Analog Devices ha annunciato un nuovo Front End analogico per sensori chimici e biologici con misura d’impedenza e potenziostato

La Analog Devices ha annunciato un nuovo front end per misure elettrochimiche e d'impedenza, per i sensori elettrochimici intelligenti e dispositivi per il monitoraggio dei segnali vitali. Il front end analogico AD5940 funziona come potenziostato e spettroscopio dell’impedenza elettrochimica (EIS). Il dispositivo dispone di acceleratori hardware integrati per la diagnostica avanzata. Le tradizionali soluzioni richiedono diversi IC per raggiungere prestazioni equivalenti. L'utilizzo di un singolo chip offre notevoli vantaggi per accuratezza e dimensioni. Rappresenta la soluzione ideale per applicazioni dove l’analisi biologica e chimica costituisce un fattore essenziale, come nel rilevamento dei gas industriali, analisi dei liquidi, monitoraggio dei segnali vitali e gestione delle patologie.

Il potenziostato on-chip consente l’impiego di tecniche di misura standard basate sull’elettrochimica. E' progettato per l’impiego in sistemi a bio-impedenza per la cura della salute, per misure di impedenza sia della pelle che del corpo. Il dispositivo consiste di due loop a potenziostato, un loop a banda stretta in grado di generare segnali AC fino a 200 Hz e un loop a banda larga che può generare segnali AC fino a 200kHz. Assorbe 6.5uA in "biased mode". E' dotato di un convertitore ADC multicanale, con architettura SAR a 16-bit, con un intervallo di tensione d’ingresso di +/-1.35 V, 800 kSPS e buffer d’ingresso, filtro anti-aliasing (AAF) integrato e un amplificatore a guadagno programmabile (PGA).

 

Scrivi un commento