Internet of Things vs blockchain: quali sono le differenze?

Internet of Things vs blockchain: quali sono le differenze? Parecchie e in questo articolo ho il piacere di mostrartele.

L'IoT viene spesso associato ad altri mondi come appunto la blockchain. Così come fatto in altri articoli come ad esempio dove l'ho messo a confronto con l'Intelligenza Artificiale, è giusto fare chiarezza e vedere le differenze con il concetto di blockchain.

L'IoT è costituito da tecnologie legate all'informativa, dove dispositivi in carne e silicio comunicano fra loro grazie al potere di internet. 

I dispositivi di cui parlo, hanno sensori e attuatori in grado di comunicare ed inviare informazioni fra di loro e a noi umani attraverso il sistema di comunicazione che è internet stesso.

Parliamo invece di ciò che è la blockchainun algoritmo. Un concetto di algoritmo.

In sintesi la blockchain prevede un algoritmo distribuito, dove diverse macchine sono in competizione fra loro per risolvere blocchi.

Questi blocchi, di difficoltà crescente, da qua il nome, una volta risolti permettono di avere un premio, basato su vari algoritmi di consenso quali PoW e PoS.

Già a questo punto è chiaro: sono due cose diametralmente opposte.

Ma andiamo oltre e cerchiamo di comprendere assieme altri aspetti di queste due branche.

Internet of Things vs blockchain: usi e costumi differenti

Partiamo dal concetto base: la centralizzazione.

In linea generale gli oggetti connessi fanno capo ad una singola rete centrale che può essere il router di casa tua, o magari un Raspberry Pi usato come centro di controllo di una rete IoT distribuita: ma fa pur sempre capo ad un singolo controllore.

Nel caso della blockchain invece, non c'è centralizzazione ed è tutto distribuito e la rete ha un controllo diviso fra i vari dispositivi che la compongono.

E un altro aspetto importante, soprattutto quando c'è in gioco parecchio valore come nel caso dei Bitcoin è la privacy: molto forte e assicurata nella blockchain, un pò meno nell'IoT come ho esposto nei pro e contro all'interno di questo articolo.

A braccetto con la privacy, abbiamo un altro aspetto da considerare quando si tratta di fare un "IoT vs Blockchain" come si deve: la sicurezza.

La blockchain, per i motivi legati soprattutto al valore, gode di una forte sicurezza, mentre nell'industria IoT è ancora una grossa "gatta da pelare" per tanti aspetti.

C'è però un altro fattore, a favore dell'IoT: la latenza.

Proprio per la struttura stessa distribuita della blockchain e per i fattori sicurezza e privacy, le transazioni nella blockchain sono lente, nell'IoT siccome si tratta di dati anche relativamente piccoli e non strutturati no.

Scarica subito una copia gratis

Scrivi un commento

Seguici anche sul tuo Social Network preferito!

Send this to a friend