Home
Accesso / Registrazione
 di 

Buttate i radiocomandi apricancello!

http://it.emcelettronica.com/apricancello-gsm-progetto-completo

Buttateli, non vi servono più! Sul serio, quanti "comandi" vi portate dietro ogni giorno? A parte l'ormai insostituibile smartphone, le tasche sono piene, tra chiavi, portafoglio, telecomando e cose del genere. Ovviamente non si può ancora ridurre il tutto ad un unico elemento, ma almeno è possibile iniziare ad eliminare dei pezzi: uno di questi è il radiocomando apricancello, sostituibile con un progetto open source che permette di comandare il cancello o aprire il garage, tramite sms o squillo. A costo zero quindi.

Al posto del radiocomando, l'Apricancello GSM: ecco i punti di forza

 

 

Il progetto Apricancello GSM permette di avere disponibile una di quelle funzioni che ormai si possono inserire in un telefono cellulare, eliminando il fastidio dell'ulteriore dispositivo da portarsi dietro, come è già accaduto, ad esempio, con il navigatore satellitare. Con un comando vocale (o una semplice telefonata) si chiama il cancello il quale, al secondo squillo, rifiuta la chiamata e inizia la procedura di apertura, così che non bisogna nemmeno attendere in sosta di fronte casa, soprattutto se si vive a ridosso di strade trafficate o a scorrimento veloce.

Mettendo da parte in questa sede i commenti e le analisi, riferite ai parametri tecnici, possiamo pensare ad una lista di pro e di contro nel possedere un apricancello GSM. Molti si potrebbero domandare dove sia la convenienza, o la novità, se i radiocomandi apricancello automatici funzionano (quasi) senza problemi.

I vantaggi, in realtà, sono molteplici, se solo si pensa al fatto che i telecomandi non servirebbero più, eliminando una serie di problemi, come le rotture, i malfunzionamenti e lo smarrimento, senza dimenticare la questione ecologica, molto sentita al momento.
Buttando i radiocomandi apricancello tradizionali, e non producendone di nuovi (o quantomeno limitando la fabbricazione), verrebbe meno anche lo smaltimento della plastica dei modelli vecchi o non più funzionanti.

Ancora, quanto sarebbe importante per la sicurezza delle donne, che potrebbero chiamare, tramite comando vocale (così non si avrebbe il problema di utilizzare il telefonino mentre si guida), il cancello e iniziare l'apertura poco prima di giungerci davanti, senza dover attendere con l'auto ferma? Non dimentichiamo nemmeno la comodità di poter aprire il cancello a distanza: se, ad esempio sono al lavoro, posso comunque far accedere un mio amico, o un parente, nel cortile senza essere costretto a tornare a casa oppure a nascondere il telecomando in posti improbabili. E si vanno ad evitare noiosi e costosi doppioni.

Non esiste problema di gestore, può essere uno qualsiasi; la sim viene inserita prima nel telefono, per il recupero dei numeri da abilitare in rubrica, quindi nel cancello. Una scheda ricaricabile, però, potrebbe necessitare un utilizzo saltuario, e una ricarica ovviamente, per non essere disattivata. Fatta la regola, trovata la soluzione: grazie ad una funzione nascosta, infatti, è possibile attivare il relé di apertura cancello tramite un SMS con ricevuta di ritorno (un altro SMS inviato dalla SIM stessa), in modo da tenere in attività la scheda sim.

Basta farlo una volta l'anno (o a seconda delle richieste dei diversi gestori), così come la ricarica, che si può effettuare con taglio minimo, 3 o 5 euro. Il costo si ammortizza facilmente, visto che non c'è usura del dispositivo e, soprattutto, la spesa è divisa tra tutti i possessori della funzione Apricancello GSM.

Punti deboli dell'Apricancello GSM

Il punto debole, facile da contestare, è che i cellulari si scaricano e possono non avere copertura. Il secondo caso è piuttosto improbabile al giorno d'oggi, anche perché se non c'è campo all'altezza del cancello, al 99% non è presente neanche dentro casa, quindi il problema, lì, va oltre la disputa telecomando tradizionale – Apricancello GSM.

Nel primo caso, invece, la possibilità è concreta, soprattutto perché gli smartphone non hanno la batteria duratura come i vecchi Alcatel o Nokia, quindi può accadere di trovarsi davanti al cancello e accorgersi di non poterlo aprire. La soluzione è semplice: si acquista un caricabatterie per la macchina, così da non rischiare di rimanere a secco, a prescindere dall'apertura del cancello, che comunque, nell'eventualità estrema, si può aprire anche manualmente.

Dopotutto, anche i telecomandi tradizionali funzionano a batterie che si scaricano, e per loro non è nemmeno disponibile il caricatore da macchina.

La sicurezza

Una domanda legittima e pertinente riguarda la sicurezza: se qualcuno entrasse in possesso del numero telefonico della scheda comando GSM, non basterebbe chiamarlo da qualsiasi telefono per farsi aprire? La riposta è no, perché nell'apricancello gsm la scheda è in grado di riconoscere il numero del chiamante e metterà in funzione il cancello solo se il numero risulterà abilitato. Come detto, l'abilitazione viene fatta inizialmente, da un telefono 'amministratore'.

Per l'apertura tramite sms, invece, è possibile inserire una password. Inoltre, modificando il codice sorgente fornito nel progetto, sarà possibile, abbastanza semplicemente, inserire anche una password (valida per gli sms). La tecnologia rolling code, inoltre, impedisce a terzi non autorizzati di replicare i codici trasmessi.

Quindi, chi crede che sia una perdita di tempo, o addirittura non conveniente, passare ad un apricancello GSM, qui ha tutto lo spazio per argomentare le sue ragioni. Non è semplice ed efficiente, oltre che economico e ambientalmente sostenibile, utilizzare un solo dispositivo per aprire il cancello e telefonare?

Iniziamo a buttare i radiocomandi apricancello tradizionali e realizziamo il nostro apricancello gsm fai da te!

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Emanuele

Vuoi realizzare il tuo

Vuoi realizzare il tuo apricancello GSM ma non sai come interfacciare la scheda comando alla centralina del tuo cancello? Scrivimi nei commenti!

ritratto di giammario.ruberto

apricancello gsm

Salve io sono interessato all' apricancello gsm sono un po' pratico di schemi elettrici ma non so dove prendere i materiali e non sono attrezzato per eventuali saldature e programmazioni puo? aiutarmi ?

ritratto di RogerK

una curiosità: le schede sim

una curiosità:
le schede sim hanno una scadenza se non vengono utilizzate? da quello che mi avevano detto se non si effettua una ricarica o una chiamata (non ricevuta ma effettuata, gli sms non valgono) la scheda si disabilita.. è stato risolto questo problema? in che modo? inviando messaggi di avviso sulla scadenza?

Grazie

ritratto di Emanuele

Schede SIM

Le schede SIM in genere durano un anno, ma basta inviare un sms con ricevuta di risposta, almeno una volta l'anno, ed il problema è risolto. E' spiegato tutto nell'articolo

ritratto di RogerK

Si si ho letto.. però giusto

Si si ho letto.. però giusto la settimana scorsa ho chiamato vodafone e mi hanno detto
che la sim scade dopo 12 mesi dall'ultima ricarica... dall'undicesimo mese al dodicesimo puoi solo ricevere chiamate e sms e non inviarli.. a domanda precisa se influisce sulla data di "scadenza" una chiamata effettuata o un sms effettuato hanno risposto no!
Riporto quello che mi è stato detto da una centralista VODAFONE, non so come operino gli altri..

P.S: La mia non vuole essere di certo una critica ma un commento costruttivo!! Anzi colgo l'occasione per ringraziarti per tutto il lavoro che fai sul blog e mi congratulo con tutti quelli che partecipano attivamente al sito!

ritratto di ZioTibia

Bello.Con un squillo si

Bello.
Con un squillo si identifica il chiamante quindi se nelle lista c'e' il numero, ti apre...

pero' 149€ per aprire il cancello... (senza spese di installazione)...

diciamo che vista l'applicazione che dovrebbe essere programmabile, si possono fare tante di quelle cose, che magari renderebbero piu' interessante l'acquisto...

ritratto di Emanuele

Apricancello GSM

Salve ZioTibia :)

il prezzo che hai indicato è relativo al primo lotto che abbiamo realizzato. Con la prossima produzione riusciamo sicuramente a contenere i costi.

E comunque stiamo parlando del costo di un pezzo, se ne compri più di uno riusciamo ancor meglio ad ammortizzare le spese....

Infine vorrei sottolineare che, se confrontiamo questo prezzo, con i normali radiocomandi apricancello, la partita è ampiamente vinta. Pensa solo ad un condominio con 50 telecomandi. Mediamente un telecomando costa 50 euro, quindi 2500 euro di spesa condominiale contro... 149

P.S. Hai visto che c'è anche la possibilita di realizzarlo da soli ?

ritratto di ZioTibia

ho visto che e' possibile

ho visto che e' possibile richiedere i sorgenti e gli schemi (mi pare per 8€), ma il tempo e' quello che e'... quindi avere il tutto assemblato, nel mio caso, andrebbe anche bene, pero' per i miei utilizzi mi ci vorrebbero un paio di ingressi per il controllo ambientale (temperatura, umidita', in primis), chissa' se riterrete opportuno inserire piu' ingressi...

ho visto in giro e ce ne sono diversi di questi prodotti...
ma non so quanto gli altri siano open

ritratto di utente

ma...

...smettiamola, la cosa più divertente son i pro e tutta la storiella ecologica....telefonare per aprire il cancello, stiamo veramente finendo le (buone) idee....
Bell'articolo comunque!

ritratto di Emanuele

Apricancello GSM

Difficile capirti.... non credi che aprire il cancello con uno squillo del telefono, evitando quindi di portarsi dietro anche il radiocomando, sia una buona idea?

ritratto di Edi82

Per quanto riguarda la

Per quanto riguarda la scadenza della sim, in effetti c'è bisogno di una ricarica,come è scritto nell'articolo, ma basta eseguire quella minima (3 o 5 euro) ogni anno e il problema è risolto. La spesa è praticamente trasucrabile, se poi si tratta di un condominio, beh, non ce nemmeno bisogno di tenrela in considerazione.

ritratto di Sofronia

"Ancora, quanto sarebbe

"Ancora, quanto sarebbe importante per la sicurezza delle donne, che potrebbero chiamare, tramite comando vocale (così non si avrebbe il problema di utilizzare il telefonino mentre si guida)"

Per una frase del genere una femmista DOC anni 70 vi avrebbe condannato alla gogna mediatica!!!!

Potevate concludere con un "donna al volante pericolo costante".

ritratto di Edi82

femministe e sicurezza donne

Ciao Sofronia, forse non hai notato che l'articolo è scritto da una donna e, ti assicuro, non una di quelle poco indipendenti. Ma ti sbagli quando parli di gogna mediatica: non c'è niente di offensivo per il genere femminile nel difendere il nostro diritto alla sicurezza. Se la tecnologia può aiutare perché non usarla?

ritratto di Neutrino

Cosa accade se...

Sono in vacanza a centinaia di chilometri da casa. Per errore faccio partire la chiamata all'apricancello: il cancello si apre!
Se si tratta del cancello condominiale, poco importa, si richiude subito, ma se il dispositivo comandasse la porta del mio garage, questo resterebbe aperto!

Soluzione 1
Aprire il cancello con il telefono e la porta del garage con un radiocomando.

Soluzione 2
Avere un telefono (perchè serve sempre) ed un telecomando per cancello e porta del garage.

Devo sempre avre un telefono ed un telecomando!

ritratto di Emanuele

Problematiche e soluzioni

Anche se sono in casa e casualmente premo il telecomando vicino alla finestra, mi si apre la porta del garage... tutto può succedere.

L'obiettivo è comunque portarsi dietro SOLO il telefonino e NON il telecomando.

Basta utilizzare sempre il blocco tastiera e le telefonate non partiranno per errore ;) oppure utilizzare l'SMS e non lo SQUILLO. In questo modo per aprire il cancello o garage serve l'invio dell'sms (e volendo si può ricevere anche l'sms di conferma apertura)

ritratto di neutrino

Certamente....

Però sono in casa!
Posso sempre richiudere.
Ma se sono lontano che faccio?
Richiamo per chiudere?
Ma se prima avessi staccato la comunicazione in tempo, la bascula sarebbe chiusa, e se richiamo, apro anziché chiudere!
Che faccio?

ritratto di Neutrino

Continua,..

Il blocco tastiera non serve a nulla, la telefonata può prtire anche per errore selezionando dalla rubrica il nome errato.
.
.
.
Aprire con un anziché uno squillo è troppo penalizzante: i messaggi sms impiegano almeno un minuto ad essere recapitati. L'attesa è decisamente lunga.
.
.
.
Un minuto è il tempo minimo, infatti nei contratti delle compagnie telefoniche è scritto che il recapito degli sms è garantito nelle 24 ORE (a me è capitato di attendere 6 ORE un sms). In questo caso, anche il messggio di conferma arriverebbe troppo tardi. Non lascio il mio garage aperto per una girnata se non sono in casa!

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 6 utenti e 62 visitatori collegati.

Ultimi Commenti