Arduino a solo 4€ [ATmega328 clone]

Arduino (clone) addirittura a meno di 4 euro, come è possibile? Forse alcuni di voi avranno notato la campagna di finanziamento (crowdfunding) per questa scheda (Iteaduino) e sicuramente si saranno chiesti come è possibile arrivare ad un tale prezzo! Semplice, basta progettare/copiare e produrre in Cina (Shenzhen), acquistare componenti clonati (addirittura il microcontrollore) e poi…. sperare. Vediamo nel dettaglio questa economica, per usare un eufemismo, scheda.

Di Arduino abbiamo già ampiamente scritto su questo blog, come potete leggere dalla relativa categoria ed in particolare abbiamo affrontato i vari problemi che già la Arduino Board porta con se, cercando di renderlo professionale.
Ridurre ancora i costi, quindi le prestazioni, lo trovo un tantino azzardato. Vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

Iteaduino Lite

Iteaduino Lite è una scheda compatibile con Arduino. Fortemente compatibile con Arduino a livello hardware e quasi compatibile al 100% con la IDE di Arduino, questo dicono i produttori.
Il punto però è che NON utilizza come micro l'Atmel ATmega328 ma uno sconosciuto LGT8F88A prodotto dalla Logic Green che ne dichiara la compatibilità solo con l'ATmega88 (non il 328).

Nella campagna di crowdfunding che potete trovare nel link sopra, riguardo alla compatibilità vengono ripetute frasi a mio avviso, non certo rassicuranti, tipo "strong compatibility", "almost 100%" e "basically compatible". Inoltre la versione 1.5 della IDE è dichiaratamente non compatibile.

Infine in "Risk e Warnings" è specificatamente scritto che la spedizione NON sarà tracciabile e che, considerate le Sping Festival holiday non bisogna aspettare il prodotto prima di alcuni mesi, probabilmente alla fine di Marzo, considerando la spedizione a Gennaio. Insomma ordinate e … sperate! Del resto a questo prezzo mica volevate essere sicuri di ricevere pure la scheda 😉

Alcune considerazioni

Tralasciando il danno che una tale operazione può creare al prodotto originale Arduino (si prevedono battaglie? /come lo è stato per smARtDUINO e per la MAKERBOT) vorrei fare alcune considerazioni.
Premesso che la scheda Arduino è un microcontrollore con un po' di elettronica intorno (se si utilizza il chip FTDI come interfaccia USB) , è così complicato metter su una breadboard e realizzarsela da soli per pochi dollari? (se proprio vogliamo complicarci la vita)

E poi:

Vi fidereste ad utilizzare un micro del genere? Pensate ad un progetto che poi andrà in produzione per migliaia di pezzi… una bella responsabilità, ma anche un'enorme perdita di tempo se siete un hobbysta e non riuscite a far funzionare la vostra applicazione perché "quasi compatibile". Quanto avrete risparmiato?

Ed inoltre:

Il crowdfunding dovrebbe essere utilizzato per richiedere fondi rivolti allo sviluppo di nuove idee, per favorire l'innovazione. E' giusto che venga utilizzato per produrre repliche di prodiotti già esistenti, per lo più abbassando, anzi ammazzando i costi? E' supporto all'innovazione o istigazione alla concorrenza sleale, visto che nei Paesi di produzione sia la tassazione che i diritti dei lavoratori sono ben differenti da quelli occidentali?

Voi che ne pensate?

 

Scarica subito una copia gratis

19 Commenti

  1. alex272 alex272 20 gennaio 2014
  2. Piero Boccadoro 20 gennaio 2014
  3. Emanuele Bonanni Emanuele 20 gennaio 2014
  4. h3nk3relett 20 gennaio 2014
  5. Emanuele Bonanni Emanuele 20 gennaio 2014
  6. h3nk3relett 20 gennaio 2014
  7. alex272 alex272 21 gennaio 2014
  8. maloxplay 21 gennaio 2014
  9. h3nk3relett 21 gennaio 2014
  10. Piero Boccadoro 22 gennaio 2014
  11. paolo.barbuti 23 gennaio 2014
  12. Emanuele.Ferla 31 gennaio 2014
  13. paolo.barbuti 31 gennaio 2014
  14. giatro 2 febbraio 2014
  15. fulvio.fabiani 29 marzo 2014
  16. gasp_are gasp_are 16 febbraio 2015
    • Emanuele Bonanni Emanuele 19 febbraio 2015
  17. Tommaso Zanotelli 22 febbraio 2015
  18. Emanuele Paiano Emanuele Paiano 6 gennaio 2016

Scrivi un commento

Seguici anche sul tuo Social Network preferito!

Send this to a friend