Small Circuits Revival – Relè ad alta efficienza energetica

I circuiti relè discussi in questo articolo possono essere collegati in serie con un carico (lampada) e una serie di pulsanti normalmente chiusi. Quando uno di questi interruttori viene premuto, la spia si accende per un certo periodo di tempo. Trascorso questo tempo, la lampada si spegnerà automaticamente.

Questo somiglia un pò al familiare circuito delle luci delle scale, in cui è possibile accendere l'illuminazione in una tromba delle scale o in un corridoio con la semplice pressione di un pulsante e spegnerla di nuovo con la semplice pressione di un altro pulsante. Tuttavia, i circuiti qui descritti si spengono automaticamente e sono in linea di principio molto più rispettosi del consumo energetico.

Variante 1

La prima variante (Figura 1) non è difficile da comprendere. Il circuito funziona con una fonte di 12 VDC (batteria, adattatore di rete) e può quindi essere ricostruito in sicurezza anche da un principiante. Immediatamente dopo aver collegato il circuito, il condensatore C1 verrà caricato dalla lampada LA1 e dal diodo D1 tramite i pulsanti normalmente chiusi S1...Sn (ne sono stati presi solo tre) collegati in serie. La lampada si accenderà per un pò. Il LED1 indica che il circuito è armato. Per la cronaca: la corrente che scorre attraverso la lampada a riposo è troppo bassa per farla accendere.

Figura 1. Schema di funzionamento

Non appena uno dei pulsanti viene azionato, non può più fluire corrente da C1 a D1. La base del transistor T1, che tramite la lampada è tenuta al potenziale + dell'alimentatore, viene ora portata a massa tramite la resistenza R1 e il LED1. Risultato: il transistor si accende e il condensatore C1 si scarica a massa tramite la bobina del relè. Il relè è eccitato e tramite il contatto del relè c'è ora abbastanza corrente per mantenere la lampada accesa. Inoltre, la corrente di carica in C1 viene interrotta. Dopo un pò di tempo, il condensatore si è scaricato così tanto che il relè non può più rimanere attivato. Il contatto del relè si apre e lo stato iniziale viene ripristinato (per cui si presume che il pulsante non sia tenuto premuto). Per tutto il tempo in cui la lampada rimane accesa, si applica la seguente relazione approssimativa:

t = 0.67 x RRelay x C1    [secondi, ohm, farad]

Il tipo EMR menzionato nel diagramma ha una resistenza della bobina di 1050 Ω; per il tipo G6DS, è pari a 1200 Ω. Con il primo relè e un condensatore da 68.000 µF si arriva a circa 40 s. Il valore del resistore R1 deve essere scelto in modo che la corrente attraverso il LED1 sia abbastanza grande da farlo accendere debolmente. Il valore menzionato nel diagramma sarà generalmente sufficiente, ma c'è spazio per qualche sperimentazione. Attenzione: questo circuito NON deve essere utilizzato per lampade collegate alla linea di alimentazione AC (rete)! La seconda variante sarà discussa nel prossimo articolo.

Web Link

Articolo originale in inglese al link: Small Circuits Revival — Episode 1

Scarica subito una copia gratis

Una risposta

  1. Domenico Valentini 20 Novembre 2020

Scrivi un commento

Seguici anche sul tuo Social Network preferito!

Send this to a friend