Raspberry Pi: quale modello comprare per Retropie

Vuoi dare vita a un tuo sistema di retro-gaming con Raspberry Pi? Ti starai sicuramente chiedendo quale modello è più opportuno comprare per dargli vita per usarlo grazie a Retropie. In questo articolo ti guiderò in questa decisione!

Retropie, variante di Raspbian di cui abbiamo parlato in questo articolo, è uno dei vari sistemi operativi messi a disposizione per essere usato assieme a Raspberry Pi.

La particolarità, ovviamente, è quella di poter giocare a diversi titoli del passato ma non solo.

 

Retropie è la parte software ESSENZIALE E NECESSARIA per tutti coloro che vogliono crearsi un cabinato da avere in casa propria!

 

Ebbene sì: nel caso non lo sapessi, puoi costruirti un cabinato tutto tuo come abbiamo esposto qui.

Perciò il retrogaming e la creazione dei cabinati fa parte delle tante cose che puoi fare con Raspberry Pi: tuttavia è giusto chiedersi quale modello comprare per usare Retropie al massimo delle sue capacità?

Quale Raspberry Pi comprare per "simulare" una PlayStation 2?

Retropie, dicevo prima, è in sintesi una variante di Raspbian incentrata sul simulare le console del passato.

Fra queste, abbiamo anche le Playstation: parlo delle due più anzianotte, su cui tornerei dopo.

Le console di cui sto parlando, fanno parte degli anni '80, anni '90 fino ad arrivare ai primi del 2000.

Queste console non avevano troppa potenza di calcolo: in fondo i videogiochi a cui potevi giocare all'epoca non brillavano di certo per grafica.

Devo fare una precisazione veramente importante però.

Potenza di calcolo ridotta, non significa assolutamente "roba semplice".

Lascia che ti spieghi.

La potenza di calcolo è abbastanza relativa in questo caso: i calcoli che esegue una GPU, ovvero una "graphic process unit" sono parecchio diversi rispetto a quelli di una CPU.

Questo, non significa assolutamente che sono intercambiabili: al contrario.

In linea generale, una CPU con prestazioni considerevoli, parlando del mercato attuale, non è assolutamente detto che riesca a sostenere la simulazione di una console per videogiochi di classe inferiore.

Questo che cosa significa? Per esempio per simulare una Playstation 2 abbiamo assolutamente bisogno di un processore dotato di hyperthreading e addirittura MINIMO 4GB di RAM.

Ecco perché ho aspettato a parlarti della Playstation. Prendendo come riferimento i requisiti minimi di PCSX2, il simulatore di Playstation 2, che trovi qui ci troviamo a non dover lesinare assolutamente con l'hardware.

 

Se una console per videogiochi uscita nel 2000 richiede non poco hardware, significa che non possiamo lesinare nemmeno sul modello di Raspberry Pi da comprare.

 

Incredibile vero? Questa è la "sintesi" del discorso legato alle istruzioni GPU vs CPU: era necessario per farti comprendere appieno la scelta del Raspberry Pi prima di creare il tuo sistema di retrogaming.

Quale? Raspberry Pi 4 è il modello che è fatto per Retropie

In linea di massima, non posso che suggerirti e consigliarti caldamente a fronte di quello che ti ho raccontato il modello 4.

Se è tua intenzione giocare i titoli della PlayStation 2 non posso che dirti: "Buttati su Raspberry Pi 4 con 8GB di RAM".

Diversamente, se ti vuoi "limitare a console meno recenti", puoi optare per la versione da 2GB.

Tolto il discorso delle console più pesanti, gli altri emulatori messi a disposizione con Retropie non sono così esosi.

Perciò, in linea generale, se ti stai chiedendo quale sia il Raspberry Pi giusto da comprare per usare Retropie al meglio, è il Raspberry Pi 4 con 2GB di RAM, 4GB se proprio vuoi stare "largo".

Scarica subito una copia gratis

Scrivi un commento

Seguici anche sul tuo Social Network preferito!

Send this to a friend