Festeggiamo il capodanno con ESPertino

Proponiamo, in questo articolo, una divertente ma utile applicazione che utilizza ESPertino. Si tratta di un gadget che mostra, su un display a Led, quanti secondi mancano alla mezzanotte del 2017, in modo da festeggiare il capodanno con la tecnologia. Il progetto, molto didattico, abbraccia tanti concetti, come vedremo durante la lettura. Il dispositivo presentato può essere ampliato ed adattato ad altre mille diverse esigenze.

Introduzione

Questa volta ESPertino ci aiuta in un progetto molto istruttivo. Il suo funzionamento sfrutta tante potenzialità che andremo ad approfondire durante la sua realizzazione. Un display che visualizza il numero di secondi al capodanno lo si può trovare anche in rete, sotto forma di programma o di sito web. Ma la sfida di realizzarlo con le proprie mani è stata davvero un'occasione per entrare, ancor di più, nella programmazione dello straordinario cuore di ESPertino, che poi è il potente ESP32.

I compiti del prototipo

Come detto prima, il dispositivo che stiamo andando a realizzare visualizza "semplicemente" il numero di secondi che mancano alla mezzanotte del prossimo capodanno. Ma dietro questa apparente semplicità si nascondono tanti concetti, librerie, programmazione e tanto altro che il programmatore sarà felice di constatare quante conoscenze entrino a far parte di un piccolo gadget, a prima vista così innocuo. Il conteggio a ritroso avviene in tempo reale e viene preso, come riferimento, proprio il momento in cui l'utente consulta il display. Nella sua semplicità circuitale, il contatore è costituito da una board ESPertino e da un modulo a otto display a 7 segmenti.

A grandi linee, ecco quali compiti dovrà espletare il nostro speciale orologio:

  • Collegarsi al WiFi di casa o dell'ufficio o di qualsiasi altro posto, con le corrette credenziali;
  • Collegarsi, tramite protocollo HTTP e richiesta GET, ad una pagina Web che fornisca un valido timestamp in modalità "grezza";
  • Decodificare il messaggio in arrivo e prelevare solo l'informazione del timestamp;
  • Calcolare il numero di secondi tra "adesso" e la mezzanotte di capodanno che si avvicina inesorabilmente;
  • Visualizzare tale differenza sul display a Led.

Tutte queste operazioni, previste nello sketch, saranno esaminate nel proseguo dell'articolo.

Il modulo del display a Led

E' un modulo di visualizzazione (vedi figura 1) estremamente economico (può costare, infatti, anche meno di 2€, su Internet). Lo abbiamo anche utilizzato nel progetto "Tachimetro con ESPertino", dove troverete più informazioni su di esso. Il modello da noi utilizzato è composto da ben otto display a 7 segmenti, gestiti dal circuito integrato MAX7219. Per il suo funzionamento esso usa il protocollo SPI.

Figura 1: il modulo di visualizzazione composto da otto display a Led

Figura 1: il modulo di visualizzazione composto da otto display a Led

Schema elettrico

Iniziamo subito a descrivere lo schema elettrico della figura 2, peraltro molto semplice. E' necessario solo collegare fisicamente il display al modulo di ESPertino, con le indicazioni fornite anche nelle operazioni di cablaggio.

Figura 2: lo schema elettrico

Figura 2: lo schema elettrico

Collegamenti elettrici

Anche l'assemblaggio è estremamente semplice, come si evince dalla figura 3, e non presenta particolari difficoltà. Il modulo a display a Led è collegato ad ESPertino con 5 cavetti diversamente colorati, da inserire negli appositi zoccoletti. Alcuni modelli di display potrebbero prevedere una diversa piedinatura, per cui occorre prestare molta attenzione e consultare il relativo datasheet. Si devono seguire le indicazioni riportate in figura 3 per collegare, tra loro, i due dispositivi.

Figura 3: il cablaggio del sistema

Figura 3: il cablaggio del sistema

Metodo per calcolare il numero di secondi fino a capodanno

Apparentemente, il problema presenta non poche difficoltà, poiché occorrerebbe considerare l'orario, composto da ore, minuti e secondi, e la data. Alcuni mesi sono composti da 30 o 31 giorni e, nel caso di febbraio, si potrebbe presentare anche il bisestile. Un algoritmo di calcolo della differenza tra due date è, obbiettivamente, complicato da scrivere. Ma esiste una soluzione più veloce e semplice: quella di utilizzare il timestamp.
[...]

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 2239 parole ed è riservato agli abbonati MAKER. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici MAKER e potrai fare il download (PDF) dell'EOS-Book del mese. ABBONATI ORA, è semplice e sicuro.

Abbonati alle riviste di elettronica

2 Commenti

  1. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 13 giugno 2017
  2. Maurizio Di Paolo Emilio Maurizio Di Paolo Emilio 14 giugno 2017

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *