Raspberry Pi Pico: la prima scheda a microcontrollore del lampone britannico

Raspberry Pi Pico: l'azienda del lampone più famoso nel mondo maker ha deciso di entrare nel mondo delle schede a microcontrollore all'inizio di questo 2021.

In questo articolo parleremo di Raspberry Pi Pico con chip RP2040, la prima scheda a microcontrollore di casa Raspberry Pi! Se si pensa a Raspberry Pi, si pensa all'azienda britannica che ha affascinato tutti noi con i suoi computer a singola scheda, ma a quanto pare ha deciso di fare qualcosa di diverso durante l'inizio del 2021.

Insomma non gli è bastato chiudere il 2020 con Raspberry Pi 400, eh no!

Ha deciso di offrire al mondo la scheda Pico: Pico è una scheda a microcontrollore costruita con il chip RP2040 dalle dimensioni contenute e con tanti dettagli interessanti.

RP2040

RP2040 è un chip progettato direttamente da casa Raspberry Pi. Offre un processore Arm Cortex-M0+ dual core a 133 MHz che offre 264 KB di RAM e 2 MB di memoria flash direttamente su scheda.

Eppure, se sei abbastanza bravo con il saldatore, RP2040 supporta fino a 16 MB di memoria flash off-chip!

RP2040 supporta, come tutte le schede a microcontrollore a cui siamo abituati, il linguaggio C con la sua variante più gettonata C++, ma ovviamente sì: il lampone più famoso nel mondo making offre il supporto nativo a MicroPython.

Le interfacce

Raspberry Pi Pico offre differenti interfacce. Partiamo dalla porta USB micro ormai immancabile su queste schede nella versione 1.1 utilizzabile sia per alimentazione, sia per il caricamento del firmware. Ai lati della scheda stessa, troviamo 26 pin GPIO multi funzione, ma non solo.

2 interfacce SPI, altrettante I2C ed UART, 3 per 12 bit in ciascun ADC e 16 canali PWM controllabili nella loro interezza.

Per concludere e non farci mancare assolutamente nulla, Raspberry Pi Pico offre un sensore di temperatura, librerie on-chip per una gestione accelerata floating-point e 8 macchine a stato (PIO) programmabili per una gestione personalizzata delle periferiche.

Una mappatura completa

Vediamo da un punto di vista più completo e grafico, come sono impostate le interfacce di Raspberry Pi Pico:

Figura 1. La mappatura delle interfacce di Raspberry Pi Pico

La casa madre britannica di Pico ha ovviamente deciso di mettere a disposizione non solo una mappatura delle interfacce, ma anche i file fritzing e di design delle stesse ed è possibile ottenerle qui.

Programmare in MicroPython in "drag and drop"

Raspberry Pi Pico può essere tranquillamente programmata in modalità "drag and drop" tramite porta USB.

Che cosa significa questo?

Una volta terminata la scrittura del nostro codice, ci è sufficiente collegarla tramite porta USB al nostro computer e trascinare il nostro file MicroPython all'interno della scheda stessa.

Perché sì, Raspberry Pi Pico viene vista come una "memoria di massa" dal nostro computer.

Per fare tutto ciò, però, abbiamo bisogno di "MicroPython UF2" e lo puoi ottenere con un click qui!

Ma il prezzo?

Raspberry Pi Pico viene suggerita al prezzo di 4 Sterline e possiamo già trovarla in preorder tra i rifornitori principali tra i 4 e 5€.

Così come è già successo in passato per Raspberry Pi Zero, a tal proposito suggerisco di riservare già da adesso la propria, prima di trovare il tutto esaurito!

Una competizione perfetta con Arduino e le schede NodeMCU

Diciamocelo: tra dimensioni, caratteristiche tecniche e prezzo è senza dubbio una new entry molto competitiva nel mondo delle schede a microcontrollore e certo: per il momento questa scheda ha un piccolo-grande "Tallone d'Achille".

Raspberry Pi Pico è ancora senza interfacce wireless, ma meglio non dirlo troppo forte: può essere che oltre manica ci sentano e pongano rimedio!

>> E' POSSIBILE ACCEDERE AL CORSO SU RASPBERRY PI SULLA PIATTAFORMA MAKERS-ACADEMY AL LINK: MYACADEMY - HOME (MYKAJABI.COM)

Scarica subito una copia gratis

7 Commenti

  1. Mariangela.Mone 23 Gennaio 2021
    • Lorenzo Neri Lorenzo Neri 23 Gennaio 2021
      • Mariangela.Mone 23 Gennaio 2021
  2. giako 27 Gennaio 2021
    • Lorenzo Neri Lorenzo Neri 10 Febbraio 2021
  3. autodid 9 Febbraio 2021
    • Lorenzo Neri Lorenzo Neri 10 Febbraio 2021

Scrivi un commento

Seguici anche sul tuo Social Network preferito!

Send this to a friend