Firmware 2.0 #11 – Automation/Industry 4.0

Esce oggi il nuovo numero della rivista tecnica Firmware 2.0. Il topic di questo mese è dedicato al settore Automation/Industry 4.0. In questo numero di Firmware 2.0 potrete leggere articoli tecnici su: domotica intelligente con l'Intelligenza Artificiale, sistema multisensoriale per la smart home, IoT applicato all'agricoltura, sensori Panasonic Industry per applicazioni di smart building, Lidar allo stato solido, ESP 32 nell'Industry 4.0, il nuovo Raspberry Pi Pico, articoli del magazine Elektor in italiano, le imperdibili novità del mercato dell'elettronica e molto altro. Il download della rivista digitale è disponibile nei formati PDF, ePub e mobi.

Editoriale

Domotica open source, una visione futuristica dell’Internet delle Cose

Cari lettori,

è arrivato il momento di presentarvi il secondo numero dell’anno di Firmware 2.0. Come sapete, Firmware 2.0 è molto più di una rivista tecnica di elettronica, è un vero e proprio ebook che potete aggiungere al vostro archivio digitale, ricco di contenuti e approfondimenti ideali per chi opera nel settore elettronico come professionista o maker, per studenti e ricercatori, ma anche per tutti gli appassionati che desiderano semplicemente restare aggiornati sui grandi temi dell’elettronica e migliorare il proprio know-how esperienziale. Il variegato mondo dell’elettronica, si sa, è estremamente dinamico e in continua evoluzione, e con esso a cambiare sono soprattutto le opportunità che le tecnologie mettono a disposizione degli utenti e le richieste della società, oggi sempre più interconnessa e digitale.

I moderni sistemi domotici sono alla base di soluzioni legate al concetto di casa intelligente, nota a molti di noi anche come “smart home”, il modello adottato per massimizzare l’efficienza sia in termini di funzionalità che di sostenibilità ambientale. Gli elettrodomestici di ultima generazione connessi alla rete, ad esempio, semplificano di molto l’automatizzazione delle nostre azioni quotidiane. A cambiare sono le nostre abitudini e quindi il modo di approcciarci alla gestione dei dispositivi e delle risorse energetiche. Grazie alla domotica intelligente le moderne abitazioni possono vantare un ampio spettro di funzionalità avanzate e somigliare sempre più a microcosmi automatizzati in grado di essere supervisionati e controllati dall’utente, anche da remoto, sia indoor che outdoor. Tutto questo è possibile grazie ad una costante ricerca, all’interazione tra vari ambiti disciplinari e ai progressi della tecnologia in campo wireless. I dispositivi IoT connessi alla rete comunicano tramite sensori e funzioni intelligenti che possono essere gestite sui nostri dispositivi mobile attraverso una semplice app. Potremmo considerare, pertanto, la domotica un sottoinsieme del più ampio ecosistema IoT nel quale dominano incontrastati i sensori e la miriade di dispositivi interconnessi che si scambiano dati e in grado di monitorare in tempo reale i parametri ambientali e le grandezze fisiche di nostro interesse.

I dati sul tasso di crescita delle applicazioni di automazione domestica identificano una crescente richiesta da parte degli utenti sia in termini di comfort e qualità della vita, sia in termini di efficienza nella gestione dei consumi, nonché sicurezza. Un modello di casa intelligente dispone di funzionalità diversificate, consentendo all’utente di poter programmare le apparecchiature in base alle proprie esigenze. L’aspetto che sicuramente interessa in modo particolare gli utenti del settore è la diffusione capillare di soluzioni applicative divenute ormai alla portata di tutti e che hanno permesso alla domotica di conquistare una cospicua fetta del mercato consumer, dominato da assistenti vocali che permettono di gestire il funzionamento di elettrodomestici attraverso la voce, smart speakers, framework e app per il monitoraggio remoto in tempo reale.

I sistemi domotici non sono da intendersi come unità a sé stanti, piuttosto come il risultato di un’interconnessione multidisciplinare tra Intelligenza Artificiale, sensoristica, sviluppo delle tecnologie mobile, informatica, big data e cloud, elementi imprescindibili che rappresentano di fatto l’ossatura portante del modello smart home, rendendo la domotica intelligente un settore altamente dinamico e sul quale puntare nell’era digitale per accrescere le prospettive di sviluppo dell’ecosistema dell’Internet delle Cose.

Buona lettura!

1.Domotica: l'Intelligenza Artificiale rende la casa realmente smart

2.Sistemi di Intelligenza Artificiale per applicazioni in ogni settore

3.Un sistema Multisensoriale per la Smart Home – Parte 1

4.Non c’è progetto (elettronico) senza passivi

5.Il futuro prossimo dell’Automazione Industriale basata sull'IoT e il microcontrollore Arduino

6.Smart Pot Sensor: IoT applicato all’agricoltura (Parte 1)

7.Sensori di movimento Panasonic Industry per applicazioni di Building Automation

8.Lidar allo stato solido: come la tecnologia laser cambierà il mondo dei rilievi, sia da terra che da drone

9.L'ESP32 nell’Industria 4.0

10.Il nuovo ESP32-S3 di Espressif

11.Un semplice controller di temperatura On-Off con Raspberry Pi HAT

12.Raspberry Pi Pico: la prima scheda a microcontrollore del lampone britannico

13.Introduzione a Raspberry Pi Pico

14.Small Circuits Revival - Relè ad alta efficienza energetica (Parte 3)

15.La moderna tecnologia QR nell'automazione industriale e commerciale

16.Automazione misure e acquisizione dati: il software LabView

17.Controllo automatico del livello di un serbatoio

18.Cyber-Security e Industry 4.0: stato dell'arte e trend futuri

19.Pianificazione ottima per un robot E-Puck con feedback visivo

 

 

 

 

Scarica subito una copia gratis

Scrivi un commento

Seguici anche sul tuo Social Network preferito!

Send this to a friend