L’IoT ha bisogno del 5G

Le reti mobile di quinta generazione saranno in grado di trasmettere dati circa 15 volte più veloce di 4G LTE. Una grande opportunità per ciò che consente l'ecosistema dell'IoT. Ericsson prevede che il 5G raggiungerà oltre il 20% della popolazione mondiale entro il 2022.

La spinta principale di 5G è la promessa di un insieme di connettività unificato che offre un accesso al cloud sempre disponibile e sicuro per una varietà di casi d'uso. Ci si aspetta che il 5G fornisca un accesso più rapido, ma che possa svolgere anche il ruolo di canale informativo per connettere auto a guida autonoma, droni per la consegna e miliardi di dispositivi interconnessi all'interno della casa.

La ricerca è attualmente in corso per il 5G. Questa tecnologia sarà ancora più veloce del 4G, con l'industria che punta ad una velocità di trasferimento superiore a 10 Gbps, con un deciso miglioramento della comunicazione M2M e a una ampia gamma di servizi. Se questi sforzi avranno successo, le linee mobile a banda larga potrebbero addirittura sostituire le linee domestiche. Il sistema 5G verrà utilizzato per eseguire tutto ciò che è noto come Internet of Things (IoT), al fine di connettere tutti i tipi di oggetti quotidiani a Internet e abilitare il riconoscimento automatico, il controllo e la misurazione remota. Oltre alla tecnologia automobilistica come le auto a guida autonoma previste per il 2020, l'IoT dovrebbe portare a importanti innovazioni sociali in una vasta gamma di settori, tra cui medicina, sanità, trasporti, energia, industria e agricoltura.

La quinta generazione di comunicazioni mobile dovrebbe colpire il mercato intorno al 2020. Agirà da catalizzatore per potenziare l'evoluzione dell'automazione industriale, intelligenza artificiale e dei sensori. La tecnologia 5G sarà una pietra miliare nel campo delle telecomunicazioni che avrà un impatto su tutti gli altri settori. Ad esempio, in una città intelligente, le automobili potrebbero comunicare con gli smartphone dei pedoni, così come i semafori e altre auto per anticipare le condizioni del traffico e persino evitare collisioni. Affinché una rete mobile possa sostenere il peso della smart city del futuro, ha bisogno di un protocollo veloce, reattivo e stabile in grado di gestire una grande quantità di dati. Ha bisogno del 5G! La ragione principale per cui gli esperti ritengono che il 5G sia in grado di soddisfare questi requisiti di rete è il supporto previsto per le comunicazioni MMTC. Ciò significa che le macchine possono comunicare tra loro su larga scala con un input umano trascurabile. In un futuro non troppo lontano, le nostre città saranno luoghi di vita più intelligenti, pulite e più sicure.

 

 

2 Commenti

Scrivi un commento

EOS-Academy