I protagonisti di Elettronica Open source: 3 domande a Gaspare Santaera

Proseguiamo con le nostre interviste dedicate ai protagonisti dell’elettronica e tecnologia ovvero gli autori di Elettronica Open Source. Oggi conosciamo Gaspare Santaera: ingegnere elettronico con specializzazione nel settore della robotica.

La prima domanda è di presentazione alla community. Raccontaci di cosa ti occupi e qual è stato il percorso intrapreso per raggiungere la tua posizione.

Mi chiamo Gaspare Santaera ed ho conseguito una laurea magistrale in Ingegneria dell'Automazione dopo averne conseguito una triennale in Ingegneria Elettronica. Da quasi tre anni mi occupo di robotica ed in particolare di ricerca nel campo delle mani, sviluppando e studiando algoritmi con la relativa parte elettronica per la gestione del grasp di oggetti. In particolare mi occupo dell'interazione tra l'oggetto e la mano.

Qual è stata l’esperienza che, più di tutte, ti ha lasciato il segno?

Non credo che sia possibile trovare un caso, un'esperienza più importante rispetto alle altre. Ogni volta che pensi e realizzi qualcosa spingendoti in campi che non conosci o non padroneggi, stai facendo un'esperienza che indubbiamente ti lascerà un segno. Ma personalmente non riesco a fare una classifica di tutte le esperienze vissute.

Quale consiglio daresti a chi oggi deve prendere una decisione per il proprio percorso di studi o professionale?

Diciamo che darei due consigli. Il primo è una verità incontrovertibile: imparare non fai mai male. Il secondo, un po' più pratico, è quello di non farsi mai scoraggiare dalle difficoltà. Per quanto qualcosa possa sembrare difficile, non c'è nulla che con un po' di volontà non si riesca a fare, solo realizzando di volta in volta quello che all'inizio sembra difficile si riesce a crescere sia dal punto di vista professionale che umano.

Una risposta

  1. Maurizio Di Paolo Emilio Maurizio 27 maggio 2016

Scrivi un commento

Send this to a friend