristiche sono le seguenti:

  • Funzionamento con duty cycle al 100%.
  • Pull-down da 1Ω, pull-up da 2Ω per tempi di accensione e spegnimento veloci.
  • Protezione dai cortocircuiti.
  • Timer di riavvio automatico.
  • Diodo di bootstrap integrato.
  • Slew rate all’accensione regolabile.
  • Blocco regolabile per sottotensione e sovratensione (LTC7000).

IAR Systems supporta il programma ARM DesignStart con strumenti di sviluppo altamente ottimizzanti e affidabili

IAR Systems ha annunciato che la società sarà partner con ARM sul nuovo programma ARM DesignStart. IAR Embedded Workbench è ora disponibile per gli utenti di ARM DesignStart, estendendo la scelta degli strumenti professionali di sviluppo software disponibili per progettisti e sviluppatori di SoC. I progettisti di system-on-chip (SoC) hanno la possibilità di utilizzare il potente tool di sviluppo IAR Embedded Workbench utilizzando i processori DesignStart Cortex®-M, e rendendo lo sviluppo più veloce e affidabile.  Il programma ARM DesignStart avanzato consente la creazione di SoC personalizzati che utilizzano i processori ARM Cortex-M0 e Cortex-M3, ovvero i due dei processori più collaudati al mondo, senza alcuna tariffa di licenza anticipata, fornendo un sottosistema verificato per una vasta gamma di applicazioni, tra cui i SoC di IoT, sensori, controllo e segnali misti. I SoC personalizzati offrono una grande differenziazione dei prodotti in termini di funzionalità specifiche, ma è anche importante concentrarsi su come gli sviluppatori di software possano ottenere il massimo dall'hardware per ridurre il costo complessivo del sistema, ottenere tempi più brevi sul mercato e produrre prodotti affidabili. IAR Systems offre IAR Embedded Workbench che incorpora un compilatore C/C ++ altamente ottimizzato, un potente debugger, strumenti di analisi dei codici completi e tutti gli strumenti necessari per lo sviluppo efficiente del codice SoC in un solo IDE. La forte tecnologia è inoltre integrata con un supporto tecnico e una formazione globale.  Lo sviluppo di una piattaforma SoC che utilizza IAR Embedded Workbench fin dall'inizio consente di superare le sfide, come l'integrazione dei componenti di sistema, la complessità dei codici e le ottimizzazioni per l'ARM di destinazione. Gli sviluppatori SoC possono contare sull'efficienza, la qualità, la flessibilità e la robustezza dello sviluppo.

Multipath Fading Simulator

IZT ha annunciato una nuova e potente opzione di simulazione per il suo emettitore di collegamento satellitare IZT C3040. Il Multipath Fading Simulator consente di riflettere in modo preciso i modelli di segnali su terreni, oggetti fissi e in movimento, sia nelle reti di comunicazione che satellitari e terrestri. L'emulatore di collegamento satellitare IZT C3040 è una soluzione economica per i test di collegamento RF e satellitare. Simulazione accurata, completa e ripetibile di uplink, payload e downlink nel IZT C3040, consente agli ingegneri del sistema di creare scenari realistici per testare il proprio prodotto in un ambiente di laboratorio. Sul downlink, il segnale può essere influenzato dagli effetti della ionosfera, dall'interferenza da altri segnali e dal rumore termico. Pertanto, per gli sviluppatori di sistemi satellitari è essenziale ottenere una simulazione di fading ottimizzata e realistica. Il nuovo Simulatore di Fading supporta fino a otto percorsi di propagazione (taps) con un ritardo variabile compreso tra 0 e 100 μs, e configurabile in 0.1 ns. Ogni tap può essere elaborato con un singolo spettro Doppler con un massimo di ± 50 kHz. Vari spettri Doppler con modelli come Rayleigh o Ricean fading vengono generati in linea o possono essere trasmessi da HDD al blocco di circuiti del Simulatore Fading. La simulazione delle reti terrestri richiede un set di funzionalità diverso rispetto alle reti satellitari, poiché è necessaria una bassa latenza minima e un relativo simulatore di canale di dissolvenza. Oltre a utilizzare l'IZT C3040 come simulatore per i collegamenti via satellite, la nuova opzione lo rende anche adatto per simulare i canali terrestri complessi. Le applicazioni chiave che trarranno vantaggio da IZT C3040 con il suo potente e flessibile Fading Simulator, sono i sistemi satellitari LEO, GEO e MEO, modem, trasmettitori, ricevitori e sistemi di telemetria.

Induttori in chip da CoilCraft

Coilcraft ha introdotto la sua nuova serie 0201HL di induttori in chip disponibili in sette valori di induttanza che vanno da 22 a 51 nH, il più alto attualmente offerto in un package wirebound 0201. Questa gamma di induttanza è completamente ottimizzata per la corrispondenza di impedenza in applicazioni LTE a 700 MHz e applicazioni a 5G. La Serie 0201HL fornisce anche i fattori Q più alti attualmente disponibili in quella dimensione- da 62 a 2,4 GHz. Questi fattori Q sono due volte più elevati di quelli disponibili con induttori a strati sottili e multistrato. Offre valori SRF alti come 4.35 GHz, DCR fino a 0.75 Ohm e Irms fino a 140 mA.  I nuovi induttori a filo 0201HL sono anche conformi alla RoHS e non hanno alogeni, e dispongono di stagno opaco sulle terminazioni di molibdeno-manganese.

Controllore LED automobilistico di Maxim Integrated

Maxim Integrated ha annunciato un nuovo controllore LED che permette di evitare compromessi tra velocità di risposta e basse interferenze elettromagnetiche (EMI) per l’illuminazione esterna. MAX20078 offre prestazioni elevate, facilità di progettazione e un ridotto time-to-market per applicazioni innovative. Il controllore per LED lavora in configurazione buck sincrono e offre velocità di risposta e bassi valori di EMI offrendo un migliore sistema di sicurezza in varie applicazioni lighting. Ideale per sistemi di illuminazione a matrice, dove la commutazione dei LED a elevate velocità rappresenta una sfida per i driver e i controllori LED evitando sovraelongazioni e sottoelongazioni di corrente. MAX2708 offre tempi di risposta ultra-veloci e un’ampia gamma di rapporti di dimming, eliminando la necessità di componenti esterni di compensazione ed è dotato di protezione integrata in caso di guasti.

Mouser e Micro Crystal

Micro Crystal ha annunciato un accordo globale di distribuzione con Mouser Electronics con i moduli di clock in tempo reale che combinano un risonatore di cristallo da 32,768 kHz con un oscillatore CMOS e un circuito integrato RTC, perfettamente calibrato in fabbrica all'interno di un package SMD in ceramica. Ogni modulo è progettato per affrontare la domanda di elevata precisione, compensazione della temperatura e consumo di corrente ultra basso. I moduli forniscono funzioni di clock e calendari standard e sono disponibili in tolleranze da 2ppm a 20ppm con opzioni tra cui interfaccia I2C o SPI, allarme, interrupt, gestione dell'alimentazione, memoria RAM / EEPROM, intervallo di temperatura prolungato fino a 125 °C e qualificazione automobilistica AEC- Q200.  Mouser offre anche oscillatore a bassa potenza da 32,768 kHz e 100 kHz, che integrano un risonatore di cristallo in tuning in package di dimensioni ridotte da 2 mm x 1,2 mm.

IPEacoustic head da IPEtronik

IPETRONIK ha presentato un'innovativa testa fittizia per l'ingegneria climatica / acustica. Permette di effettuare prove climatiche / acustiche ripetibilmente nel veicolo mantenendo la stessa posizione di installazione. Con lo sviluppo della IPEacoustic head, IPETRONIK estende ulteriormente la propria competenza nel campo dell'ingegneria climatica / acustica del veicolo. Questa innovativa testa fittizia che ha un design a cuneo è dotata di un sistema di microfono binaurale per la registrazione rumorosa compensata in modo corretto, e un terzo microfono in posizione di misura acustica neutra. Con due microfoni e un corpo separatore simile a una testa umana, le registrazioni forniscono autentiche esperienze di ascolto quando vengono riprodotte con le cuffie.

La nuova versione Zerynth Studio Pro

 

La nuova versione Zerynth Studio Pro per lo sviluppo di soluzioni IoT in linguaggio Python include diverse funzionalità quali: aggiornamenti Over-The-Air del Firmware; power saving; possibilità di selezionare l'RTOS. I vantaggi offerti permettono di riutilizzare il codice del prototipo e di connettersi a qualsiasi soluzione cloud per offrire maggior flessibilità. La casa madre vuole offrire un tool professionale che arricchisce le funzionalità del suo stack software, offrendo oltretutto la possibilità di eseguire aggiornamenti direttamente sul campo. Gli utenti possono accedere a Zerynth Studio PRO (disponibile come IDE o Toolchain), eseguendo l'aggiornamento del proprio account e scegliendo la licenza mensile o annuale a seconda delle necessità.

 

Una risposta

  1. Maurizio Di Paolo Emilio Maurizio Di Paolo Emilio 4 luglio 2017

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *