Il mercato dei semiconduttori in Italia

L'industria europea dei semiconduttori ha appena registrato un 2017 molto importante con un record nelle vendite. L'Italia è cresciuta di oltre il 12%, consolidando il secondo posto subito dopo la Germania.

Introduzione

DMASS Ltd. ha stilato un rapporto di mercato mettendo in risalto le vendite di semiconduttori in Europa nel 2017 con oltre 2 miliardi nel solo terzo trimestre, e un incremento generale del 19% rispetto allo stesso periodo del 2016. La crescita in Europa in agosto riflette la crescente domanda di chip logici (in aumento del 2,5% rispetto al mese precedente), oltre a dispositivi a semiconduttore specificamente progettati per automotive, comunicazione, consumer e computer. Dal punto di vista del prodotto, l'ultimo trimestre ha mostrato chiaramente un aumento generale per la distribuzione relativamente a Memorie, componenti Analog, MCU high end e il settore Power. Le regioni che trainano il settore sono la Germania, cresciuta del 13,7% con 653 milioni di euro, l’Italia del 13,4% con 207 milioni di euro, il Regno Unito del 9,6% con 154 milioni e la Francia con circa 150 milioni di euro. L’Europa orientale, forte dei cambi di produzione, è cresciuta complessivamente del 28,3% con 336 milioni di euro e i paesi nordici del 14,1% per un totale di 184 milioni di euro.

Panoramica del mercato

Negli ultimi anni la crescita dei semiconduttori ha visto coinvolgere molte aziende, un incremento delle vendite di oltre il 20% con un valore economico stimabile a 40 miliardi di dollari americani. Un risultato positivo che riunisce le varie categorie del settore, premiando i principali produttori di chip quali Micron Technology, Advanced Micro Devices, Nvidia, Samsung e Intel. I fatturati sono stati globalmente incoraggianti in una visione di categoria finale per quanto concerne il prodotto, con differenze a seconda dell'area geografica. I miglioramenti fanno registrare un boom complessivo in vari continenti, con l'Europa che mantiene la scia della Cina e America. Il trend dovrebbe coinvolgere molti settori quali il consumer e quello automotive.

Per quanto riguarda i prodotti, la crescita europea interessa le Logiche application-specific, componenti discreti di potenza, memorie e optoelettronica sono cresciuti al di sopra della media; a differenza delle logiche programmabili, logiche standard e sensori che sono al di sotto della media. Le memorie, interfacce analogiche e le logiche programmabili sono i componenti trainanti del settore per l'Italia con una buona percentuale complessiva. Gli IC analogici sono cresciuti del 16,7% a 656 milioni di euro. Il settore power è stimato oltre 200 milioni di euro, Micro Mos del 15,8% a 443 milioni di euro, i componenti optoelettronici del 19,9% a 227 milioni di euro e le logiche programmabili con circa 150 milioni di euro. Le memorie, soprattutto DRAM, sono cresciute del 23% raggiungendo i 170 milioni di Euro.

I settori che sono chiamati ad una forte crescita sono quello industriale, automotive e lo storage. Gli altri settori quali PC e Mobile mantengono un trend positivo di crescita. L'IoT dovrebbe incrementare le vendite, con un positivo impatto sui semiconduttori a livello globale. Samsung sta dimostrando la sua forte crescita e secondo IC Insight manterrà la sua prima posizione con un fatturato pari a 65.6 miliardi di dollari, ovvero superiore di 4.6 miliardi di dollari rispetto a quello di Intel (61 miliardi di dollari).  Le dieci aziende leader del settore detengono circa il 60% del mercato mondiale dei semiconduttori (figura 1).

Figura 1: mercato mondiale dei semiconduttori

 

L'automotive

Il mercato automobilistico dei semiconduttori valeva 32,1 miliardi di dollari nel 2016 in crescita dell'8% dal 2015 e si prevede che crescerà oltre 35 miliardi di dollari nel 2018. Il contenuto dell'elettronica continua ad aumentare nell'auto, crescendo ad un tasso costante nei prossimi 5 anni. Ciò porta ad un sano 7,1% CAGR dal 2016 al 2022 quando il mercato supererà i 48 miliardi di dollari. L'elettronica per veicoli ibridi ed elettrici è il segmento in più rapida crescita con il 19% di CAGR. I sistemi automobilistici venduti nelle nazioni sviluppate continueranno inoltre ad aggiungere nuove funzionalità in diversi segmenti relativamente al risparmio di carburante (principalmente basati sull'elettronica), i sistemi audio premium, i sistemi di navigazione connessi e molte altre funzionalità (dalla radio Internet alla ricerca mobile e cloud). Tra tutte le categorie di dispositivi a semiconduttore, quelli ottici cresceranno più velocemente nei prossimi cinque anni, guidati dal mercato HEV-EV. Semiconduttori discreti, microcomponenti e circuiti integrati di memoria sono le tre categorie in più rapida crescita. Le tendenze emergenti, che hanno un impatto diretto sulla dinamica del settore, comprendono l'introduzione di semiconduttori di potenza ad alta efficienza e lo sviluppo di chip singoli più piccoli per sensori radar (figura 2).

Figura 2: il mercato dei semiconduttori nel settore automotive

Conclusioni

I mercati dei semiconduttori e dei sensori per l'IoT sono previsti ad essere oltre 110 miliardi di dollari nel 2025 rispetto ai 27,6 miliardi di dollari nel 2015, con un CAGR del 15,3%. I principali semiconduttori nelle applicazioni IoT includono controller, connettività wireless e memoria non volatile incorporata. La forte crescita dei semiconduttori nei dispositivi IoT è guidata dalla necessità di ulteriori dati, ma è importante che i dati generati forniscano valore agli utenti. Un requisito fondamentale nel mercato dei semiconduttori IoT è l'ultra-low power (ULP), che può richiedere l'utilizzo di processi speciali di wafer (Figura 3).

Figura 3: il mercato globale dei semiconduttori in funzione dei singoli dispositivi venduti nei vari periodi

L'elettronica automobilistica sta attraversando alcuni importanti cambiamenti con sistemi di assistenza alla guida avanzata (ADAS) con un buon potenziale di crescita. In futuro, molte delle decisioni di acquisto relative alle automobili saranno prese in base al contenuto dell'elettronica e ai servizi che possono essere supportati. Ogni anno vengono prodotte circa 90 milioni di automobili, con l'aspettativa di un maggior volume in tutto il mondo e un maggiore contenuto di semiconduttori per automobile.

 

 

 

 

Una risposta

  1. Maurizio Di Paolo Emilio Maurizio Di Paolo Emilio 28 febbraio 2018

Scrivi un commento

EOS-Academy
EOS-Academy